consigliato per te

  • in

    Med Store Tunit Macerata a tutta forza verso i quarti di finale

    Di Redazione La Med Store Tunit Macerata riscatta subito la sconfitta subita domenica in campionato e si prende il passaggio ai quarti di finale di Del Monte Coppa Italia A3, superando il Volley Team San Donà di Piave con un risultato netto e una prestazione convincente. Squadra trasformata rispetto all’ultimo confronto, Macerata controlla la gara per tutti e tre i set lasciando poco spazio agli avversari; bella prova di squadra con un Giannotti decisivo, ma tutti i biancorossi hanno onorato la nuova maglia con il tricolore, creata appositamente per questa manifestazione. La cronaca:Di Pinto conferma il sestetto di domenica, Giannotti, Lazzaretto e Margutti, al centro Pasquali e Sanfilippo, Longo e come libero Gabbanelli. San Donà risponde con Vaskelis, Monari e Garofalo, Bragatto e Basso centrali, Mignano, il libero Santi. Un errore di Giannotti apre la gara, ma il numero 4 biancorosso si riscatta subito con due punti che mandano avanti la Med Store Tunit, 3-2. San Donà risponde con Vaskelis e la partita si fa combattuta, Macerata però mantiene il vantaggio: Margutti buca il muro chiudendo un lungo scambio, 9-7. Provano ad allungare i biancorossi, difendono con aggressività e Giannotti a muro blocca per due volte gli attacchi avversari, 13-9. Coach Tofoli prova a scuotere i suoi con un time out ma non basta, Macerata tiene un ritmo alto e colpisce con Giannotti e Lazzaretto, 17-11, San Donà in difficoltà. Ancora efficace il muro di casa, stavolta è Pasquali ad opporsi e trovare il punto del 20-13; poi grande difesa di Lazzaretto, la Med Store Tunit resiste all’attacco avversario e risolve con Sanfilippo che colpisce al centro, 22-15. Finale a tinte biancorosse, Giannotti chiude il set con un forte diagonale, 25-18. Buona partenza Macerata, subito avanti nel terzo set con Scita che trova anche l’ace del 3-0. La Med Store Tunit controlla e allunga con Giannotti, prima gioca col muro avversario, poi fulmina la difesa ospite con un potente diagonale, 10-6. Break San Donà che si porta sul meno 1: lungo scambio, difende bene Santi, stavolta hanno la meglio gli ospiti, 10-9. Si ricompone Macerata, tiene a distanza gli avversari quindi ancora Giannotti colpisce, diagonale che sorprende San Donà, poi muro di Pasquali, 14-10. Sul 16-11 coach Tofoli chiede un nuovo time out, la distanza non si accorcia nemmeno quando Vaskelis trova il diagonale vincente, arriva l’immediata risposta di Sanfilippo che buca al centro, 19-13. Ace di Longo, poi difende bene Macerata e Giuannotti supera il muro, 21-13: sbaglia la battuta Palmisano, 24-15, quindi chiude il set un tocco furbo di Lazzaretto sotto rete. La Med Store Tunit riparte da Margutti, muro out e primo punto del terzo set. Anticipa tutti Longo e beffa la difesa ospite, 4-2, ma risponde subito Vaskelis; San Donà trova il pareggio, ace di Garofalo dopo la ricezione di Margutti che non si intende con i compagni, quindi colpisce Basso e gli ospiti trovano il primo vantaggio del set, 5-6. Rimette le cose apposto Sanfilippo dopo un rapido scambio al centro. Torna avanti Macerata e allunga con il diagonale out di Monari, 10-7. Buon momento biancorosso, Lazzaretto colpisce prima in diagonale poi a muro, 13-8, San Donà prova a reagire ma fatica a contenere gli attacchi dei maceratesi. Bellissima azione Med Store Tunit che mette pressione agli avversari, la difesa ospite salva due volte poi deve arrendersi al muro di Pasquali, 15-9. Ci prova Vaskelis a scuotere San Donà con un diagonale imprendibile, quindi ace di Mignano, 20-15; Giannotti e Pasquali allontanano gli avversari, 23-15. Chiudono la gara il diagonale di Lazzaretto e l’attacco di Margutti che piega il muro, 25-16. Med Store Tunit Macerata-Volley Team San Donà di Piave 3-0 (25-18, 25-15, 25-16)Med Store Tunit Macerata: Pasquali 9, Longo 4, Giannotti 18, Scita 1, Margutti 7, Sanfilippo 7, Scrollavezza, Lazzaretto 9, Gabbanelli. NE: Ricottini, Paolucci, Ferri, Ravellino, Robbiati. Allenatore: Di Pinto.Volley Team San Donà di Piave: Vaskelis 18, Garofalo 6, Basso 3, Bragatto 6, Santi, Palmisano, Bellucci 1, Mignano, 2 Monari 3. NE: Cherin, Andrei, Tuis, Zonta, Mondin, Tassan. Allenatore: Tofoli.Arbitri: Toni e Rolla.Note: Durata set: 22′, 20′, 23′, tot. 1h5′. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Una Agnelli Tipiesse in crescendo sbriga in tre set la pratica Cantù

    Di Redazione L’Agnelli Tipiesse non fallisce il primo “dentro o fuori” della Del Monte Coppa Italia e si sbarazza del Pool Libertas Cantù. Il pass per la semifinale è staccato con un 3-0 che ribadisce l’ottimo momento degli orobici, complessivamente al settimo successo consecutivo e all’ottavo in casa. La strada viene spianata cammin facendo, con una prova in prepotente progressione. Applausi a scena aperta per D’Amico, straordinario nel catturare anche la polvere sul taraflex del PalaPozzoni e “prima voce” in un coro che trova in Pierotti, miglior realizzatore, un altro encomiabile interprete. Una volta neutralizzato un primo cambio di passo del Pool Libertas (parziale 1-6 per il 12-14), è il turno al servizio di Finoli che garantisce lo strappo a cavallo di quota 20 del primo set con un ace: Cargioli non sbaglia, Hanzic regala e Pierotti non perdona sigillando alla sua maniera un set chiuso con 7 punti (56%). Si ricomincia e ruggisce Terpin con un palleggio velenoso (12-9) e con la combinazione ace-attacco (15-11), gli ospiti tentano di restare aggrappati ma vengono stoppati da Cargioli (attacco-muro) e cancellati con le stesse armi e analoghe modalità da Padura Diaz. Si torna in campo per il terzo parziale i brianzoli, come in avvio, cercano d’incidere (da 6-3 a 7-8): momento in cui Bergamo ritrova Larizza, ma ringrazia un errore di Mazza – 10 in totale nel set per i canturini – per inchiodare un break (18-16) fondamentale. Perché il segnale del turbo verso la bandiera a scacchi è raccontato da un ulteriore 7-2 con cui gli orobici aprono le ali verso il passaggio del turno. Il prossimo ostacolo, sempre tra le “mura amiche”, sarà Reggio Emilia, che ha superato Santa Croce al tie-break: appuntamento mercoledì 2 febbraio alle 20.30. Matteo Battocchio: ““Credo che abbiamo giocato molto bene. Credo che Bergamo sia una squadra forte, e l’ha dimostrato stasera quando ha gestito i set spingendo alla fine, e dando la sterzata decisiva in quel momento. Io non ho molto da rimproverare ai ragazzi: siamo ancora molto fragili, che è comprensibile, ma ad un certo punto bisogna anche fare un passo oltre. Piangersi addosso, oltre che far fare fatturato alle aziende di fazzoletti di carta, non porta a niente. Quindi quando si ha l’occasione bisogna sfruttarla e basta. Però stiamo lavorando tanto fisicamente, quindi anche il calo che si è visto nel corso della partita è dovuto a quello. Stiamo spingendo tanto sapendo che il nostro campionato inizierà tra un mesetto, e questo si vede“. Agnelli Tipiesse Bergamo-Pool Libertas Cantù 3-0 (25-22 25-19 25-18)Bergamo: Finoli 2, Terpin 11, Cargioli 10, Padura Diaz 9, Pierotti 17, Cioffi 2, D’Amico (L), Mancin, Ceccato, Larizza. N.E. De Luca (L), Abosinetti, Baldi. All. Graziosi.Cantù: Chakravorti 2, Sette 3, Mazza 7, Motzo 9, Hanzic 10, Copelli 9, Bortolini (L), Princi, Pietroni, Frattini 2. N.E. Butti, Trovò, Salvador, Floris, Frattini. All. Battocchio.Arbitri: Santoro, Scotti. Note: Durata set: 29′, 25′, 25′; tot: 79′. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Del Monte Coppa Italia A2: i risultati dei quarti di finale

    Di Redazione Dopo diversi rinvii ha preso finalmente il via oggi la Del Monte Coppa Italia A2, con le sfide in gara unica dei quarti di finale. Ecco i risultati e gli abbinamenti delle semifinali del prossimo 2 febbraio. RISULTATI Agnelli Tipiesse Bergamo-Pool Libertas Cantù 3-0 (25-22, 25-19, 25-18) Kemas Lamipel Santa Croce-Conad Reggio Emilia 2-3 (19-25, 25-19, 25-21, 24-26, 14-16) BCC Castellana Grotte-Delta Group Porto Viro 2-3 (25-17, 20-25, 18-25, 26-24, 14-16) BAM Acqua S.Bernardo Cuneo-HRK Diana Group Motta 3-1 (25-19, 25-15, 23-25, 25-21) SEMIFINALIMercoledì 2 febbraioAgnelli Tipiesse Bergamo-Conad Reggio EmiliaBAM Acqua S.Bernardo Cuneo-Delta Group Porto Viro LEGGI TUTTO

  • in

    Wow Green House, debutto perfetto contro Modica negli ottavi

    Di Redazione Debutto col botto della Wow Green House Aversa nella Del Monte Coppa Italia di Serie A3. Battuta al PalaJacazzi la Avimecc Modica per 3-0 e quarti di finale conquistati con merito grazie ad una prestazione sontuosa, nonostante la resistenza tenace della formazione siciliana. Tre set combattuti, in cui però i normanni hanno dimostrato di poter allungare in qualsiasi momento: mercoledì 2 febbraio, sempre al PalaJacazzi, ci sarà la sfida con l’Aurispa Libellula Lecce (che ha battuto Aci Castello). La cronaca:Primo punto del match dell’Avimecc Modica: lo metto a segno Raso con un bel primo tempo. La Wow Green House non si scompone, macina gioco e alza il muro: in pochi minuti Starace firma già il più 2 (4-2). Ancora protagonista il giovanissimo schiacciatore che dalla linea dei tre metri in pipe trova il 7-4. Ma la sfida è avvincente, i siciliani lottano su ogni pallone; quando però il muro di Raso finisce out il tabellone dice ancora più 3 per i padroni di casa (10-7). Morelli entra in partita, lancia sguardi oltre la rete e trova il mani e out che vale il 16-10 e l’allungo forse decisivo. La squadra di D’Amico non è d’accordo, murone di Raso che riporta sotto i suoi (17-14). Morelli stampa nei 4 metri il 20-15 e per la prima volta il gioco si ferma per permettere all’allenatore ospite di parlarne con i propri ragazzi. Al rientro in campo ancora l’opposto normanno: arriva in cielo e blocca l’attacco di Loncar e mancano adesso 4 punti verso la conquista del parziale. Bonina con un monster block ferma Martinez ed è 23-16. A regalare ben 8 set point è Morelli: free ball per Aversa, palla in 2 e “buco” nei tre metri. Modica ne annulla 2 ma non il terzo: 25-18 al centro di Bonina e si cambia campo. Partenza a razzo di Modica nel secondo set, con l’ace di Martinez che vale subito l’1-3. Ma la partita torna subito in parità quando Putini sbaglia l’alzata e la manda nell’altra parte di campo; non c’è nessuno a difendere quel pallone e la sfera cade docilmente a terra tra la disperazione di coach D’Amico che striglia i suoi. La Wow Green House torna avanti quando Morelli trova l’ace aiutato anche dalla rete che difende la ricezione siciliana. Quando Chillemi spara out da posto 2 ecco che la formazione cara al presidente Di Meo trova il più 2, che diventa subito più 3 quando Morelli trova l’ace che vale il 15-12. L’ex di turno Alfieri alza male al centro (17-12) e coach D’Amico decide di richiamare in panchina i suoi ragazzi che sembrano aver mollato un po’ la presa dopo un inizio di set importante. Quando le 2 squadre tornano in campo ancora un servizio vincente di Morelli per il più 6 (18-12). Anche il centrale dell’Avimecc Garofolo riesce a sorprendere la ricezione normanna con l’ace che vale il 20-16. Modica si gioca tutte le carte a disposizione (21-18) ma Sacripanti ha voglia di tornare presto a casa: ace per il 24-19 e ben 5 set point. Chiude Starace in “buca d’angolo” in diagonale (25-20). Nei primi 10 punti del terzo parziale le due squadre in campo si dividono la posta in palio, ma subito la Wow Green House trova l’allungo con Putini che ‘piega’ le mani della ricezione siciliana e piazza l’8-5. L’Avimecc ha un sussulto d’orgoglio (9-8) e addirittura si rimette in carreggiata quando Martinez trova il muro su Sacripanti e il tabellone dice 13 pari. È ancora l’opposto siciliano protagonista di un servizio vincente che addirittura manda avanti Modica (14-15). Ma è un fuoco di paglia, Aversa ritrova subito il sorriso e i punti con Sacripanti che trova l’ace del 18-16, poi Martinez spara a rete ed è 19-16. Loncar non trova il campo per due volte di fila e Aversa si lancia verso la vittoria del match (22-17). Bonina al centro si prende 5 match point. Sacripanti regala i quarti: 25-19 e 3-1 finale. Wow Green House Aversa-Avimecc Modica 3-0 (25-18, 25-20, 25-19)Wow Green House Aversa: Putini 2, Sacripanti 9, Trillini 3, Morelli 23, Starace 10, Bonina 6, Di Meo (L), Corrieri 0, Calitri (L), Agostini 0, Diana 0, Cuti 0. N.E. Schioppa, Barretta. All. Tomasello. Avimecc Modica: Alfieri 1, Chillemi 3, Garofolo 3, Martinez 11, Loncar 8, Raso 7, Aiello (L), Nastasi (L), Turlà 0. N.E. Gavazzi, Firrincieli. All. D’Amico. Arbitri: Grassia, Capolongo. Note: Durata set: 24′, 23′, 24′; tot: 71′. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Coppa Italia, Lecce ospita Aci Castello. Scarascia: “Credo molto nei nostri ragazzi”

    Di Redazione Aurispa Libellula torna a giocare in casa, al Palasport di Tricase, per gli Ottavi di finale della Del Monte Coppa Italia ospitando la Saturnia Aci Castello, affrontata in campionato e battuta 3-1 appena un mese e mezzo fa. I salentini devono riscattare la sconfitta di sabato scorso contro il Tuscania e rinnovare lo spirito in vista del successivo impegno di Serie A3 Credem Banca, il derby con la Leo Shoes Casarano in programma domenica 30 gennaio alle 18, sempre di fronte al pubblico amico. “Penso che ci sarà voglia di riscatto da parte dei nostri ragazzi – commenta Antonio Scarascia, direttore sportivo di Aurispa Libellula – io credo molto in loro. Tornando alla gara con Tuscania, loro avevano impostato molto bene la partita, commettendo pochi errori in battuta e giocando complessivamente meglio. Noi abbiamo peccato in qualcosa, siamo mancati soprattutto nei momenti decisivi, anche se vincere il secondo set avrebbe rimesso in piedi la partita“ “Aci Castello sarà agguerrito – spiega – dopo alcune sconfitte subite nel girone di andata, non si è disunito. È una squadra ben composta, formata da grandi individualità, dunque, bisognerà saperla gestire. La Coppa Italia è un torneo a parte, a eliminazione diretta, questi sono gli ottavi di finale e, chi supera il turno, giocherà partite sempre più combattute. I nostri ragazzi ci tengono a fare bene, anche in Coppa Italia, io credo in loro e nel riscatto immediato. Poi, oltre alla bravura, sarà necessaria anche un po’ di fortuna per superare questo turno“. (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    HRK Diana Group, il debutto in Coppa è sul campo di Cuneo

    Di Redazione Dopo la lunga trasferta pugliese di domenica scorsa, in cui la HRK Diana Group Motta ha sfiorato l’impresa arrendendosi solo al quinto set contro Castellana Grotte, è già tempo di una nuova e lunga trasferta. I “Leoni” sono chiamati a far fronte al debutto assoluto nella Del Monte Coppa Italia A2, un appuntamento storico per la società biancoverde, che al primo anno in questa categoria è riuscita a piazzarsi sesta alla fine del girone di andata staccando così il biglietto valido per i quarti di finale. Avversaria di Motta la BAM Acqua S. Bernardo Cuneo, terza alla fine dell’andata e pronta a giocarsi il passaggio del turno in questa gara secca che si giocherà proprio in Piemonte in virtù del miglior piazzamento in classifica. Appuntamento mercoledì 26 gennaio alle 20.30 al palazzetto dello sport di Cuneo. L’HRK Diana Group Motta ha ripreso il cammino in campionato solo domenica a Castellana dopo due turni di stop dettati dai casi di positività al Covid in squadra e con il piccolo svantaggio di dover affrontare nell’arco di 72 ore due trasferte così importanti. Cuneo, dopo la vittoria di domenica scorsa contro Ortona (i piemontesi, come Motta, devono recuperare la seconda e la terza giornata di ritorno), è pronta ad affrontare l’impegno di coppa con la formazione tipo. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Coppa Italia Serie A2: Il programma, mercoledì da “in & out”

    MODENA – Si apre domani, mercoledì, il cammino nella Coppa Italia di categoria per i team classificati nelle prime otto posizioni al termine del girone di andata della Regular Season di A2 maschile. In programma quattro confronti da dentro o fuori. Mercoledì 26 gennaio alle 20, si sfidano la 3a e la 6a classificata della […] LEGGI TUTTO

  • in

    Coppa Italia A3: Il programma degli Ottavi di finale. Prata già ai Quarti

    MODENA – Si alza il sipario sulla Coppa Italia Serie A3, kermesse nuova di zecca lanciata dalla Lega Volley per dare ancora più visibilità ai Club in crescita della Serie A3. Il torneo si apre con Ottavi e Quarti, caratterizzati da uno sbarramento iniziale: in una parte del tabellone si affronteranno le migliori otto piazzate […] LEGGI TUTTO