consigliato per te

  • in

    VNL F.: La finale per l’oro è Brasile – Stati Uniti. Il programma

    RIMINI – Si chiude domani la Volleyball National League femminile. In campo per l’oro sarà quella tra Stati Uniti e Brasile.  Doppio appuntamento in diretta su La7D.
    Finale 3°/4° posto Ore 16.00 Giappone – Turchia
    Finale 1°/2° posto Ore 19.30 Stati Uniti – Brasile.

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedenteA2, Lagonegro: Confermato lo schiacciatore Armenante Articolo successivoVNL F.: Gli Usa raggiungono il Brasile in finale, 3-0 alla Turchia LEGGI TUTTO

  • in

    VNL F.: Brasile prima finalista, 3-1 al Giappone

    Prima semifinaleBrasile – Giappone 3-1 (25-15, 25-23, 29-31, 25-16)Top Scorer: Tandara 23, Gabi 18; Ishikawa 18, Koga 18.

    RIMINI – Come nel 2019 il Brasile raggiunge la finale della VNL. Il Giappone si arrende 3-1, ma dà battaglia nei set centrali.Nel tabellino spiccano i 23 punti di Tandara (47% di vinc. e 38% di eff. in att.) ed i 18 di Gabi (55% di vinc. e 45% di eff. in att.). Nella seconda parte del 4° set si fa notare anche Rosamaria, in campo per il doppio cambio. Alti e bassi per il Giappone che comunque ha offerto una prova migliore rispetto allo scontro diretto della prima fase.
    LA CRONACA1° set: Nessuna delle 2 squadre riesce a prendere 2 punti di vantaggio e dopo 4 break point giapponesi e 3 brasiliani si resta a contatto al primo time out tecnico: 7-8. Il contrattacco di Ishikawa vale il primo doppio vantaggio del match: 8-10. Il Brasile risponde subito con Gabi (10-10), il muro di Bia su Ishikawa dopo bello scambio prolungato (11-10) ed il contrattacco di Tandara: 12-10. Fortunata Kurogo: il suo contrattacco resta in campo dopo deviazione del nastro ed è 12-12. Il Giappone però invade a muro sul contrattacco di Fé Garay (14-12) che poi va a segno da posto 4 anche nell’azione successiva: 15-12. Le attaccanti giapponesi non riescono più a mettere palla a terra: al secondo tentativo Koga invade ed è 16-12. L’ottima battuta di Gabi frutta anche 2 errori in ricezione di Kobata (slash di Garay ed ace per il 18-12), un muro su Kurogo (19-12) ed un contrattacco di Fé Garay (20-12). Il break di 8 punti consecutivi s’interrompe solo per l’errore di Tandara (20-13), poi il Brasile allunga ancora e chiude il set con gli errori in attacco di Shimamura (23-14) e Kurogo (25-15).
    2° set: Il Brasile accelera subito: muro su Koga (1-0), pallonetto di Gabi (3-1), muro di Carol Gattaz su Shimamura (4-1) ed errore di Koga (5-1). Il bellissimo megarally chiuso da Ishikawa (6-4) rianima le asiatiche che infilano altri 4 break point consecutivi: Ishikawa in contrattacco (6-5), ace di Koga (6-6), contrasto a rete di Momii (6-7) ed ancora contrattacco Ishikawa (6-8). Il mani e out di Gabi riporta il Brasile in parità: 9-9. Non tarda il sorpasso delle sudamericane: contrattacco di Tandara (11-10) e slash di Bia (12-10) sulla ricezione lunga di Ishikawa che però si riscatta col contrattacco del 12-12. Brasile di nuovo a +2 con Fé Garay: 15-13. Pareggia Koga con un ace su Camila Brait: 16-16. Il Brasile riallunga con un muro su Ishikawa (18-16) ed un’invasione di Momii (19-16). Altro break point gratis per il Brasile col fallo di seconda linea di Kurogo: 21-17. Distacco invariato sino al 24-20. Koga annulla 2 set point, poi dopo il time out di Zé Roberto annulla anche il terzo: 24-23. Altro time out per il coach verdeoro, poi Tandara chiude da posto 2: 25-23.
    3° set: Partenza ad handicap del Brasile: contrattacco di Koga (0-1), errori di Gabi (0-2) e Fé Garay (0-3). Fé Garay accorcia (3-4), ma Kurogo trova l’ace su Camila Brait (3-6). Il Giappone allunga: scambio lungo vinto da Ishikawa (3-7), altro ace di Kurogo (3-8). Dentro Natalia al posto di Fé Garay. Il Giappone arriva al massimo vantaggio col muro di Momii su Gabi (5-11) ed il contrasto a rete vinto da Ishikawa (5-12) dopo la ricezione imprecisa di Natalia. Zé Roberto si gioca il doppio cambio con gli ingressi di Roberta e Rosamaria. Gabi prova a lanciare la rimonta: suoi il 7-12 e l’8-12 in contrattacco. Bia accorcia ulteriormente (9-12), Ishikawa viene murata: 10-12. Koga interrompe la striscia: 10-13. Dentro Tashiro per Momii, tornano Macris e Tandara. Ishikawa manda out il 12-13. Tandara completa la rimonta dopo un primo tempo non chiuso dalle giapponesi: 14-14. Un errore in ricezione regala a Carol Gattaz lo slash del sorpasso: 16-15. Torna in campo Momii, ma Natalia mura il tentativo di fast di Shimamura: 18-16. Non chiude Koga, ci riesce Tandara: 19-16. Ishikawa spreca la chance del -1 colpendo la rete in contrattacco: 20-17. Uno dei pochi errori di Tandara riapre il set (21-20), ma il Giappone si fa difendere la palla del pari e Natalia va a segno: 22-20. Il pareggio comunque arriva col muro di Araki su Tandara: 22-22. Ishikawa vacilla in seconda linea: prima non arriva in difesa sul contrattacco di Tandara (23-22), poi sbaglia in ricezione e sugli sviluppi Natalia va a segno: 24-22. Kurogo salva il primo match point (24-23). Un liscio di Bia che non s’intende con Macris allunga il match: 24-24. Il Giappone annulla un altro match point e passa avanti col contrattacco di Shimamura: 25-26. Natalia ribalta con 2 punti consecutivi: 27-26. Risponde Shimamura: attacco e muro su Natalia: 27-28. Carol Gattaz non chiude in attacco, ma mura Koga: 28-28. Ancora Shimamura a segno: 28-29. Carol Gattaz (29-29) e Ishikawa a segno (29-30). Scambio prolungato: non chiudono Bia, Kurogo e Gabi, ci riesce Ishikawa (29-31).
    4° set: Il set vinto dono ulteriore slancio al Giappone. Bia non passa (0-2) e lascia il posto a Carol. Koga (0-3), Kurogo (0-4) e ancora Koga (0-5) capitalizzano le difese delle compagne. Torna Fé Garay per Natalia. Il Brasile torna sotto con un errore di Ishikawa (2-5) ed un contrattacco di Fé Garay (3-5). Un fallo di 4 tocchi (5-6) ed un errore di Ishikawa (6-6) chiudono il gap. Brasile già avanti al time-out tecnico con Gabi (8-7) e poi a +2 per l’errore di Ishikawa: 9-7. Un malinteso tra Momii ed Ishikawa costa al Giappone l’11-8. Il Brasile piazza altri 2 break point: 12-8 e 14-9 e tocca anche il +6 con Fé Garay: 20-14. Finale di set ancora di marca verdeoro: ace di Carol Gattaz (22-15), contrattacco di Gabi (23-15), contrattacco di Rosamaria (24-15), entrata in precedenza per il doppio cambio. E’ proprio Rosamaria a chiudere 25-16. LEGGI TUTTO

  • in

    VNL: Italia-Brasile 1,3% di share. Final4 femminile da oggi in diretta su La7D

    RIMINI – L’audience di Italia-Brasile di Volleyball Nations League di lunedì 21 giugno trasmessa su LA7, il primo canale del gruppo Cairo, (ore 16.24/18.58) ha raccolto 134.000 spettatori per uno share del 1,3% (fonte blog antoniogenna.com).Oggi le semifinali femminili saranno trasmesse entrambe in diretta su La7D.  Alle ore 16.00 la 1a Semifinale Brasile-Giappone, alle 19.30 Stati Uniti-Turchia, 2a Semifinale.Venerdì 25, sempre su La7D, alle ore 16 in diretta la Finale per il 3°/4° posto, alle 19.30 la Finale per il 1°/2° posto.Dirette anche per la Final4 maschile (sabato 26 e domenica 27 giugno) con le gare delle 11.30 in diretta su La7D (prima semifinale e finale 3° posto) e le partite delle ore 15 (seconda semifinale e finalissima) su La7.

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedenteVNL F.: Semifinali femminili. Alle 16.00 Brasile – Giappone alla 73° sfida LEGGI TUTTO

  • in

    VNL F.: Semifinali femminili. Alle 16.00 Brasile – Giappone alla 73° sfida

    Fe Garay e Koga
    RIMINI – Si giocano oggi le semifinali della Volleyball Nations League femminile. Prima partita alle ore 16.00 Brasile – Giappone.
    Brasile – Giappone  – Testa a testaBrasile e Giappone si sono incontrate 72 volte nei maggiori tornei a livello mondiale (VNL, Olimpiadi, Mondiali, Coppa del Mondo, World Grand Prix e Grand Champions Cup). Su 72 precedenti il Brasile ha vinto 58 partite e il Giappone 14.La partita con più confronti a livello mondiale è Cina – Stati Uniti con 74.Il Brasile ha vinto 13 delle ultime 15 partite a livello mondiale contro il Giappone. Le uniche vittorie del Giappone in questo confronto sono arrivate entrambe nel 2017, 3-2 al World Grand Prix e alla Grand Champions Cup.Nella fase iniziale della Volleyball Nations League di quest’anno il Brasile ha superato il Giappone 3-0 (25-15, 25-19, 25-21) con la verdeoro Fernanda Rodrigues top scorer con 21punti.Il Brasile ha vinto anche le altre due partite contro il Giappone nella VNL, vittorie per 3-1 nel 2018 e nel 2019.Le due nazionali si sono incontrate anche nella finale del World Grand Prix 2014 a Tokyo. Il Brasile vinse 3-0. L’argento rimane il miglior risultato di sempre del Giappone nel VNL/WGP.Brasile e Giappone si affronteranno anche ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020, entrambe sono infatti sorteggiate nella Pool A.
    BrasileIl Brasile è alla fase finale della VNL per la terza volta consecutiva. E’ arrivato ​​quarto nel 2018 e secondo nel 2019.Il Brasile ha giocato le sue precedenti semifinali di VNL entrambe contro la Turchia, perdendo 3-0 nel 2018 e vincendo 3-0 nel 2019.Il Brasile ha perso 3-2 contro gli Stati Uniti nella finale del VNL 2019 (15-13 nel quinto set).A livello mondiale, il Brasile ha già vinto l’oro olimpico (2 volte), il World Grand Prix (12 volte) e la Grand Champions Cup (2 volte).Nella Volleyball Nations League 2021 il Brasile ha perso solo due partite (V13-P2), per 1-3 contro gli Stati Uniti e per 2-3 contro la Cina.Solo gli Stati Uniti hanno vinto pino e più di 13 partite in un round robin della VNL: 14 nel 2021 e 13 nel 2018.Il Brasile ha vinto le ultime sei partite della VNL 2021 concedendo in questa serie solo due set, 1 contro la Germania e 1 contro la Turchia.Tandara Caixeta con 224 punti è la maggior realizzatrice del Brasile nella VNL 2021, bissando il 2018 dove fece 302 punti. Nell’edizione 2019 la top scorer sudamericana era risultata Gabriela Braga Guimaraes con 278 punti.
    GiapponeIl Giappone ha raggiunto per la prima volta la fase finale della Volleyball Nations League. Il miglior risultato in VNL era stato finora il nono posto nel 2019.Nel World Grand Prix il miglior piazzamento è stato una medaglia d’argento nell’edizione 2014, quando il Brasile vinse la finale giocata proprio a Tokyo, in Giappone.A livello mondiale, il Giappone ha già vinto due medaglie d’oro olimpiche, tre titoli mondiali e una Coppa del Mondo anche se si tratta di successi datati. La Coppa del Mondo è stata vinta nel 1977, in casa.Il Giappone ha perso solo tre partite nella VNL 2021, tre 0-3 con Brasile, Olanda e Stati Uniti.Sarina Koga – alla sesta partecipazione tra VNL/World Grand Prix – con 225 punti è la miglior realizzatrice nipponica nel trofeo 2021.Aki Momii – alla sua prima partecipazione alla VNL – è tra le migliori palleggiatrici della VNL. LEGGI TUTTO

  • in

    VNL F.: Semifinali femminili. Alle 19.30 Stati Uniti – Turchia. Karakurt contro tutte…

    RIMINI – Si giocano oggi le semifinali della Volleyball Nations League femminile.  Seconda semifinale alle ore 19.30 Stati Uniti – Turchia.
    Stati Uniti – Turchia – testa a testaTurchia e Stati Uniti si sono incontrate 18 volte nei maggiori tornei a livello mondiale (VNL, Olimpiadi, Mondiali, Coppa del Mondo, World Grand Prix e Grand Champions Cup). Gli Stati Uniti hanno vinto 14 volte e la Turchia 4.Nella fase preliminare del torneo di Rimini gli Stati Uniti hanno superato la Turchia per 3-1 con Jordan Thompson top scorer con 19 punti e la turca Ebrar Karakurt (con 18) miglior realizzatrice della propria squadra.Nei precedenti altri 4 sfide di VNL le due nazionali hanno conquistato 2 vittorie per parte. La Turchia ha sconfitto gli Stati Uniti nelle fasi preliminari del 2018 (3-2) e del 2019 (3-0) mentre gli USA ha vinto due volte per cinque set nella fase finale del 2018, inclusa la finale.La Turchia è l’unica squadra ad aver sconfitto due volte gli Stati Uniti in VNL.Nella finale VNL 2018, gli USA hanno sconfitto la Turchia in cinque set (17-25, 25-22, 26-28, 25-15, 15-7). Tre le giocatrici a 20 e più punti: Meryem Boz (21), Eda Erdem Dündar (20) e Kimberly Hill (20).Stati Uniti e Turchia si sfideranno anche ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020, entrambe inserite nella Pool B.STATI UNITIGli Stati Uniti sono alla fase finale del VNL per la terza volta consecutiva. Hanno vinto entrambe le prime due edizioni, nel 2018 e nel 2019.A livello mondiale gli USA hanno vinto anche il Campionato del Mondo (2014) e il World Grand Prix (6 volte).Nell’edizione del 2021 della VNL gli Stati Uniti hanno vinto 14 delle 15 gare giocate, con l’unica eccezione per la sconfitta per 3-0 contro la Cina nell’ultima partita del turno preliminare, affrontata con un sestetto.  Una sconfitta che se da una parte non ha scalfito il record di 14 gare vinte su 15, ha visto interrompersi la striscia di 23 vittorie consecutive nella VNL, la più lunga nella storia della competizione considerando anche le gare del 2019.Andrea Drews è la top scorer degli USA nella VNL 2021 con 127 punti, davanti a Jordan Thompson con 122 punti.Nel 2018 e nel 2019 la miglior giocatrice degli Stati Uniti ha realizzato almeno 200 punti: Michelle Bartsch-Hackley (270) nel 2018) e Drews (235) nel 2019.
    TURCHIALa Turchia si è classificata per la terza volta consecutiva nella fase finale del VNL, seconda nel 2018, perdendo la finale 3-2 contro gli Stati Uniti, e quarta nel 2019.Nelle precedenti semifinali la Turchia ha sempre affrontato il Brasile vincendo 3-0 nel 2018 e perdendo 0-3 nel 2019.Nella finale del 2018 la Turchia ha perso 2-3 (7-15 nel 5° set) contro gli Stati Uniti ottenendo comunque un secondo posto che è il miglior risultato della Turchia in una grande competizione a livello mondiale. Il suo altro unico podio a livello mondiale è il bronzo nel World Grand Prix del 2012.Quest’anno la Turchia ha registrato un record di 11 vittorie e 4 sconfitte come nelle due  VNL 2018 e 2019, anch’esse terminate con 11 vittorie e 4 sconfitte nel round robin.A livello Mondiale la Turchia ha vinto 100 partite (82 quelle perse).Ebrar Karakurt (243) è la quarta miglior realizzatrice della VNL 2021. Nella VNL del 2019, Karakurt (291 punti) si classificò al secondo posto tra le top score alle spalle della polacca Malwina Smarzek con 421.In questa VNL Eda Erdem Dündar ha già messo a segno 42 muri vincenti, seconda solo alla serba Jovana Kocic (43). Dündar aveva concluso la VNL 2018 con 56 punti a muro.

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedenteA3, Palmi: Al centro arriva Alberto Marra LEGGI TUTTO

  • in

    VNL F.: Multe e dietrofront. FIVB e RCS imputano alle squadre danni agli hotel, poi la marcia indietro

    RIMINI – Finale di Volleyball Nations League femminile turbato per le nazionali pronte al check-out dagli alberghi “bolla” che sulla costa romagnola hanno ospitato le nazionali per il mese di torneo.Nei giorni scorse diverse federazioni hanno ricevuto una lettera via email da FIVB e RCS Sport con imputati presunti danni alle strutture alberghiere causati dalle atlete delle squadre. Danni che alcune strutture alberghiere avevano documentato con immagini allegate alle email inviate alle singole federazioni.
    La lettera, firmata da Fabio Azevedo, FiVB General Director, e Paolo Bellino, RCS General Director, sottolineava poi come FIVB e RCS Sports – l’organizzatore del VNL 2021 – abbiano ingaggiato un perito esterno per valutare i danni. Valutazione che ha permesso di contestare alcuni dei danni imputati e di negoziare una riduzione degli importi da pagare alle strutture.
    Denuncia danni al 16 giugno inviata alle federazioni il 19. Da qui diverse federazioni e squadre nazionali, unitesi per contestare le imputazioni, hanno successivamente ottenuto – il giorno dopo – che la FIVB facesse un doppio passo indietro e con una email in cui “a seguito di un incontro tenutosi oggi,  FIVB, CWT e RCS sono giunti a un’intesa comune che i rapporti forniti dagli hotel interessati non sono accurati. Pertanto, si prega di ignorare la nostra e-mail datata 19 giugno 2021 a tale riguardo”.
    L’EMAIL DI RETTIFICA

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedenteVoglia di Volley: VNL agli sgoccioli, il tavolo sul torneo internazionale e volley mercato LEGGI TUTTO

  • in

    VNL F.: Il ranking alla 15 giornata. La Cina risale al 2° posto, Giappone al 4°

    RIMINI – In archivio la fase preliminare di VNL con 120 gare giocate si è così definito il ranking FIVB che giovedì e venerdì vedrà movimentarsi solo i punteggi delle 4 qualificate alle semifinali, Stati Uniti, Brasile, Giappone e Turchia.
    Rispetto alla 14ª giornata la vetta della classifica ha subito due forti scosse con la Cina che ha guadagnato il 2° posto superando il Brasile grazie ai 13 punti conquistati con la vittoria sulle riserve degli Stati Uniti mentre il Giappone, vincente sulla Serbia, ha conquistato il 4° posto a danno della Turchia che ha perso con il Brasile.IL BORSINO“TORO” Guadagnano posizioniCina sale al 2° posto con 376 punti (+1 posizione, +13 punti)Giappone sale al 4° posto con 322 punti (+1 posizione, +5 punti)Belgio sale al 10° posto con 238 punti (+1 posizione, +6 punti)Polonia sale al 12° posto con 225 punti (+1 posizione, +9 punti)“ORSO” Perdono posizioniBrasile scende al 3° posto con 371 punti (-1 posizione, +4 punti)Turchia scende al 5° posto con 316 punti (-1 posizione, -5 punti)Germania scende all’11° posto con 232 punti (-1 posizione, -2 punti)Serbia scende al 13° posto con 221 punti (-1 posizione, -5 punti)Thailandia scende al 17° posto con 172 punti (-1 posizione, -3 punti)

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedenteChampions League: Le teste di serie ed il calendario. Trento, in 4ª fascia. Subito a rischio derbyArticolo successivoChampions League F.: Le teste di serie ed il calendario. Per Monza, in 4ª fascia, c’è il rischio derby LEGGI TUTTO

  • in

    VNL F.: Le statistiche individuali. Herbots top scorer, Nwakalor e Fersino le migliori

    Eleonora Fersino

    RIMINI – Le statistiche individuali della Volleyball Nations League.  Top scorer della fase a girone all’italiana, dopo 15 gare, è la belga Britt Herbots (Novara) con 337 punti, secondo posto per la polacca Magdalena Stysiak (neo acquisto di Monza) con 283. Prima azzurra al 19° posto è Sylvia Nwakalor con 173 punti. 
    L’azzurra Sylvia Nwakalor con il 46,41% in attacco è la miglior attaccante del torneo, la serba Jovana Kocic con 43 muri è la miglior muratrice mentre le tedesche Hanna Orthmann e Camilla Weitzel sono le due migliori al servizio con 21 ace a testa.L’azzurra Eleonora Fersino è la migliore nella statistica percentuale di ricezione con il 44,96%.

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedenteMercato: Le ultime da Polonia, Francia, Brasile e Germania LEGGI TUTTO