consigliato per te

  • in

    Basket, Olimpia di misura su Brescia. Rimonta Virtus a Napoli

    Archiviato il prologo della nuova stagione con il netto successo di Reggio Emilia su Treviso, emozioni e sorprese nel primo turno della Lega A di Basket. L’Olimpia Milano risolve solamente nel finale il tiratissimo derby con Brescia, imponendosi 78-77, trascinata dalle decisive triple e dalle stoppate finali di un gigantesco Melli. Grande rimonta della Virtus Bologna di Scariolo, che sbanca Napoli risalendo dal -20 del primo quarto e vincendo 89-77. Bene anche Venezia, che ha la meglio solamente alla distanza su una coriacea Scafati, piegata 80-69 nonostante i 14 punti a testa di Rossato e Thompson. Vincono a 100 sia Verona, che piega ai supplementari Brindisi, che Pesaro, che passa nettamente a Trieste 100-87. Bel debutto per Varese, che doma Sassari 87-81. LEGGI TUTTO

  • in

    Ultimo collaudo a Bergamo tra luci e ombre

    Un attacco di Rocco Barone nell’allenamento congiunto con Bergamo
    Ultimo collaudo per la Delta Group Porto Viro, che chiude la serie di test precampionato sul difficile campo di Bergamo. Un set vinto molto bene, il primo, poi i nerofucsia hanno fatto fatica a trovare continuità nel gioco, al cospetto – vale la pena ricordarlo – di uno dei top team di Serie A2 Credem Banca. C’è molto materiale su cui lavorare insomma per coach Matteo Battocchio, rientrato in settimana dalla trionfale spedizione europea con la Nazionale U20 e subito attivissimo nel dare indicazioni ai suoi a bordo campo. Tra le note positive della giornata, il buon debutto del neoacquisto Riccardo Iervolino, anch’egli fresco di titolo continentale con gli azzurrini.
    LA PARTITAL’allenamento congiunto tra Bergamo e Porto Viro si disputa nell’ambito del Memorial Migliorini-Caironi, anche gli ospiti contribuiscono alla raccolta fondi organizzata dalla società orobica per il piccolo Achille Losa.
    Delta Group al via con Garnica e Krzysiek a comporre la diagonale principale, Barone al centro con Maccarone (in prova da Vibo Valentia), in banda subito Iervolino con Pierotti (per la prima volta contro la sua ex squadra), libero Russo. Dall’altra parte, ancora priva di Held la rinnovata Agnelli Tipiesse di Gianluca Graziosi, reduce da tre convincenti successi nei test con Cuneo e Reggio Emilia.
    Nonostante i due nuovi innesti, Porto Viro inizia con il piglio della squadra navigata e prende via via il largo. Spiccano i laterali Krzysiek, Iervolino (100% in attacco) e Pierotti che sigillano il primo parziale con 5 punti a testa: 20-25.
    Bergamo si sveglia di colpo nella seconda frazione bruciando in partenza gli ospiti. Battocchio spende due time per provare a invertire la rotta, si rivede Sette in seconda linea, dentro anche Zorzi e Bellei, l’aggancio resta un miraggio: 25-17.
    Terzo set, Vedovotto per Iervolino tra le fila polesane. Bergamo prende il comando confermandosi invalicabile a muro (5 block a segno solo in questa frazione), Porto Viro si avvicina un paio di volte, ma alla lunga viene tradita dagli errori: 25-20.
    Agnelli Tipiesse prepotente anche nella quarta frazione, la Delta Group si affida a Bellei (per Krzysiek) in cerca di nuovi sbocchi offensivi, la vera svolta, però, arriva con il muro, che porta in dote la parità un attimo prima del 20. Decide l’incontro – e non poteva che essere così – l’ennesimo block di Bergamo: 25-23.
    Matteo Battocchio commenta così la sua “prima” sulla panchina della Delta Group: “Siamo indietro come ritmo e intensità di gioco, e purtroppo è abbastanza inevitabile considerate le vicissitudini delle ultime settimane. Non posso essere soddisfatto perché abbiamo perso ma sono contento di quello che i ragazzi stanno facendo in settimana in palestra, non stanno mollando un centimetro e stanno provando ogni giorno a mettere un mattoncino in più. L’importante sarà essere dove vogliamo essere al momento giusto”.
    TABELLINOAgnelli Tipiesse Bergamo- Delta Group Porto Viro 3-1 (20-25, 25-17. 25-20, 25-23)
    Agnelli Tipiesse Bergamo: Copelli 10, Catone, Cargioli 1, Cominetti 18, Toscani (L), Pahor, Baldi 4, Mazzon 11, Cioffi 2, Padura Diaz 20, Jovanovic 4, n.e. Held, Lavorato e De Luca (L). Coach: Gianluca Graziosi.
    Delta Group Porto Viro: Zorzi, Russo (L), Vedovotto 2, Maccarone 5, Sette, Lamprecht (L), Barone 9, Garnica 2, Bellei 6, Pierotti 13, Krzysiek 16, Iervolino 7, n.e. Sperandio, Milan. Coach Matteo Battocchio. LEGGI TUTTO

  • in

    Trento resta senza alzatrici e l’amichevole con Brescia finisce in anticipo

    Foto Trentino Volley Di Redazione Si è concluso in anticipo, dopo tre set e mezzo, l’allenamento congiunto tra Valsabbina Millenium Brescia e Itas Trentino, andato in scena al PalaGeorge di Montichiari. Nel corso del match, infatti, la formazione trentina – che al momento dell’interruzione era avanti 2-1 – ha dovuto fare i conti con i […] LEGGI TUTTO

  • in

    Volley femminile, mondiali 2022: il calendario della seconda fase

    Archiviata la prima fase con cinque vittorie in altrettante partite, le azzurre di Mazzanti si trasferiscono a Rotterdam dove è in programma la pool E dei Mondiali di volley. L’Italia è nel girone con Brasile, Giappone, Argentina e Cina oltre che Olanda, Belgio e Porto Rico, le altre tre squadre provenienti dal girone A. Egonu e compagne, però, affronteranno soltanto le squadre che arrivano dal gruppo D ed esordiranno proprio contro le brasiliane già battute nella finale di VNL. Tutte le squadre di questa pool non partiranno però da zero punti ma porteranno con sé quelli ottenuti nella prima fase contro le altre squadre presenti nella seconda. L’Italia, infatti, inizierà questa seconda fase con 9 punti forte dei successi contro Porto Rico, Belgio e Olanda: le azzurre sono le uniche a punteggio pieno. 

    Il calendario dell’Italia
    Martedì 4 ottobre (Rotterdam)

    Italia-Brasile alle 17.15

    Mecoledì 5 ottobre (Rotterdam)

    Italia-Giappone alle 14.15

    Venerdì 7 ottobre (Rotterdam)

    Italia-Argentina alle 17.15

    Sabato 8 ottobre (Rotterdam)

    Italia-Cina alle 13.30 LEGGI TUTTO

  • in

    Scandicci vince il trofeo di Chiavenna superando Novara in finale

    Foto Savino Del Bene Volley Scandicci Di Redazione La Savino Del Bene Scandicci conquista il Trofeo Bresaole d’Autore Panzeri: dopo aver superato la E-Work Busto Arsizio in semifinale, la squadra di Barbolini si è imposta per 3-0 (25-22, 25-22, 25-22) nella finale di Chiavenna contro la Igor Gorgonzola Novara. Sempre avanti nei primi due set, […] LEGGI TUTTO

  • in

    SuperLega Credem Banca: i risultati della 1a giornata!

    Domenica 2 ottobre 2022 SuperLega Credem Banca: risultati della 1a di andata
    SuperLega Credem Banca1a giornata: posta piena in casa per Perugia contro Monza e Trento contro Siena, Cisterna corsara in tre set a Milano
    Risultati 1a Giornata di Andata Regular Season SuperLega Credem Banca: Sir Safety Susa Perugia – Vero Volley Monza 3-0 (25-19, 25-21, 25-18)
    Itas Trentino – Emma Villas Aubay Siena 3-1 (25-16, 25-21, 23-25, 25-17)
    Allianz Milano – Top Volley Cisterna 0-3 (22-25, 19-25, 23-25)
    In corsoGas Sales Bluenergy Piacenza – WithU Verona
    Giocate ieri Gioiella Prisma Taranto – Cucine Lube Civitanova 0-3 (23-25, 23-25, 21-25
    Pallavolo Padova – Valsa Group Modena 3-2 (25-22, 16-25, 25-17, 23-25, 15-11)
    Sir Safety Susa Perugia – Vero Volley Monza 3-0 (25-19, 25-21, 25-18) – Sir Safety Susa Perugia: Giannelli 2, Semeniuk 10, Solé 7, Rychlicki 16, Plotnytskyi 12, Russo 7, Piccinelli (L), Ropret 0, Colaci (L). N.E. Herrera Jaime, Cardenas Morales, Mengozzi, Resende Gualberto, Leon Venero. All. Anastasi. Vero Volley Monza: Visic 2, Davyskiba 8, Galassi 2, Grozer 12, Maar 10, Beretta 7, Pisoni (L), Pirazzoli (L), Szwarc 2, Federici (L), Magliano 0, Marttila 1, Mariani 0. N.E. Di Martino. All. Eccheli. ARBITRI: Florian, Lot. NOTE – durata set: 29′, 29′, 31′; tot: 89′. Spettatori: 2.448. MVP: Plotnytskyi.
    Esordio vincente di fronte al proprio pubblico per la rinnovata Sir Safety Susa Perugia che supera in tre set la Vero Volley Monza. Prova convincente degli uomini di Andrea Anastasi, tecnico al rientro nel campionato italiano dopo diciassette anni. I Block Devils, con Leon in panchina e Plotnytskyi in campo, impongono il proprio ritmo di gioco con qualità partendo dal servizio (7 ace), passando per un sideout efficace e finendo con un contrattacco su altissime percentuali (56% di efficacia). I padroni di casa conducono la sfida, con l’eccezione delle fasi iniziali del secondo set, al cospetto di una Vero Volley priva del regista brasiliano Cachopa, ben sostituito dal croato Visic. Gli ospiti dimostrano qualità negli interpreti (Grozer e Davyskiba su tutti) e nel sistema di gioco. I numeri, fatta eccezione per i muri (6 per parte), confermano l’andamento del match, con Perugia che batte meglio (7 ace contro 2), riceve meglio (61% di positiva contro 48%) e attacca meglio (57% contro 46%) di Monza. Tre in doppia cifra in casa Sir Safety Susa: l’opposto Rychlicki (best scorer del match con 16 punti), lo schiacciatore Semeniuk (10 punti con il 90% in attacco) e l’Mvp della partita Plotnytskyi, che ne mette 12 con giocate sopraffine in grado d’infiammare il PalaBarton. In casa Vero Volley il migliore è Grozer. L’opposto chiude con 12 palloni vincenti, 10 i punti del canadese Maar.
    MVP : Plotnytskyi (Sir Safety Susa Perugia)SPETTATORI : 2.448
    Oleh Plotnytskyi (Sir Safety Susa Perugia): “Abbiamo giocato una buona partita. Non siamo stati perfetti ovviamente, era la prima giornata e sono venute fuori delle imperfezioni tecniche, ma come squadra abbiamo lottato insieme dal primo all’ultimo pallone. Questo è importante! All’inizio del secondo set abbiamo avuto un momento di difficoltà, siamo stati bravi a uscirne trovando il nostro ritmo. La mia prova? Devo lavorare su palla alta, ma tutto sommato ho giocato una buona gara. Ringrazio il coach che mi ha dato questa chance, era importante per me e ne sono contento”.
    Thomas Beretta (Vero Volley Monza): “Nonostante il risultato, torniamo con un po’ di rimpianti perché abbiamo fatto tante cose positive, soprattutto nel prologo di secondo e terzo set. Perugia è stata brava a rientrare nelle fasi centrali, noi non siamo riusciti a stopparli. La base da parte nostra c’è: dobbiamo riproporre gli aspetti positivi, consapevoli che oggi dall’altra parte c’era una squadra difficile da contenere per le sue accelerazioni. Questa era una gara per capire che tipo di squadra siamo. Ora ci aspetta il lavoro in palestra per migliorare ciò che meno ha funzionato. Sono certo che ci faremo trovare pronti in occasione del derby contro Milano!”.
    Itas Trentino – Emma Villas Aubay Siena 3-1 (25-16, 25-21, 23-25, 25-17) – Itas Trentino: Sbertoli 2, Michieletto 22, Podrascanin 6, Lavia 7, Kaziyski 26, Lisinac 5, Pace (L), Nelli 0, Dzavoronok 1, Laurenzano (L), Cavuto 1. N.E. Berger, Depalma, D’Heer. All. Lorenzetti. Emma Villas Aubay Siena: Finoli 0, Van Garderen 17, Biglino 9, Pinali 15, Petric 12, Mazzone 4, Pochini (L), Pereyra 0, Pinelli 0, Bonami (L), Ngapeth 0, Raffaelli 0. N.E. All. Montagnani. ARBITRI: Pozzato, Papadopol. NOTE – durata set: 25′, 28′, 29′, 23′; tot: 105′. Spettatori: 2.055. MVP: Laurenzano.
    Il primo match domenicale trasmesso da RAI Sport del campionato di SuperLega Credem Banca 2022/23 riserva spettacolo, grandi azioni e quattro campioni del Mondo contemporaneamente in campo (Lavia, Michieletto, Sbertoli e Pinali). A vincere la sfida televisiva di giornata è stata l’Itas Trentino che, come capitato quattro anni prima, ha offerto immediatamente alla matricola Siena un’idea ben precisa della qualità di gioco e del livello con cui si troverà a fare i conti nel corso della Regular Season. I toscani hanno dimostrato grande generosità in campo, sono stati sovente avanti in tutti i quattro set giocati, ma alla fine hanno dovuto cedere di fronte a un’Itas più efficace in tutti i fondamentali e in particolare in quelli di battuta, muro e attacco. In tutti e tre a fare la differenza ci hanno pensato Kaziyski (26 punti) e Michieletto (21), mentre in seconda linea ha lavorato benissimo anche Laurenzano, subito premiato come MVP. Siena ha avuto dalla sua ottimi spunti degli ex Pinali e Van Garderen, ma ha pagato anche i troppi errori al servizio; una sconfitta che però non suona come una bocciatura.
    MVP: Gabriele Laurenzano (Itas Trentino)Spettatori: 2.055
    Angelo Lorenzetti (allenatore Itas Trentino): “Stasera abbiamo giocato una buona partita contro una squadra come Siena che ha confermato il suo valore. Abbiamo fatto quasi tutto bene tranne che in attacco, ma è normale a questo punto della stagione dover ancora oliare i meccanismi”.Paolo Montagnani (allenatore Emma Villas Aubay Siena): “Questa gara ci conferma gli aspetti sui quali sapevamo di dover lavorare, che sono stati evidenti soprattutto nel primo e nel secondo set. Dovremo fare dei progressi nel più breve tempo possibile. In generale, comunque, la squadra si è mossa bene, ma non abbiamo battuto come avevamo preventivato. Li abbiamo comunque lasciati al 46% in attacco, siamo stati vivi, ho visto note positive. Peccato aver perso l’inerzia nel quarto set”.
    Allianz Milano – Top Volley Cisterna 0-3 (22-25, 19-25, 23-25) – Allianz Milano: Porro 2, Ebadipour 6, Loser 8, Patry 16, Ishikawa 9, Piano 6, Colombo (L), Pesaresi (L), Vitelli 0, Bonacchi 0, Melgarejo Hernandez 1. N.E. Lawrence. All. Piazza. Top Volley Cisterna: Baranowicz 2, Kaliberda 11, Rossi 2, Dirlic 16, Sedlacek 16, Zingel 4, Staforini (L), Bayram 1, Catania (L). N.E. Mattei, Zanni. All. Soli. ARBITRI: Vagni, Braico. NOTE – durata set: 28′, 27′, 28′; tot: 83′. Spettatori: 2.360. MVP: Dirlic.
    Esordio amaro per la Powervolley Milano. La Top Volley Cisterna espugna le mura amiche dei meneghini: quest’anno a referto si registra un secco stop in tre set. Nel complesso sono stati tre parziali ben giocati, che hanno divertito i 2360 spettatori dell’Allianz Cloud. Il primo set si gioca punto a punto, con Milano che attacca, Cisterna che risponde senza lasciare troppo spazio agli ambrosiani. Il secondo set lascia intuire il risultato finale del match con Cisterna che lascia Milano in scia senza possibilità di sorpasso. Nell’ultimo set della giornata, l’Allianz prova la reazione staccando di qualche punto Top Volley Cisterna, ma non c’è storia, L’impianto lombardo continua a sorridere ai pontini che si portano via la posta piena (22-25, 19-25, 23-25).
    MVP: Petar Dirlic (Top Volley Cisterna)Spettatori: 2.360
    Matteo Piano (Allianz Milano): “Siamo stati troppo insofferenti quando i colpi non riuscivano! Ci stiamo allenando bene e con qualità, quindi quando qualcosa non andava siamo stati troppo individualisti. Anziché cercare di accettare questa difficoltà e uscirne da squadra, ci siamo invece un po’ persi e abbiamo faticato. Onore a Cisterna. Si tratta del debutto in campionato, la prima gara in casa. L’emozione e tutte queste variabili ci stanno, ma dovevamo prevederle e superarle”.
    Fabio Soli (allenatore Top Volley Cisterna): “La nostra energia oggi ci ha dato una grande mano nella fase muro-difesa, al cospetto di una squadra che, secondo me, questa fase la fa ad altissimo livello. Siamo stati scaltri in attacco nelle palle sporche. Abbiamo avuto la pazienza di fare due, tre attacchi, una caratteristica solitamente tipica di Milano. A inizio torneo avere questo livello nella fase break è importantissimo. È un grande onore battere un squadra di Piazza perché vuol dire che hai giocato una grande pallavolo”.
    Giocate ieriGioiella Prisma Taranto – Cucine Lube Civitanova 0-3 (23-25, 23-25, 21-25) – Gioiella Prisma Taranto: Falaschi 1, Loeppky 6, Gargiulo 8, Stefani 13, Antonov 14, Alletti 6, Pierri (L), Cottarelli 0, Rizzo (L), Lucconi 1, Andreopoulos 0. N.E. Ekstrand, Larizza. All. Di pinto. Cucine Lube Civitanova: De Cecco 4, Zaytsev 10, Anzani 4, Garcia Fernandez 9, Bottolo 8, Chinenyeze 9, Balaso (L), Nikolov 3, D’Amico (L), Diamantini 0. N.E. Viana Santos, Ambrose, Gottardo, Sottile. All. Blengini. ARBITRI: Boris, Canessa. NOTE – durata set: 34′, 33′, 29′; tot: 96′. Spettatori: 1.163. MVP: Zaytsev.
    Pallavolo Padova – Valsa Group Modena 3-2 (25-22, 16-25, 25-17, 23-25, 15-11) – Pallavolo Padova: Saitta 3, Asparuhov 10, Canella 3, Petkovic 27, Takahashi 17, Crosato 9, Lelli (L), Zenger (L), Desmet 0, Zoppellari 0, Gardini 0, Guzzo 1. N.E. Cengia, Volpato. All. Cuttini. Valsa Group Modena: Mossa De Rezende 4, Ngapeth 20, Stankovic 6, Lagumdzija 19, Rinaldi 12, Krick 7, Gollini (L), Sala 0, Rossini (L), Pope 1, Sanguinetti 0. N.E. Malavasi, Salsi. All. Giani. ARBITRI: Brancati, Piperata. NOTE – durata set: 31′, 23′, 27′, 30′, 19′; tot: 130′. Spettatori: 1.905. MVP: Takahashi.
    Classifica SuperLega Credem BancaSir Safety Susa Perugia 3, Top Volley Cisterna 3, Cucine Lube Civitanova 3, Itas Trentino 3, Pallavolo Padova 2, Valsa Group Modena 1, Gas Sales Bluenergy Piacenza 0, WithU Verona 0, Emma Villas Aubay Siena 0, Gioiella Prisma Taranto 0, Allianz Milano 0, Vero Volley Monza 0.
    1 partita in meno: Gas Sales Bluenergy Piacenza e WithU Verona
    2a Giornata di Andata Regular Season SuperLega Credem Banca Sabato 8 Ottobre 2022, ore 18.00Vero Volley Monza – Allianz Milano Diretta RAI Sport e Volleyballworld.tv
    Sabato 8 Ottobre 2022, ore 20.30WithU Verona – Itas Trentino Diretta Volleyballworld.tv
    Domenica 9 Ottobre 2022, ore 16.00Top Volley Cisterna – Gioiella Prisma Taranto Diretta Volleyballworld.tv
    Domenica 9 Ottobre 2022, ore 18.00Emma Villas Aubay Siena – Sir Safety Susa Perugia Diretta Volleyballworld.tv
    Domenica 9 Ottobre 2022, ore 20.30Cucine Lube Civitanova – Pallavolo Padova Diretta Volleyballworld.tv
    Valsa Group Modena – Gas Sales Bluenergy Piacenza Diretta RAI Sport e Volleyballworld.tv LEGGI TUTTO

  • in

    Subito tre punti all’esordio: 3-1 su Siena nel segno di Kaziyski e Laurenzano

    Trento, 2 ottobre 2022
    Il ritorno alla BLM Group Arena (senza più mascherine) dopo oltre quattro mesi di attesa è dolce per l’Itas Trentino. I gialloblù hanno riabbracciato i propri tifosi (giunti in buon numero nell’impianto di via Fersina, subito 2.000 spettatori) regalando loro immediatamente la prima soddisfazione della nuova stagione. La matricola Siena stasera ha infatti lasciato strada ai padroni di casa per 3-1 nell’incontro valido per il primo turno di SuperLega Credem Banca 2022/23, pur provando nel corso del match a mettere dovente i bastoni fra le ruote a Kaziyski e compagni.Non è bastato iniziare meglio degli avversari ogni singolo set; la voglia dei gialloblù di festeggiare un successo fra la propria gente ed inaugurare nel miglior modo possibile il campionato è stata nettamente più grande. Kaziyski (26 punti col 53% in attacco, due muri e ben cinque ace), Michieletto (21 con identiche percentuali a rete, tre muri e una battuta punto) ma anche Laurenzano (superlativo sia in ricezione sia in difesa e per questo eletto mvp) hanno saputo fare la differenza nei momenti decisivi, lasciando che Siena fosse protagonista veramente solo nel finale di terzo set (deciso dagli ex Pinali e Van Garderen).
    Di seguito il tabellino del posticipo della prima giornata di regular season di SuperLega Credem Banca 2022/23 giocata questa sera alla BLM Group Arena.
    Itas Trentino-Emma Villas Aubay Siena 3-1(25-16, 25-21, 23-25, 25-17)ITAS TRENTINO: Sbertoli 2, Michieletto 21, Podrascanin 7, Lavia 7, Kaziyski 26, Lisinac 5, Laurenzano (L); Nelli, Džavoronok 1, Cavuto 1, Pace (L). N.e. D’Heer, Berger, Depalma. All. Angelo Lorenzetti.EMMA VILLAS AUBAY: Van Garderen 17, Biglino 9, Pinali 15, Petric 12, Mazzone 4, Finoli, Bonomi (L); Pinelli, Pereyra, Raffaelli. N.e. Pochini. All. Paolo Montagnani.ARBITRI: Pozzato di Bolzano e Papadopol di Mantova.DURATA SET: 25’, 28’, 29’, 23’; tot 1h e 45’.NOTE: 2.055 spettatori, per un incasso di 15.816 euro. Itas Trentino: 11 muri, 6 ace, 15 errori in battuta, 6 errori azione, 46% in attacco, 69% (29%) in ricezione. Emma Villas Aubay: 5 muri, 3 ace, 21 errori in battuta, 7 errori azione, 40% in attacco, 50% (21%) in ricezione. Mvp Laurenzano.

    Trentino Volley SrlUfficio Stampa LEGGI TUTTO

  • in

    Esordio amaro per l’Allianz Powervolley: Cisterna espugna l’Allianz Cloud 0-3

    MILANO – Bentornata SuperLega Credem Banca! Dopo gli anticipi di ieri, il campionato più bello del mondo riparte anche per la compagine milanese che quest’oggi ha affrontato all’Allianz Cloud la Top Volley Cisterna di coach Fabio Soli.
    La Top Volley Cisterna espugna Milano, a referto si registra un secco 3-0 (22-25, 19-25, 23-25) della durata di un’ora e 20 circa. Nel complesso sono stati tre set ben giocati, che hanno divertito i 2360 spettatori del pubblico dell’Allianz Cloud.Il primo set si gioca punto a punto, con Milano che attacca, Cisterna che risponde senza lasciare troppo spazio ai meneghini. Poi, sull’11esimo punto Cisterna trova il definitivo allungo per portarsi a quattro punti di vantaggio. Cisterna si scalda, Baranowicz inizia a distribuire eccellenti palloni ai suoi schiacciatori che registreranno a referto 7 punti in attacco per Dirlic, 5 per Sedlacek e 3 per Kaliberda. I pontini quindi riescono a tenere a bada la squadra milanese fino a chiudere il match per 22-25.
    Secondo set. Coach Piazza manda in campo Mergarejo e Vitelli dall’inizio. Il match prosegue nel solco del precedente e si lotta punto a punto, stavolta però è Cisterna ad allungare con decisione e Milano che insegue, sempre punto a punto. Break da 4-4, ma Top Volley Cisterna non ci sta e scava due punti di vantaggio che la portano sul 6-4. La partita prosegue punto a punto fino al massimo vantaggio della squadra ospite (15-11). Coach Piazza richiama a sé la squadra per un time out. I ragazzi rientrano sul taraflex carichi e decisi a rimontare, Patry ha la mano calda e Porro inizia a servirlo: situazione che lo porterà a segnare 10 punti con una percentuale realizzativa del 60%. Ma non basta, Top Volley Cisterna si aggiudica il set per 25-19.
    Terzo set, punto di svolta per Milano. Kaliberda inizia in battuta, ma sbaglia. Sembra iniziare bene il set per la compagine milanese. Milano cresce e con un muro del capitano, che manda fuori tempo Cisterna si registra un vantaggio di due punti per i ragazzi di Piazza. Ma i pontini non ci stanno: si continua a giocare con vantaggi minimi, questa volta però è Milano a fare la scia. Dura poco però, Sedlacek con un ace riporta il set in parità e Zingel con un muro rilancia avanti Cisterna, ma poi sbaglia ed è di nuovo parità. Baranowciz alza un pallone difficilissimo e Cisterna è avanti. Ma, di nuovo, si procede punto su punto. Loser, con una grande intesa con Porro, riagguanta il team di Soli per segnare il momentaneo pareggio. Milano prova a prendere il largo con un super ace di Loser che vale il 17-16, ma la partita ha la sua svolta definitiva sul 21-18 per Cisterna, un’ultima reazione di Milano è da assegnare a Yuki Ishikawa che mette a terra il 21esimo punto per i ragazzi di Piazza. Ma è troppo tardi Top Volley Cisterna si aggiudica il terzo set per 23-25.
    Con il ritorno tra le mura di casa riprende anche l’appuntamento Volley4All, il progetto di inclusione sociale di Powervolley Milano realizzato in collaborazione con la Fondazione Allianz UMANA MENTE. In quest’occasione, i graditi ospiti della prima di campionato sono stati la rappresentativa della nazionale pallavolo maschile sordi e la rappresentativa della nazionale pallavolo femminile sorde che hanno cantato l’Inno d’Italia insieme ai 2360 spettatori dell’Allianz Cloud.Altra novità presente sul taraflex meneghino è stata la nuova configurazione del campo da gioco, che a seguito del successo ottenuto nelle gare internazionali organizzate dalla FIVB, nell’ambito di un progetto pilota realizzato in collaborazione con la Lega Pallavolo, disputerà le partite casalinghe con le panchine schierate fronte TV, dallo stesso lato del primo arbitro.
    DICHIARAZIONE
    Matteo Piano (Allianz Powervolley Milano): “A mio parere, il nostro rammarico è quello che dovevamo cercare di accettare quello che siamo stati in questa partita, anche le cose che non ci stavano venendo; invece abbiamo sofferto questa cosa: cioè di essere al di sotto di alcune nostre aspettative. Ci stiamo allenando bene e con qualità, quindi quando non ci è venuto qualcosa abbiamo cercato di risolvere la partita sempre ognuno con i propri colpi, che non stavano venendo. Anziché cercare di accettare questa difficoltà e uscirne da squadra, ci siamo invece un po’ persi e abbiamo faticato proprio per un discorso di aspettative. Onore comunque a Latina. Si tratta della prima di campionato, la prima partita in casa, l’emozione, tutte queste cose ci stanno, ma dovevamo accettarle e prepararci a questa situazione”
    TABELLINO
    Allianz Powervolley Milano – Top Volley Cisterna: 0-3 (22-25, 19-25, 23-25)
    Allianz Powervolley Milano: Mergarejo 1, Bonacchi, Vitelli, Loser 8, Patry 16, Piano 6, Ishikawa 9, Porro 2, Pesaresi (L), Ebadipour 6. N.E. Lawrence, Colombo (L). All. Piazza
    Top Volley Cisterna: Zingel 4, Catania (L), Kaliberda 11, Sedlacek 16, Dirlic 16, Rossi 2, Staforini, Baranowicz 2, Bayram 1. N.E. Zanni, Mattei. All. Soli
    NOTE
    ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO: 5 muri, 2 ace, 18 errori in battuta, 44% in attacco, 57% (28% perfette) in ricezione.
    TOP VOLLEY CISTERNA: 11 muri, 2 ace, 13 errori in battuta, 48% in attacco, 45% (19% perfette) in ricezione. LEGGI TUTTO