consigliato per te

  • in

    La statunitense Samantha Drechsel da Washington al Viteos NUC

    Di Redazione Conclusa (o quasi) la stagione della NCAA femminile, prosegue la “diaspora” di giocatrici statunitensi verso i campionati professionistici. Il prossimo nome in lista di sbarco è quello di Samantha Drechsel, schiacciatrice e opposta della University of Washington, pronta ad approdare in Svizzera al Viteos NUC: l’accordo c’è già, ma la giocatrice arriverà soltanto a gennaio. Drechsel è stata un’assoluta protagonista della stagione 2020-2021, in cui è entrata a far parte dell’All-America First Team selezionato dalla AVCA. Per il Viteos NUC si concretizza finalmente la prospettiva di un’opposta a stelle e strisce dopo che Holly Toliver, ingaggiata ad aprile, già a fine luglio si era defilata per problemi fisici. Sono già tre, del resto, le americane in rosa: le schiacciatrici Tia Scambray e Kyra Holt e la centrale Jasmine Gross. LEGGI TUTTO

  • in

    Jordan Thompson smentisce le voci: “Non giocherò a Vallefoglia”

    Di Redazione Non sarà la statunitense Jordan Thompson, fin qui grande protagonista delle Olimpiadi di Tokyo con la sua nazionale, la nuova opposta della Megabox Vallefoglia. A riportare la smentita della giocatrice è stato – in un post su Instagram – il telecronista Rai Marco Fantasia, inviato in Giappone, dopo la partita tra gli USA e la Cina. La (clamorosa) voce dell’arrivo in Italia della promettente attaccante, lo scorso anno all’Eczacibasi VitrA Istanbul, si era diffusa all’inizio di giugno sulla scorta delle indiscrezioni riportate dai media turchi. Resta ora da vedere su quale soluzione offensiva punterà la squadra marchigiana, che non ha più a disposizione neppure Barbara Dapic: la croata è stata infatti scelta dal Viteos NUC per rimpiazzare la statunitense Holly Toliver, che ha risolto il contratto prima dell’inizio della stagione. Il club svizzero ha ufficializzato proprio ieri la notizia. (fonte: Instagram Marco Fantasia) LEGGI TUTTO

  • in

    Holly Toliver rescinde il contratto con il Viteos NUC per problemi fisici

    Di Redazione È finita ancora prima di iniziare l’esperienza di Holly Toliver nel campionato svizzero con il Viteos NUC. L’agente dell’opposta ha comunicato alla società elvetica, che aveva annunciato il suo ingaggio ad aprile, che la giocatrice è costretta a rescindere il suo contratto per gravi problemi fisici: Toliver soffre infatti di una sindrome compartimentale cronica a livello della tibia, che non gli permetterà di proseguire la sua carriera da professionista. Una svolta dell’ultim’ora non nuova nella carriera di Toliver, che nel 2019 aveva lasciato l’Acqua & Sapone Roma a campionato in corso, ricevendo anche una pesante sanzione dal Tribunale Federale. Stavolta però la documentazione medica presentata dall’americana non lascia dubbi e prelude a una regolare conclusione del contratto. Il Viteos NUC è quindi già tornato sul mercato alla ricerca di una nuova opposta da mettere a disposizione dell’allenatrice Lauren Bertolacci. (fonte: Instagram NUC Volleyball Official) LEGGI TUTTO

  • in

    Svizzera: Chenois e Viteos NUC festeggiano lo scudetto

    Di Redazione Sono Chenois e Viteos NUC le squadre campioni di Svizzera per la stagione 2020-2021. Nel campionato maschile la squadra di Ginevra ha vinto il suo settimo titolo nazionale battendo in finale il Lindaren Amriswil: il successo decisivo per 3-0 (28-26, 25-21, 25-20) è arrivato in Gara 4 in casa, dopo che i primi 3 incontri della serie si erano conclusi con altrettante vittorie esterne. Per lo Chenois, guidato dai serbi Strahinja Brzakovic (20 punti) e Dejan Radic (4 muri) e dal polacco Jakub Urbanowicz, si tratta della prima affermazione in campionato dal 2012. Medaglia di bronzo per lo Schonenwerd, che ha piegato il Losanna nella finale per il terzo posto. Foto NUC Volleyball In campo femminile il Viteos NUC si è laureato campione per la seconda volta nella sua storia (la prima nel 2019) grazie al 3-2 in Gara 4 sul campo del Dudingen (27-29, 25-13, 25-27, 25-17, 15-12 i parziali). La squadra di Neuchatel ha ribaltato la serie, iniziata con una sconfitta, vincendo Gara 2 e Gara 3 con un doppio 3-0 e poi assicurandosi la battaglia finale. Tra le protagoniste del successo ci sono le statunitensi Tia Scambray e Kyra Holt, già confermate anche per la prossima stagione, e la connazionale Lauren Page, che invece è in predicato di passare al Potsdam. Terzo posto per lo Schaffhausen davanti alla grande delusa Sm’Aesch Pfeffingen. (fonte: Volleyball.ch) LEGGI TUTTO

  • in

    Il Potsdam punta su Lauren Page per sostituire Speech

    Di Redazione Potrebbe essere la statunitense Lauren Page a prendere il posto della connazionale Symone Speech come centrale dell’SC Potsdam. La giocatrice classe 1996, prodotto della Oregon University, ha vissuto le sue prime esperienze in Europa nel campionato svizzero, prima con il Genève e poi, in questa stagione, nel Viteos NUC: ora, secondo i rumors, sarebbe arrivato il momento del grande salto in Bundesliga. Speech e la connazionale Lindsey Ruddins, da cui il Potsdam si è già congedato ufficialmente, sono in predicato di passare al SSC Palmberg Schwerin: l’allenatore Felix Koslowski non lo ha confermato direttamente, ma ha parlato in un’intervista a Sportbuzzer di “due promettenti trasferimenti“. In uscita da Schwerin dovrebbero esserci diverse giocatrici, tra cui le altre due americane Barfield e Agost, l’olandese Oude Luttikhuis e la schiacciatrice ungherese Greta Szakmary: per quest’ultima, così come per la centrale tedesca Marie Scholzel, si parla di un possibile futuro in Italia. LEGGI TUTTO