consigliato per te

  • in

    Tuscania in trasferta sul campo di Lecce. Quarta: “L’Aurispa punta ai piani alti”

    Di Redazione Ancora una trasferta per la Maury’s Com Cavi Tuscania che domani alle 18 scenderà in campo al PalaJacazzi contro Ismea Aversa nell’incontro valevole per l’ottavo turno del girone blu della Serie A3 Credem Banca. La squadra campana viene dalla sconfitta, due domenica fa, con Aurispa Libellula Lecce prima del turno di riposo. Un passo falso che ai campani è costato la perdita della vetta del girone facendoli di colpo scendere al sesto posto in classifica: l’Ismea, che ha perso anche l’altro scontro diretto alla terza giornata in casa con Palmi, ha ora 12 punti, due in meno di Tuscania, terza con 14. “La partita di Aversa sarà una partita molto difficile in casa di una delle squadre che sicuramente starà nei piani alti della classifica -è il commento di Augusto Quarta, centrale bianco azzurro – Hanno giocatori molto validi e uno di questi è l’opposto Morelli. Noi ci siamo allenati molto bene, abbiamo preparato la gara al meglio e sicuramente ci faremo trovare pronti domenica per cercare di tornare a casa con una vittoria”. Probabile formazione dei padroni di casa: Putini al palleggio con Morelli opposto, Sacripanti e Starace di banda, Trillini e Bonina al centro, Calitri libero. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Anticipo Aurispa Libellula-Marcianise, a Lecce ingresso gratuito per tutte le donne

    Di Redazione Oggi, sabato 27 novembre, ore 20:30, al Palasport di Tricase va in scena Aurispa Libellula – Marcianise, anticipo dell’8a giornata del girone blu di Serie A3 Credem Banca. L’ingresso sarà gratuito per tutte le donne. Coach Marte, reduce da due vittorie consecutive e 6 punti conquistati, proverà ad allungare la serie positiva. Nel frattempo, ai microfoni di Mondoradio, è intervenuto il palleggiatore Martin Kindgard, che ha ricordato la vittoria, tanto sofferta quanto importante, di Sabaudia: “Sono convinto che se tutti ci crediamo, la fortuna possa girare dalla nostra parte. Durante la partita ci dicevamo di restare uniti per portarla a casa e così è stato, abbiamo conquistato tre punti d’oro. Comunque siamo una squadra nuova, stiamo insieme soltanto da tre mesi, ma adesso abbiamo preso la strada giusta”. “Ci sono diverse partite che si giocano durante una partita sola – ha spiegato – quella tattica, tecnica, strategica e poi c’è quella di orgoglio che conta quasi tutto. Conta tanto la voglia e l’unità di squadra”. Sul prossimo avversario, la Dist&Log Marcianise, Kindgard ha detto: “Qualsiasi squadra, se lasci intravedere la possibilità di vincere, la vittoria se la prende. Conoscendo Enrico e Antonio (Libraro, ndr) sicuramente saranno agguerriti e andranno a lottare su ogni palla. Il campionato di Serie A3 – ha aggiunto – è cresciuto di livello rispetto all’anno scorso, quando c’erano partite che si potevano gestire e conquistavi la vittoria, adesso ci sono battaglie più agguerrite e non puoi mollare un attimo che rischi di perdere set e partita”. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Sabaudia ospita l’Aurispa Libellula: “Solo giocando al massimo avremo una chance”

    Di Redazione L’Opus Sabaudia torna in campo al PalaVitaletti nel match con l’Aurispa Libellula Lecce, valido per la settima giornata del campionato di Serie A3. Domani, alle 19, la formazione pontina si presenterà all’appuntamento dopo essere andata a punti per due partite di fila, mentre la compagine pugliese ha vinto (3-1) a Tricase con l’Aversa e perso, in tre set, a Modica. “Sappiamo bene che Lecce mira alla leadership del girone – ricorda Lino Capriglione, vicepresidente dell’Opus Sabaudia – e sarà una sfida importante. Noi arriviamo da una partita combattuta a Casarano, dove avevamo recuperato ed eravamo anche in vantaggio al tie-break, poi abbiamo pagato un calo in un momento importante, ma alla fine credo sia venuta fuori una bella prestazione“. La squadra guidata da coach Mauro Budani si sta preparando con la massima concentrazione in vista di questa partita. “Ci aspetta una sfida difficilissima – aggiunge Stefano Schettino, capitano e palleggiatore – come del resto è stato questo periodo di partite, Lecce è un’ottima squadra che arriva da risultati importanti e mi aspetto una partita complicata proprio come quella come Palmi. Solo giocando al massimo potremo avere una chance di giocarci la partita con il Lecce. Dopo la vittoria con il Palmi abbiamo preso coscienza delle nostre potenzialità e, dopo quella vittoria, abbiamo provato a dare continuità alle nostre prestazioni“. La società di Sabaudia, da sempre molto attenta al rispetto delle regole all’inclusione e alla veicolazione di messaggi positivi, ha programmato una serie di attività per celebrare la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Per questo motivo, in occasione della partita di serie A, la squadra pontina ha invitato al PalaVitaletti di Sabaudia la sezione di Sabaudia della Fidapa, la Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari, per dire con forza No alla Violenza sulle Donne. Per tutte le donne ci sarà l’ingresso libero (fino al 60% della capienza). L’Opus Sabaudia renderà anche omaggio a tutte le donne presenti al palazzetto ed è in programma una foto ricordo con gli atleti delle due squadre in campo insieme alle socie Fidapa. Capriglione presenta così le attività collaterali in programma al PalaVitaletti: “La nostra società è sempre molto sensibile alle iniziative positive, in occasione della partita con Lecce ci saranno molte iniziative che puntano alla sensibilizzazione del pubblico per dire con forza stop alla violenza sulle donne. Auspichiamo la presenza della città anche per questa partita casalinga in cui vogliamo promuovere valori positivi“. La partita tra Sabaudia e Lecce verrà diretta da Luigi Pasciari e Luca Grassia e verrà trasmessa in diretta streaming su Legavolley.tv. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Lecce in trasferta a Sabaudia, Marte: “Classifica? Non è ancora il momento di guardarla”

    Di Redazione L’Aurispa Libellula viaggia lontano dalle mura amiche per la prossima sfida di campionato che domenica 21 novembre (posticipo delle ore 19:00) la vedrà impegnata a Sabaudia. Dopo il convincente esordio di coach Alessandro Marte nel 3-1 di domenica scorsa contro Ismea Aversa, questa settimana è lo stesso allenatore ad intervenire ai microfoni di Mondoradio. “Non guardiamo la classifica perché adesso non è il momento di farlo – esordisce Marte – guardiamo una partita alla volta e poi ci sarà il momento in cui tireremo le somme. Adesso lavoriamo in funzione del prossimo avversario, settimana dopo settimana. Siamo consapevoli di essere una squadra con un tasso tecnico altissimo ed è giusto avere il nostro gioco, sarà l’avversario a doversi adeguare al nostro livello.” Tornando al successo contro Aversa, il coach specifica: “Domenica è stata una partita di altissimo livello, sia noi che Aversa abbiamo espresso una grandissima pallavolo. Noi siamo stati più bravi a sfruttarla, abbiamo avuto un cambio palla che è stato determinante e abbiamo fatto la differenza in quei 3/4 palloni in fase di contrattacco, siamo riusciti a difendere e a mettere a terra. La differenza ad alti livelli credo la faccia questo, più palle break e contrattacco.” “La squadra è molto concentrata – continua Marte – sta lavorando benissimo, sia in palestra che in sala pesi si lavora con tranquillità e serenità, c’è tanto entusiasmo legato anche alla vittoria, ma siamo concentrati.” Capitolo Sabaudia: “Tra gli atleti importanti, credo che molti conoscano Ferenciac, che l’anno scorso ha giocato a Casarano ottenendo la promozione in A3. C’è l’altro schiacciatore Zornetta, l’opposto Rossato, Schettino è il palleggiatore, poi Torchia, il libero che l’anno scorso ha fatto un grandissimo campionato a Galatina, quindi Tognoni e Miscione centrali. Sono un’ottima squadra, che da un paio di partite sta giocando una buona pallavolo, i risultati stanno dando loro ragione e per questo sarà una partita difficile.” PRECEDENTI: 6 (3 successi Aurispa Libellula Lecce, 3 successi Opus Sabaudia) (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Sabaudia in campo contro la violenza sulle donne. Domenica alla partita ospite la Fidapa

    Di Redazione Durante il match tra Opus Sabaudia e l’Aurispa Libellula Lecce, in programma domenica alle 19:00 e valido per la settima giornata del campionato di pallavolo maschile di serie A3, la società di Sabaudia, da sempre molto attenta a tematiche relative al rispetto delle regole all’inclusione e alla veicolazione di messaggi positivi, ha programmato una serie di attività per celebrare la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Per questo motivo, in occasione della partita di serie A, la squadra pontina ha invitato al PalaVitaletti la sezione di Sabaudia della Fidapa, la Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari, per dire con forza No alla Violenza sulle Donne. Per tutte le donne ci sarà l’ingresso libero (fino al 60% della capienza). Miriam Rizzardi, dirigente del Sabaudia, ha voluto fortemente questa iniziativa: “La nostra associazione sportiva vuole dare il suo contributo per sensibilizzare le persone che ancora stentano a credere che esista una realtà così cruda – chiarisce Miriam – Di violenza di genere e di femminicidio se ne parla ovunque, le cronache nere sono sature di queste notizie che arrivano da ogni parte del mondo perché la violenza di genere, in tutte le sue forme, è diventato un disagio mondiale: il dramma che porta ad un epilogo tragico come la morte di una donna per mano, spesso, di un uomo rispecchia il fallimento dell’essere umano e del suo operato sulla Terra. Ma la responsabilità è anche dell’insegnamento sociale che tende ad essere sempre meno presente, a partire dalle famiglie, dalle scuole, dalle piccole realtà comunali. Le istituzioni, dal canto loro, dovrebbero inserirsi positivamente in questo meccanismo portando equilibrio dove necessita. Ho sempre creduto nelle associazioni in difesa delle donne, ma ho anche altrettanto sostenuto l’idea che serva incentivare, in ambito sanitario, le strutture dedicate alla riabilitazione delle persone che dimostrano squilibrio. La malattia psichica occorre riconoscerla per tempo e curarla perché potrebbe diventare un’arma peggiore di un qualsiasi ordigno bellico. E’ un dato di fatto che se lo Stato intervenisse con cura a livello sanitario, non sarebbero così frequenti queste tragedie. Noi siamo qui a testimoniare quanto ancora bisogna fare per scongiurare ogni forma di violenza sulle donne”. L’Opus Sabaudia renderà anche omaggio a tutte le donne presenti al palazzetto ed è in programma una foto ricordo con gli atleti delle due squadre in campo insieme alle socie Fidapa. La celebrazione sarà l’ennesima occasione per dimostrare il ruolo fondamentale delle donne nella vita di ognuno di noi. “A nome della Fidapa, sezione Sabaudia, volevo ringraziare l’Opus Sabaudia per averci invitato in questa importante giornata di campionato e mi fa piacere sottolineare la sensibilità dimostrata al tema – aggiunge Letizia De Magistris, presidente della Fidapa di Sabaudia – Siamo sempre in prima linea nella tutela e nella promozione della figura femminile con importanti iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica su questa drammatica emergenza. Diciamo no alla violenza di genere che umilia e affligge il genere femminile, lo abbiamo ribadito qualche giorno fa, ad un nostro evento che s’è svolto al palazzo Mazzoni dal titolo “Libera dalla Violenza” e lo ribadiamo anche qui. Anche nel settore sportivo, purtroppo, si sono palesati casi di violenza fisica, verbale e psicologica ed esistono ancora differenze e disuguaglianze di genere. Per decenni lo sport è stato appannaggio maschile e, con grandi sforzi, la donna sta sempre più occupando posti di rilievo ma ancora molto rimane da fare. Prendendo spunto dalla Carta dei diritti delle donne nello sport, trasformata in Risoluzione dall’Unione europea, l’attività sportiva è definita un’attività che unisce e raggiunge tutte le persone, indipendentemente dall’età e dalle opinioni personali. La qualità di una società dipende proprio dai pari diritti di tutte le persone. Sottolineiamo la caratteristica dell’attività sportiva e dello spirito che la anima, sana competizione, unità, espressione del potenziale, superamento dei limiti; per tali ragioni invitiamo tutti coloro che lavorano in quest’ambito o praticano sport a promuovere una vera uguaglianza di genere e ad abbattere tutti quegli ostacoli e pregiudizi che impediscono alle donne di esprimere il loro massimo potenziale“. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Lecce batte la prima della classe e si porta a -3 dalla vetta

    Di Redazione Aurispa Libellula torna sul taraflex del Palasport di Tricase di fronte al pubblico “amico” contro Ismea Aversa, capolista del girone blu, per la 6° giornata di Serie A3 Credem Banca. Mister Alessandro Marte schiera il sestetto tipo, con Martin Kindgard in regia, i centrali Rau e Maccarone, i martelli Vinti e Corrado, l’opposto Casaro e il libero Paolo Cappio. Inizio gara tirato, con le due squadre che si studiano e lottano punto su punto (6-6). Non cambia nulla col passare del tempo, nessuno vuole lasciare un centimetro all’avversario e il cambio palla è praticamente immediato (12-12). Tenta un piccolo allungo Aversa, ma viene subito ripresa e superata da Aurispa Libellula con Casaro, Vinti e Rau che impongono il timeout a mister Tomasello (15-14). Un Corrado rigenerato, ben servito da Kindgard, spinge i suoi sul 20-17, preludio alla conquista del set, nonostante un tentativo di rimonta ospite (25-21). Cambio palla è la parola d’ordine nelle prime battute del secondo set, che mantiene il punteggio in bilico, esattamente come ad inizio match (6-6). Il Palasport di Tricase è una bolgia e Aurispa Libellula prova a sfruttarne gli effetti benefici, inducendo gli avversari all’errore che porta al +2 (13-11). Casaro in battuta è scatenato e trascina i suoi con un ace sporco sul 18-13. Kindgard è ispiratissimo, il muro di Maccarone imbattibile, la ricezione di Cappio puntuale e i salentini volano (22-16). La macchina Aurispa Libellula gira alla perfezione e si prende il set grazie ad un monster block di Casaro e al punto decisivo di Corrado (25-21). Terzo set convenzionale ai primi due, con il sostanziale equilibrio che vige nelle prime battute (6-6). Ismea Aversa tenta il tutto per tutto e prova a rilanciarsi, con un turno di battuta molto positivo di Morelli che porta i suoi sul +3 ed obbliga coach Marte al timeout (10-13). Fase molto delicata in cui i salentini tentano l’aggancio, ma i campani reggono l’urto e mantengono le distanze, sino al successivo timeout chiesto dai padroni di casa (15-18). Un muro di Trillini su Corrado e il turno di battuta dello stesso centrale di Aversa consentono l’allungo (17-23). Finale al cardiopalma, con Aurispa Libellula che non si dà per vinta e recupera clamorosamente sino al 24-24, poi si va ai vantaggi dove a spuntarla è Aversa (27-29). Sfiorata la vittoria, Aurispa Libellula cerca di non perdere la concentrazione ed indirizza a favore il quarto set, grazie a due muri del subentrato Fortes che costringe gli avversari al primo timeout (5-2). I salentini viaggiano con autorità e si disimpegnano con precisione in tutti i ruoli, quindi una bomba di Casaro permette l’allungo (10-6). Ismea Aversa non ci sta e rosicchia punti, ma è ancora Casaro, ben servito da Kingard ad imporre il ritmo (15-11). Corrado è in stato di grazia, Fortes decisivo in attacco e il + 5 è servito (20-15). È un’Aurispa Libellula affamata quella che si prende set e match con un epilogo da favola (25-20). IL TABELLINOAurispa Libellula Lecce – Ismea Aversa 3-1 (25-21; 25-21; 27-29; 25-20)Aurispa Libellula: Bruno Vinti 9, Martin Kindgard 4, Francesco Corrado 19, Nicolò Casaro 23, Graziano Maccarone 4, Giancarlo Rau 9, Paolo Cappio (L), Francesco Fortes 8, Enrico D’Alba, Francesco Giaffreda (L), Marco Lucarelli, Lorenzo Persichino, Fiorenzo Melcarne.Ismea Aversa: Morelli 17, Trillini 8, Cuti, Calitri (L1), Di Meo (L2), Putini 2, Starace 22, Corrieri, Sacripanti 10, Diana 2, Schioppa, Simonelli, Barretta, Bonina 10.Arbitri: Gianmarco Lentini, Antonio Mazzarà (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Aurispa Libellula, debutto di fuoco contro Aversa per il nuovo coach Marte

    Di Redazione

    L’Aurispa Libellula torna di fronte al proprio pubblico, al Palasport di Tricase, per la sesta giornata di Serie A3 contro l’Ismea Aversa, capolista del Girone Blu. I salentini scenderanno in campo con la novità Alessandro Marte in panchina, dopo la decisione di interrompere il rapporto con coach Fabrizio Grezio.

    Il vicepresidente Eliseo Aprile ha spiegato così la scelta della società: “Dovevamo dare una svolta alla situazione attuale e purtroppo siamo stati costretti a prendere la decisione drastica di esonerare mister Fabrizio Grezio, che ringraziamo per il lavoro svolto. Volevamo un cambiamento di passo, perché avevamo notato una stanchezza, soprattutto mentale, tra i giocatori e in settimana abbiamo preso questa decisione. Abbiamo affrontato dei giorni difficili, ma ho visto i giocatori carichi e noi ci aspettiamo molto da loro per la prossima partita“.

    “Il campionato è lungo – prosegue Aprile – è ancora tutto da giocare, noi puntiamo a raggiungere i play off, poi da lì si vedrà, sarà un’altra partita. A Modica si è visto un calo sostanzialmente mentale più che fisico, ma i nostri atleti vogliono il riscatto, sono già pronti a dire la loro, quindi questa domenica ci aspettiamo molto, soprattutto dai giocatori più esperti“.

    Il vicepresidente si concentra poi sui prossimi avversari di Aversa: “Hanno davvero un bel roster, tanti grandi giocatori, dall’ex Dall’Agnol al palleggiatore Putini, tutti grandi nomi, ma sono sicuro che sarà una bella partita. È una squadra costruita per vincere, ma noi non ci nascondiamo, vogliamo dire la nostra in questo campionato“.

    “La settimana è partita bene – prosegue Aprile – il nostro secondo allenatore ha ripreso gli allenamenti portando la carica giusta e siamo sicuri che la partita sarà spettacolare, emozionante e che coinvolgerà tutti i tifosi. Speriamo che ci sia una maggiore affluenza di pubblico per la partita, per avere anche una bella cornice sugli spalti“.

    In casa Ismea Aversa, invece, a parlare alla vigilia della partita è il libero Gabriele Calitri: “Il titolo di prima classificata ci gratifica molto per il lavoro svolto fino ad oggi, ma a prescindere da questo le responsabilità di una squadra che punta in alto come noi sono sempre importanti ogni domenica per ogni singola partita”.

    “Sappiamo che Lecce è una buona squadra, soprattutto in casa loro – continua Calitri – dove hanno dato filo da torcere a grandi squadre come Palmi e Tuscania. Sarà una battaglia e proprio per questo dovremo affrontare la partita subito con la giusta concentrazione e cattiveria per prendere subito il pallino del gioco e aggredirli come fatto contro Casarano. Non sarà affatto facile, anche perché loro avranno il dente avvelenato in quanto hanno perso l’ultima gara 3-0 contro Modica e davanti al loro pubblico vorranno sicuramente rifarsi“.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    L’Aurispa Libellula solleva dall’incarico coach Grezio

    Di Redazione I 7 punti conquistati in cinque giornate, con due vittorie e tre sconfitte, non bastano ai vertici dell’Aurispa Libellula Lecce. Dopo le sconfitte rimediate contro Palmi e Casarano, entrambe al tie break, la squadra, inserita nel girone blu del Campionato Serie A3 maschile, è uscita nettamente sconfitta dal campo dell’Avimecc Modica: 3-0 nella quinta giornata di andata. La società leccese ha deciso di sollevare dall’incarico il primo allenatore Fabrizio Grezio. Il club esprime, in una nota stampa, tutta la gratitudine nei confronti di coach Grezio per il lavoro svolto e la professionalità dimostrata in questi mesi e gli formula i migliori auguri per il futuro. (Fonte: Facebook Aurispa Libellula Lecce) LEGGI TUTTO