consigliato per te

  • in

    VNL F.: Luci e ombre. Audience non memorabile per le Final4 femminili…

    RIMINI – Ascolti tutt’altro che memorabili i dati delle Final Four di Volleyball Nations League femminile trasmesse sul canali del gruppo Cairo, La7d.Dati forniti dal blog https://antoniogenna.com/
    Giovedì 24 Giugno – SemifinaliBrasile–Giappone  audience 47.000 spettatori, share 0,5% – La7dTurchia-Stati Uniti audience 25.000 spettatori, share 0,2% – La7dVenerdì 25 Giugno – FinaliFinale 3° posto Giappone-Turchia  audience 49.000 spettatori, share 0,3% – La7dFinale 1° posto Brasile-Stati Uniti  audience 31.000 spettatori, share 0,2% – La7d

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedenteFinali nazionali Crai Under17 M.: Finale Scudetto, live streamingArticolo successivoA2, Cantù: Ingaggiato il croato Hanzic LEGGI TUTTO

  • in

    VNL F.: Il ranking FIVB a fine torneo. Il grafico con il cammino. L’Italia perde 5 posizioni

    RIMINI – Con la conclusione della Volleyball Nations League femminile si è ridefinito con la nuova fornula anche il ranking dopo le 15 gare giocate da 12 squadre e le 17 gare giocate dalle 4 finaliste.Complessivamente la rassegna ha visto gli Stati Uniti conquistare la prima posizione del ranking, superando la Cina. Il Brasile ha invece consolidato il 3° posto portandolo da un +28 a un +49 punti sulla 4° classificata. Perdono rispettivamente 5 e 7 posizioni Italia e Serbia che pagano l’aver mandato alla rassegna le secondo/terze squadre.
    IL BORSINO FINALE“TORO” – in crescita rispetto alla vigilia della VNLStati Uniti sale al 1° posto con 416 punti (+1 posizione, +34 punti)Turchia sale al 4° posto con 322 punti (+1 posizione, +37 punti)Giappone sale al 5° posto con 307 (+2 posizioni, +30 punti)Rep.Dominicana sale al 6° posto con 296 punti (+3 posizioni, +24 punti)Russia sale al 7° posto con 277 punti (+1 posizione, +2 punti)Olanda sale all’8° posto con 270 punti (+3 posizioni, +17 punti)Belgio sale al 10° posto con 238 punti (+4 posizioni, +31 punti)Germania sale all’11° posto con 232 punti (+1 posizione, -8 punti)Polonia sale al 12° posto con 225 punti (+1 posizione, -6 punti)i
    STABILEBrasile, resta al 3° posto ma guadagna 43 punti (da 328 a 371).
    “ORSO” – in calo rispetto alla vigilia della VNLCina scende al 2° posto con 376 punti (-1 posizione, -15 punti)Italia scende al 9° posto con 257 punti (-5 posizioni, -43 punti)Serbia scende al 13° posto con 221 punti (-7 posizioni, -59 punti)Korea scende al 14° posto con 211 punti (-4 posizioni, -50 punti)Thailandia scende al 17° posto con 172 punti (-2 posizioni, -26 punti)Canada scende al 20° posto con 163 punti (-2 posizioni, -10 punti)
    L’ANDAMENTO DEL RANKING GIORNATA PER GIORNATA LEGGI TUTTO

  • in

    VNL F.: Il terzo posto è della Turchia di Guidetti. Travolto il Giappone 3-0

    Karakurt devastante con 29 punti

    Finale 3°-4° postoGiappone – Turchia 0-3 (19-25, 16-25, 17-25)Top Scorer: Koga 11, Kurogo 8; Karakurt 29, Erdem 13.
    a seguire tabellino FIVB
    RIMINI – Dopo il secondo posto del 2018 ed il quarto del 2019 la Turchia di Guidetti torna sul podio con un convincente 3-0 al peggior Giappone visto durante il torneo. Karakurt (29 punti e 65% in att.) ed Erdem (13 punti e 67% in att.) imperversano; funziona anche il cambio delle schiacciatrici con Aydin che chiude al 56% in att. (su 16 palloni).
    SESTETTI – Nakada conferma la solita formazione con Momii-Kurogo; Ishikawa-Koga; Shimamura-Araki; Kobata. Novità nel team di Guidetti che cambia le schiacciatrici: fuori Baladin e Ismailoglu, dentro Aydin e Senoglu. Confermata la diagonale Ozbay-Karakurt, le centrali Erdem ed Akman (Gunes ancora indisponibile) ed il libero Akoz.
    LA CRONACA1° set: Parte bene Senoglu (0-1), poi sbagliano Aydin (2-1) e Karakurt (3-1). Aydin pareggia (3-3), poi Senoglu mura Shimamura (5-6). Sbaglia Ishikawa (5-7), imitata da Senoglu (7-7). La Turchia scappa sul turno di battuta di Erdem che si fa notare anche in difesa: due contrattacchi di Karakurt (7-9 e 7-10), un ace (7-11) ed un contrattacco di Aydin (7-12). Il Giappone non ingrana e scivola a -6 sul contrattacco di Karakurt (8-14). Altro break point per Karakurt, stavolta a muro su Koga: 10-17. Il Giappone prova ad abbozzare una reazione (13-17), stoppata però dal contrattacco di Erdem:13-19. Il finale di set lascia le distanze immutate ed al secondo set point Aydin mette a terra il 19-25.
    2° set: Aydin piazza subito un break per la Turchia: 0-2. Il Giappone continua a faticare in attacco (muro di Senoglu su Kurogo e 2-5) e poi anche in ricezione aprendo la strada al contrattacco di Karakurt: 3-7. Karakurt concede un errore (5-7), poi il Giappone ritrova il pari con i muri di Araki su Akman (8-9) e Karakurt (9-9). Sul 9-10 fuori Ishikawa e dentro Hayashi in seconda linea. La Turchia riallunga con un contrattacco di Karakurt (9-11) ed un muro di Erdem su Koga dopo ricezione negativa (9-12). Koga è impallinata in ricezione dall’ottimo ace in lungolinea di Karakurt per il massimo vantaggio turco: 10-14. Ancora Karakurt in contrattacco: 11-16. Torna in prima linea Ishikawa, ma non va a segno mentre Senoglu affonda il colpo del 12-18. La Turchia vola a +8 con 2 muri di Karakurt su Ishikawa (13-21) e chiude il set col contrattacco di Karakurt (15-24) e l’attacco di Aydin (16-25).
    3° set: Nonostante la prestazione ampiamente deludente non cambia nulla coach Nakada. Primo break point turco con l’attacco out di Koga: 1-2. La schiacciatrice prova a rifarsi con un ace su Aydin (4-3), poi arrivano i primi errori in attacco di Erdem: 5-3 e 7-4. Non ingrana però Ishikawa che viene murata da Senoglu: 8-7. Non chiude nemmeno Kurogo, mentre Karakurt non sciupa la palla del pari: 8-8. Giappone impreciso anche in ricezione, free ball per Karakurt: 8-9. Non trova le mani del muro Kurogo: 8-10. Fuori Ishikawa e dentro Ishii, ma Aydin va a segno dopo una difesa su Kurogo: 8-11. Altra ricezione imprecisa e Momii offre un assist a Karakurt: 8-12. Giappone a picco con l’attacco out di Kurogo: 8-13. Dentro Tashiro per Momii, cambio tardivo. Karakurt continua ad imperversare e firma il nuovo massimo vantaggio: contrattacco del 10-16 e muro su Koga del 10-17. La fase finale del set di una partita ormai segnata non regala svolte inattese. Il vantaggio della Turchia non scende mai sotto i 5 punti e torna a 7 col contrattacco di Karakurt: 17-24. L’ultimo punto è un muro di Erdem: 17-25. LEGGI TUTTO

  • in

    VNL F.: Ore 19.30, Finale 1° posto. Stati Uniti-Brasile, 60 precedenti

    Drews vs Tandara

    FINALE 1°/2° POSTOOre 19.30 Brasile – Stati UnitiDiretta La7D
    Testa a testaLe nazionali femminili di Brasile e Stati Uniti si sono incontrate 60 volte nei maggiori tornei a livello mondiale (Olimpiadi, Mondiali, Coppa del Mondo, World Grand Prix, Grand Champions Cup e Volleyball Nations League). Elevato l’equilibrio con il Brasile a 32 vittorie contro i 28 successi degli Stati Uniti.Nella fase preliminare della VNL2021 gli Stati Uniti hanno battuto il Brasile 3-1, registrando una delle due sconfitte del Brasile nella competizione di quest’anno (insieme a una sconfitta per 3-2 contro la Cina).Brasile e Stati Uniti si sono affrontati nella finale della Volleyball Nations League 2019, quando gli Stati Uniti hanno vinto 3-2 (15-13 set di finale) recuperando dallo 0-2.Contro gli Stati Uniti il Brasile ha vinto la finale dei Giochi Olimpici del 2008 e del 2012 entrambe per 3-1.Gli Stati Uniti hanno vinto ciascuna delle ultime quattro partite contro il Brasile nei principali tornei a livello mondiale, inclusa la finale VNL del 2019.
    BrasileIl Brasile ha raggiunto la finale della Volleyball Nations League per la seconda volta, dopo la sconfitta per 3-2 contro gli USA nel 2019 dopi un iniziale 2-0 per le sudamericane.Per la formazione brasiliana questa è la terza fase finale consecutiva:  quarte nel 2018 e argento nel 2019.A livello mondiale, il Brasile ha già vinto l’oro olimpico (2 volte), il World Grand Prix (12 volte) e la Grand Champions Cup (2 volte).Nella VNL2021 il Brasile ha perso solo due partite (V13-P2), una sconfitta per 3-1 contro gli Stati Uniti e una sconfitta per 3-2 contro la Cina.Il Brasile ha vinto ciascuna delle ultime sette partite della VNL 2021 e ha concesso solo tre set in questa serie (1 contro la Germania, 2 contro la Turchia).Tandara Caixeta con 247 punti è la miglior realizzatrice del Brasile nel torneo 2021 così come fece nel 2018 con 302. Nel VNL 2019, Gabriela Braga Guimaraes con 278 è stata la topscorer del Brasile.Camila Brait – alla sua nona partecipazione World Grand Prix/VNL, debutto nel 2016 – è tra le migliori ricevitrici nella VNL 2021 con 210 ricezioni “eccellenti”.
    Stati Uniti Gli Stati Uniti hanno raggiunto la finale in tutte le edizioni della Volleyball Nations League, vincendo i tornei del 2018 e del 2019.Gli Stati Uniti hanno battuto la Turchia 3-2 nella finale VNL del 2018, seguita da una vittoria per 3-2 sul Brasile nel 2019.A livello mondiale, gli USA hanno vinto anche il Campionato del Mondo (2014) e il World Grand Prix (6 volte).Gli Stati Uniti hanno perso l’ultima volta una finale nel World Grand Prix 2016, perdendo 3-2 contro il Brasile.Quest’anno la squadra du Kiraly ha vinto 15 delle 16 partite in programma nella prima fase, con l’unica eccezione per la sconfitta per 3-0 contro la Cina nell’ultima partita del turno preliminare.Per la prima volta una squadra femminile ha vinto almeno 14 partite nel turno preliminare di una campagna VNL.Gli USA hanno perso l’ultima partita del turno preliminare 3-0 contro la Cina, mettendo fine alla loro striscia di 23 vittorie consecutive nella VNL, la più lunga nella storia della competizione.Gli Stati Uniti non hanno giocato una partita di cinque set nel 2021 VNL.Andrea Drews è top scorer degli USA nella VNL2021 con 136 punti seguita da Jordan Thompson con 127 punti. Nel 2018 e nel 2019 il miglior giocatore degli Stati Uniti ha segnato almeno 200 punti: Michelle Bartsch-Hackley (270) nel 2018 e Drews (235) nel 2019.Drews ha realizzato 33 punti nella finale VNL 2019 vinta 3-2 contro il Brasile. LEGGI TUTTO

  • in

    VNL F.: Ore 16, Finale 3° posto. Giappone – Turchia, 13 precedenti

    FINALE 3°/4° POSTOOre 16.00 Giappone – TurchiaDiretta La7D
    Testa a testaGiappone e Turchia si sono incontrate 13 volte nei maggiori tornei a livello mondiale (Olimpiadi, Mondiali, Coppa del Mondo, World Grand Prix, Grand Champions Cup e VNL).Il Giappone ha vinto 8 partite e la Turchia cinque.Nella fase preliminare il Giappone ha battuto la Turchia 3-1, gara nella quale Sarina Koga ha messo a segno 18 puntiNei due precedenti nella VNL la Turchia aveva vinto la prima sfida con il Giappone 3-1 nel 2018 e perso 3-0 nel 2019.
    GiapponeIl Giappone quest’anno ha raggiunto per la prima volta la fase finale della VNL. Il precedente miglior risultato è stato un nono posto nel 2019.Nel precedente World Grand Prix il miglior risultato del Giappone è stato la medaglia d’argento nell’edizione 2014, quando il Brasile vinse la finale giocata a Tokyo, in Giappone.Nella VNL 2021 il Giappone ha perso quattro partite. Sconfitte per 3-0 contro Brasile, Olanda e Stati Uniti nel turno preliminare e la sconfitta di ieri per 3-1 contro il Brasile in semifinale.Sarina Koga, con 243 punti è la top scorer del Giappone nella VNL2021, 50 punti in più rispetto alla top scorer del Giappone nel 2019, Yuki Ishii con 193 punti.Secondo le statistiche FIVB Aki Momii, al debutto nella manifestazione,  è risultata la miglior palleggiatrice della VNL 2021 con 386 palle perfette .Mayu Ishikawa ha invece registrato il miglior dato in ricezione con 168 colpi perfetti, seguita da Sarina Koga con 150.
    Turchia La Turchia è per la terza volta consecutiva nella fase finale della VNL. In passato si è classificata seconda nel 2018, perdendo la finale per 3-2 contro gli Stati Uniti, e si è classificata quarta nel 2019.La Turchia ha perso la semifinale VNL 3-0 contro gli Stati Uniti.La Turchia ha perso la finale per il bronzo nella VNL 2019 per 3-1 contro la Cina.La Turchia ha vinto esattamente 100 partite a livello mondiale (V100-S83).Ebrar Karakurt con 260 punti è la terza miglior realizzatrice della VNL2021. Nella VNL del 2019 Karakurt (291 punti) ha concluso al secondo posto nella lista dei top scorer dietro la polacca Malwina Smarzek (421).Eda Erdem Dündar in questa VNL ha messo a segno 43 punti a muro, eguagliando la serba Jovana Kocic (43). Dündar nell’edizione 2018 ha messo a segno 56 punti a muro.Solo la Dominicana Brenda Castillo ha registrato più difese “eccellenti” (250) in questa VNL di Simge Sebnem Akoz (210).

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedenteCoppe Europee: La diretta del sorteggio dalle 12.30 LEGGI TUTTO

  • in

    VNL F.: Gli Usa raggiungono il Brasile in finale, 3-0 alla Turchia

    Seconda semifinaleUsa – Turchia 3-0 (25-21, 25-23, 25-20)Top Scorer: Drews 9, Akinradewo 8; Karakurt 17, Erdem 11.
    a seguire il tabellino FIVB
    RIMINI – Come nel 2019 la finale della VNL sarà tra Usa e Brasile. Nella seconda semifinale la formazione di Kiraly, pur senza brillare faticando soprattutto in attacco, ha sconfitto 3-0 la Turchia di Guidetti che ha avuto il torto di sprecare un vantaggio di 17-22 nel 2° set e di commettere 24 errori punto contro 13.
    SESTETTI – Kiraly (a referto con sole 12 giocatrici, quelle delle olimpiadi) sceglie Poulter in palleggio, Thompson opposta; Bartsch e Larson in banda; Washington ed Akinradewo al centro; Wong-Orantes libero. Guidetti deve rinunciare a Gunes (nuovamente infortunata), ma per il resto risponde con la formazione tipo: Ozbay-Karakurt; Baladin-Ismailogu; Erdem-Akman; Akoz.
    LA CRONACA1° set: Usa subito in fuga: muro su Ismailoglu (2-0), mani e out di Thompson (3-0), malinteso Ozbay-Baladin (4-0). La Turchia rientra con Erdem (4-2), l’errore di Thompson (4-3), il contrattacco di Karakurt (4-4) e l’errore di Larson (4-5). Turchia a +2 al time-out tecnico grazie ad un muro su Thompson: 6-8. Non gira però neanche l’attacco turco: sbagliano Erdem (8-8) e Baladin (10-9), va invece a segno Washington (11-9). Baladin pareggia con un ace (12-12), ma arrivano gli errori in attacco di Akman (14-12) e Ismailoglu (15-12). Sbaglia pure Thompson (15-14) che si rifà parzialmente col contrattacco del 18-15. Gli Usa ritrovano il massimo vantaggio con la fast di Washington dopo una difesa su Karakurt: 21-17. Uno scambio confuso con probabili 4 tocchi non fischiati agli Usa viene alla fine vinto dalla Turchia col mani e out di Baladin: 21-19. Sul 22-20 fuori Ismailoglu e dentro Senoglu che ha subito una chance in contrattacco, ma gioca un pallonetto innocuo e Larson tiene gli Usa a +3: 23-20. Alla prima palla set chiude subito il muro di Akinradewo su Senoglu: 25-21.
    2° set: Torna Ismailoglu nella Turchia che ottiene il primo break point con Baladin: 1-3. Erdem è brava su una palla vagante a sfruttare il muro scomposto di Bartsch: 2-5. La Turchia allunga fermando Larson (3-7) e punendo un errore in ricezione con Karakurt: 3-8. L’attacco turco però continua a far fatica: Ismailoglu è murata (5-8), Karakurt manda out (6-8), Ismailoglu si infrange sul muro di Poulter (7-8) e lascia di nuovo il posto a Senoglu. Karakurt riporta le compagne a +3: 7-10. Karakurt a segno anche a muro su Akinradewo (8-12), poi si accende anche Baladin con un contrattacco (8-13) e un muro su Larson (8-14). Dentro Drews per Thompson e Robinson per Larson, ma l’opposta è subito murata (8-15). Gli Usa recuperano un break (11-16) e poi altri due con altrettanti ace di Drews: 14-17. Due punti consecutivi di Erdem rilanciano la Turchia: 14-19. Robinson a segno in contrattacco (16-19), non però Drews così Erdem è ancora protagonista con un mani e out e un ace: 16-21. Un ace millimetrico di Poulter (19-22) ed una pipe out di Baladin (20-22) tengono gli Usa nel set, un’invasione a muro costa il 21-22. Dentro Kalac per Akman, ma non chiude e Robinson trova il mani e out del pari: 22-22. Sbaglia anche Karakurt (23-22) e gli Usa passano avanti. Il gran muro di Akinradewo su Senoglu (24-22) porta gli Usa ad un passo dal traguardo. Kalac annulla il primo set point (24-23) e poi viene sostituita per il muro da Akman, ma Drews va a segno e chiude il set: 25-23.
    3° set: Contro il buon sistema di muro-difesa degli Usa fatica troppo lo spuntato attacco turco: sbagliano Karakurt (1-0) e Baladin (4-2), Erdem è murata da Bartsch (6-3). Erdem (6-5) e Robinson (8-5) a segno in contrattacco. L’ace di Ozbay su Bartsch riporta la Turchia a -1: 10-9. Gli attacchi out di Robinson (11-11) e Drews (11-12) portano avanti la Turchia. Bartsch trova la deviazione del muro in contrattacco ed è 13-12. La Turchia non molla e torna avanti col muro a uno di Karakurt su Bartsch: 13-14. Sul 15-15 dentro Boz per Karakurt (abbastanza inspiegabilmente). Si va avanti punto a punto sino al muro di Poulter su Baladin: 18-17. Il +2 lo firma invece Robinson con un mani e out in contrattacco: 20-18. Boz non chiude, Drews sì: 21-18. Distacco invariato sino al 23-20, poi gli Usa chiudono col contrattacco di Drews (24-20) e l’attacco out di Baladin (25-20). LEGGI TUTTO

  • in

    VNL F.: La finale per l’oro è Brasile – Stati Uniti. Il programma

    RIMINI – Si chiude domani la Volleyball National League femminile. In campo per l’oro sarà quella tra Stati Uniti e Brasile.  Doppio appuntamento in diretta su La7D.
    Finale 3°/4° posto Ore 16.00 Giappone – Turchia
    Finale 1°/2° posto Ore 19.30 Stati Uniti – Brasile.

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedenteA2, Lagonegro: Confermato lo schiacciatore Armenante Articolo successivoVNL F.: Gli Usa raggiungono il Brasile in finale, 3-0 alla Turchia LEGGI TUTTO