consigliato per te

  • in

    Vigilar-Grottazzolina. Le dichiarazioni dei protagonisti

    Fano – Non bastano due buoni set alla Vigilar Fano per avere la meglio sulla forte Videx Grottazzolina che, con merito, espugna il Palas Allende alla fine di un derby comunque combattuto durato oltre due ore. Grottesi perfetti nelle prime due frazioni con Fano sempre ad inseguire e mai in grado di impensierire seriamente Vecchi e compagni, poi i virtussini hanno avuto una reazione d’orgoglio.
    “Nel terzo e quarto set siamo stati molto più lucidi ed in partita – afferma il palleggiatore friulano Nicola Zonta – inizialmente eravamo un po’ tesi trattandosi di un derby. Dobbiamo continuare a lavorare, il gruppo è nuovo e necessita di più tempo per carburare”. La Videx, con elementi che giocano assieme da tempo, si è dimostrata più squadra: “Sono stati uniti e più lucidi nei momenti di difficoltà – continua Zonta – noi ancora facciamo fatica, nonostante ritenga che il gruppo abbiamo grandi qualità”.
    Stefano Gozzo si sofferma su un fondamentale che, a parer suo, ha fatto la differenza: “La battuta di Grottazzolina – dice il padovano – è stata incisiva e ci ha messo parecchio in difficoltà, poi siamo stati bravi noi nel terzo e quarto set a costringerli a commettere qualche errore di troppo”. Anche per l’ex schiacciatore di Brugherio bisogna ripartire dagli ultimi due parziali: “E’ necessario che la seconda parte di gara diventi una normalità – continua Gozzo – in più bisogna trovare la giusta quadra per amalgamarci, la Videx è apparsa più unita e compatta nei momenti delicati del match. La Vigilar deve lavorare per far esprimere al meglio le proprie qualità e per giocare compatta quando la gara lo richiede”.
    Ufficio Stampa Virtus Volley Fano LEGGI TUTTO

  • in

    Nel derby la spunta Grottazzolina 1-3

    Fano – Nel primo derby stagionale arriva una sconfitta per la Vigilar Fano, che perde 1-3 contro la Videx Grottazzolina. Match dalle mille sfaccettature per i fanesi, che subiscono la furia degli ospiti nei primi due parziali, ma rientrano pienamente in gioco nel terzo, portando ai vantaggi e vincendo un set che sembrava perso. Equilibrio in campo anche nel quarto set, ma nel finale, guizzo vincente della Videx, che porta a casa tre punti importantissimi.
    Si tornerà in campo sabato prossimo alle 20.30: Ferraro e compagni saranno di scena a Belluno per la quarta di campionato.
    Formazione tipo per la Vigilar Fano, con Zonta in regia opposto a Stabrawa, Gozzo e Nasari in banda, Ferraro e Bartolucci al centro, Cesarini libero. Per la Videx, la diagonale palleggiatore-opposto è composta da Marchiani e Giacomini, gli schiacciatori sono Vecchi e Mandolini, i centrali Cubito e , il libero Romiti.
    In avvio di match, la Videx aziona subito il turbo e trova il doppio vantaggio sul punteggio di 4-6. L’allungo arriva con il muro a due dei grottesi, che firmano il 6-9, sfruttando il turno al servizio del bombardiere Vecchi, ma la Vigilar non molla e approfitta del primo momento no degli ospiti, impattando 10-10 (errore in attacco di Mandolini). Lo schiacciatore ospite si fa perdonare con l’ace che vale l’11-14, e la Vigilar è di nuovo costretta ad inseguire; Gozzo da posto 4 consente ancora una volta ai suoi di tornare a contatto (19-20), ma la Videx è più cinica e gioca su ogni pallone: l’attacco out dei fanesi regala il set agli ospiti con il punteggio di 21-25.
    Equilibrio nelle prime fasi del secondo set, con le due squadre che rispondono prontamente colpo su colpo, fino al break della Vigilar, che si porta a condurre 11-9 con “ace sporco” di Gozzo. Grottazzolina trova la parità a quota 13 e sorpassa subito dopo, grazie all’invasione di Stabrawa, quindi Vecchi trova l’ace di ingegno, che vale il +2 per la Videx: 15-17. La Vigilar cerca di restare attaccata all’avversario, ma nel finale Grottazzolina trova un break di 0-4 che la spinge fino al set point (20-24, muro di Focosi). Finisce 20-25 il parziale e la Videx può andare sullo 0-2.
    Nel terzo set i grottesi scappano fin da subito (5-9), ma la Virtus ricuce lo strappo con Stabrawa (9-10) e pareggia i conti con Bartolucci dal centro (10-10). I fanesi costruiscono e disfano e un attimo dopo si ritrovano ad inseguire 12-15, ma ci pensa ancora Bartolucci, stavolta al servizio, a regalare la parità ai suoi poco prima del fotofinish: 19-19. Si procede punto a punto fino ai vantaggi, dove alla fine la spuntarla la Virtus 30-28. Match riaperto.
    Il quarto set si apre esattamente come si era chiuso il terzo, con equilibrio e grinta in campo da parte di tutte e due le squadre. La Videx si porta avanti 10-12 con Vecchi, Ferraro prova a ricucire, ma gli ospiti allungano con Mandolini direttamente dai 9 metri (13-16), costringendo coach Pascucci a fermare il gioco. La rimonta della Vigilar arriva dal servizio, con Stabrawa e Nasari che accorciano le distanze dai 9 metri (16-18, 18-19); Zonta a muro completa il lavoro ed è di nuovo parità: 20-20. La Videx trova il match point sul 22-24, la chiude alla prima occasione Mandolini, ancora una volta con un ace e i grottesi conquistano l’intera posta in palio.

    Il tabellino
    Vigilar Fano – Videx Grottazzolina: 1-3
    Vigilar Fano: Nasari 8, Bartolucci 10, Zonta 1, Gozzo 18, Ferraro 3, Stabrawa 28, Cesarini (L1), Chiapello, Galdenzi. N.e.: Roberti, Sorcinelli, Carburi, Bernardi, Gori (L2). All. Pascucci-Roscini
    Videx Grottazzolina: Vecchi 19, Focosi 13, Giacomini 9, Mandolini 17, Cubito 16, Marchiani 2, Romiti (L1), Pison, Lanciani. N.e.: Cascio, Perini, Mercuri (L2). All. Ortenzi-Minnoni
    Parziali: 21-25 (24’), 20-25 (26’), 30-28 (32’), 22-25 (28’)
    Arbitri: Clemente-Feriozzi
    Note: Vigilar bs 20, ace 4, muri 5, ricezione 66% (prf 42%), attacco 52%, errori 27. Grottazzolina bs 12, ace 5, muri 12, ricezione 73% (prf 34%), attacco 60%, errori 25.

    Ufficio Stampa Virtus Volley Fano LEGGI TUTTO

  • in

    Serie A, cade la Virtus Bologna: vince Napoli 92-89!

    NAPOLI – L’Olimpia Milano si trova capolista in solitaria (5-0) dopo la sconfitta a sorpresa della Virtus Bologna a casa della Gevi Napoli per 92-89. Partneopie guidati dall’esplosività di Markis McDuffie (22 punti) e da un gran Josh Mayo che, alla sua ultima partita con la maglia di Napoli, chiude a referto con 19 punti e tante giocate decisive. Napoli prende le redini del match e non le lascia più: va al riposo lungo avanti di 11 lunghezze (48-37) e sono 10 (85-75) quando sul cronometro mancano 3′ alla fine della partita. Weems suona la carica per le V-Nere portando la sua squadra sul -1 (88-87) a 14″. Napoli non trema dalla lunetta con Mayo ed Elegar, l’ultimo tiro è nelle mani di Hervey ma la sua tripla per il pareggio non va a segno. LEGGI TUTTO

  • in

    Serie A, pazzesca Napoli: battuta la Virtus Bologna!

    NAPOLI – La Gevi Napoli apre la domenica della Serie A con un super colpo, battuti i campioni d’Italia della Virtus Bologna 92-89 all’ultima partita di Josh Mayo con i partenopei. Padroni di casa che giocano un signor primo tempo, sfruttano le troppe ingenuità dei campioni d’Italia e chiudono i primi 20′ avanti 48-37. Il tutto con un Markis McDuffie scatenato da 13 punti ed una Virtus molto fredda dal campo (13/31 con 3/10 da 3). La Virtus tenta una reazione nel 3° quarto ma Napoli non solo ammortizza il colpo ma, sulla sirena, mantiene la doppia cifra di vantaggio sul 68-58 grazie al layup di Josh Mayo. Le V-Nere non riescono a sbloccarsi e a trovare continuità nell’arco della partita, Weems accende la speranza a 3′ dalla conclusione con la bomba del -7 ma Jordan Parks gli risponde con la stessa moneta: tripla del nuovo +10 (85-75). Ultimi 50″ di paura per Napoli perché la Virtus rientra sul -1 con due triple pazzesche di Weems a 15″ dalla sirena finale, inizia la carrellata di tiri liberi: Mayo, Cordinier ed Elagar non tremano per il 92-89 a 2″. Ultimo tiro nelle mani di Hervey che non riesce nel miracolo. Per la Gevi partita sublime di McDuffie (22 punti) e da dietro l’arco con 12 triple a segno. LEGGI TUTTO

  • in

    Verso Vigilar-Grottazzolina. Lo studio del match

    77° CAMPIONATO SERIE A CREDEM BANCA – SERIE A3 GIRONE BIANCO, 3^ GIORNATA ANDATA
    VIGILAR FANO – VIDEX GROTTAZZOLINA
     
    L’avversario: Videx Grottazzolina
    Un’altra stagione all’orizzonte, l’ennesima occasione per la Videx Grottazzolina di cullare un sogno chiamato “Serie A2”. A Vecchi e compagni non è bastato il primo posto nella passata Regular Season per centrare il grande obiettivo e proprio da qui, con ambizione e cultura del lavoro, riparte il nuovo progetto di coach Ortenzi: un nuovo girone, nuovi avversari e nuove sfide da affrontare con un gruppo rinnovato, futuribile e dal grande potenziale. Se la spina dorsale del gruppo è rimasta invariata con le conferme di capitan Vecchi, Romiti e Marchiani, seguite da Cubito e Pison, gli innesti di Nielsen, Mandolini e Focosi costituiscono un notevole apporto di centimetri, potenza ed imprevedibilità. Qualità importanti che si sposano altrettanto bene con Cascio, reduce dalla promozione in SuperLega tra le fila di Taranto, e con la consueta folta presenza di gioventù ed esperienza “fatte in casa”.

    I precedenti
    Quattro i precedenti in Serie A tra Fano e Grottazzolina, per quanto riguarda le gare disputate nelle Marche, tutti nel campionato di Serie A2.
    Serie A2 2000/01 – 4a ritorno: Della Rovere Carifano – Videx Da.Mi. Grottazzolina: 3-2 (25-17, 22-25, 25-23, 24-26, 15-13)
    Serie A2 1999/2000 – 3° ritorno: Della Rovere Fano – Videx Da.Mi. Grottazzolina: 3-2 (20-25, 25-22, 25-22, 22-25, 15-13)
    Serie A2 1997/98 – 9° andata: Carifano Fox Petroli Fano – Videx Grottazzolina: 2-3 (9-15, 15-13, 6-15, 15-9, 9-15)
    Serie A2 1996/97 – 6° ritorno: Carifano Fox Petroli Fano – Videx Grottazzolina: 1-3 (11-15, 7-15, 15-2, 9-15)

    Così nel turno precedente
    VOLLEY 2001 GARLASCO – VIGILAR FANO: 3-2
    VOLLEY 2001 GARLASCO: Coali 6, Petrone 6, Puliti 18, Porcello 7, Magalini 19, Crusca 10, Taramelli (L1), Mellano 4, Moro, Testagrossa. N.e.: Giampietri, Regattieri, Resegotti (L2). All. Maranesi-MalinvieriVIGILAR FANO: Nasari 13, Bartolucci 11, Zonta 3, Gozzo 15, Ferraro 10, Stabrawa 25, Cesarini (L1), Chiapello. N.e.: Roberti, Carburi, Galdenzi, Bernardi, Gori (L2). All. Pascucci-Roscini
    Parziali: 25-22 (25’), 22-25 (30’), 19-25 (27’), 25-23 (29’), 15-12 (21’)
    Arbitri: Pasin-Scotti
    Note: Garlasco bs 19, ace 6, muri 12, ricezione 54% (prf 33%), attacco 46%, errori 30. Vigilar bs 13, ace 9, muri 9, ricezione 58% (prf 33%), attacco 46%, errori 35.

    VOLLEY TEAM SAN DONÀ DI PIAVE – VIDEX GROTTAZZOLINA: 2-3
    VOLLEY TEAM SAN DONÀ DI PIAVE: Garofalo 12, Bragatto 11, Vaskelis 27, Merlo 18, Basso 8, Bellucci 4, Santi (L1), Palmisano, Zonta. N.e.: Cherin, Andrei, Tuis, Tassan, Mignano, Mondin (L2). All. Tofoli-Febo
    VIDEX GROTTAZZOLINA: Vecchi 27, Focosi 10, Giacomini 5, Mandolini 19, Cubito 15, Marchiani 1, Romiti R. (L1), Pison. N.e.: Cascio, Nielsen, Lanciani, Perini, Romiti A., Mercuri (L2).
    Parziali: 22-25 (29’), 26-24 (28’), 27-25 (30’), 24-26 (31’), 5-15 (11’)
    Arbitri: Laghi-Cecconato
    Note: San Donà bs 13, ace 10, muri 13, ricezione 60% (prf 44%), attacco 52%, errori 37. Grottazzolina bs 16, ace 14, muri 11, ricezione 63% (prf 43%), attacco 52%, errori 23.

    Dichiarazioni
    Andrea Cesarini (libero Vigilar): “Sapevamo fin dall’inizio che avremmo avuto delle difficoltà nella prima parte di stagione, però già dalla prima alla seconda gara si è visto qualche miglioramento, il gruppo è per la maggior parte nuovo con elementi che non hanno mai giocato in serie A3 quindi bisogna avere pazienza. Sono sicuro che cresceremo, il nostro obiettivo è quello di cominciare a portare a casa punti importanti. La Videx ha ormai raggiunto un certo equilibrio di gioco, giocatori esperti che si conoscono da anni con innesti importanti. Sia in prima che in seconda linea non hanno punti deboli e nelle prime due giornate hanno mostrato carattere vincendo due gare non facili”.

    Marco Cubito (centrale Videx Grottazzolina): “Il derby non è mai una partita come le altre, tutto l’ambiente avverte sensazioni particolari, diverse, che inevitabilmente vengono trasmesse anche a chi, come me, viene da un contesto esterno. In ogni caso dovremo cercare di vivere con serenità questa vigilia ed approcciare poi la partita con la consueta freddezza e lucidità.” LEGGI TUTTO

  • in

    Verso Vigilar-Grottazzolina. Cesarini: “Bisogna avere pazienza”

    Fano – Primo derby stagionale per la Virtus Vigilar Fano che, domenica 24 ottobre alle ore 18 al Palas Allende, ospiterà i grottesi della Videx (a distanza di circa 20 anni dall’ultimo derby in serie A contro Grotta), attualmente a quota cinque punti con due successi (3-1, 3-2) su altrettante gare.
    A tranquillizzare l’ambiente virtussino, dopo le prime due uscite, ci pensa il libero Andrea Cesarini: “Sapevamo fin dall’inizio che avremmo avuto delle difficoltà nella prima parte di stagione – afferma il “Cesa” – però già dalla prima alla seconda gara si è visto qualche miglioramento, il gruppo è per la maggior parte nuovo con elementi che non hanno mai giocato in serie A3 quindi bisogna avere pazienza”.
    Il derby, davanti al proprio pubblico, è l’occasione giusta per dare una sterzata alla stagione: “Certamente – risponde il libero virtussino – sono sicuro che cresceremo e già da domenica prossimo il nostro obiettivo è quello di ben figurare e portare a casa punti importanti”.
    L’avversario di turno è tosto e ben attrezzato: il gruppo di mister Ortenzi gioca insieme da diversi anni e contro la Virtus venderà cara la pelle prima di cedere le armi: “La Videx ha ormai raggiunto un certo equilibrio di gioco – conclude Cesarini – giocatori esperti che si conoscono da anni con innesti importanti. Sia in prima che in seconda linea non hanno punti deboli e nelle prime due giornate hanno mostrato carattere vincendo due gare non facili”.
    Per la Vigilar ci sarà l’esordio casalingo tanto atteso del polacco Pawel Stabrawa che, già a Garlasco, ha dimostrato di essere un signor bomber. Accanto a lui c’è attesa per la crescita tecnica dei vari Zonta, Ferraro, Bartolucci, Nasari e Gozzo.
    Ufficio Stampa Virtus Volley Fano LEGGI TUTTO

  • in

    Garlasco-Vigilar. Le dichiarazioni dei protagonisti

    Fano – Trasferta amara per la Vigilar Fano che, sul campo della neopromossa Volley 2001 Garlasco, raccoglie solo un punto al termine di una gara infinita durata due ore e trenta minuti. Nota lieta è stata il ritorno in campo nonchè debutto in casacca virtussina dell’opposto polacco Pawel Stabrawa, autore di 25 punti.
    “Partita strana – afferma l’opposto della Virtus – con buon rendimento della squadra nella parte centrale dei set, poi ci siamo un po’ persi. In campo dobbiamo ancora conoscerci meglio, solo lavorando sodo potremo raccogliere dei buoni risultati”. Poi sulla sua condizione: “E’ chiaro che non sono assolutamente ancora al 100% – continua Stabrawa – ma piano piano sono sicuro di tornare a ottimo livello, come tutta la squadra”.
    Nicola Zonta, palleggiatore friulano della Vigilar, mette in guardia su questa serie A3: “Il livello è alto – dice Zonta – e la partita di oggi ne è una dimostrazione. Non dobbiamo mai abbassare il livello delle nostre prestazioni e non cercare alibi. Dobbiamo pian piano capire che la testa deve essere sempre sul pezzo perchè le nostre avversarie non mollano mai”.
    Il direttore sportivo Mattia Brunetti punta il dito sull’aspetto caratteriale: “Nei frangenti decisivi – afferma Brunetti – quando è il momento di chiudere come nel quarto set pecchiamo giocando con poco animo o addirittura smettiamo di giocare. Cosi non va bene perchè basta poco per spegnersi, non possiamo permetterci di abbassare la guardia perchè l’avversario è sempre lì pronto ad approfittarne”.
    Per la Vigilar Fano ora è giunto il momento del primo derby stagionale: domenica prossima al Pala Allende arriverà la fortissima Videx Grottazzolina, reduce da due successi (3-1, 3-2) in altrettante partite.
    Ufficio Stampa Virtus Volley Fano LEGGI TUTTO

  • in

    Al tie-break prevale Garlasco

    Pavia – Non riesce alla Vigilar l’impresa in quel di Pavia, la vittoria va ai padroni di casa di Garlasco, che prevalgono al termine di una gara dalle mille emozioni. Dopo aver perso il primo set, la Vigilar capovolge il risultato conquistando il secondo e il terzo parziale; sulle ali dell’entusiasmo si porta quindi ad un passo dalla vittoria del match, ma sul punteggio di 18-22 del quarto set, Garlasco sorprende i virtussini e fa suo il parziale. Nel quinto e decisivo set, la Vigilar conduce 5-8, ma ancora una volta Garlasco ha qualcosa in più e lo dimostra negli ultimi scambi. Finisce 3-2 per i lombardi, la Vigilar torna a casa con un solo punto e qualche rammarico.
    Nota positiva di giornata, i 25 punti realizzati da Pawel Stabrawa, al suo rientro in campo dopo l’assenza della scorsa settimana.
    Buone notizie per i tifosi fanesi in apertura di match, che possono finalmente assistere all’esordio del bomber polacco Stabrawa in questa seconda di campionato. Pascucci può dunque schierare la formazione tipo, con Zonta in regia, opposto a Stabrawa, gli schiacciatori sono Gozzo e Nasari, i centrali capitan Ferraro e Bartolucci, il libero Cesarini. Per i lombardi, la diagonale palleggiatore-opposto è composta da Petrone e Magalini, in banda Puliti e Porcello, al centro Coali e Crusca, libero Taranelli.
    Nel primo set, l’equilibrio in campo si spezza con il break di Garlasco, che trova il +2 sull’8-10, ma la Vigilar impatta e sorpassa 13-12 con l’ace di Gozzo. Si procede a colpi di minibreak, con le due squadre che mettono a turno la testa avanti: l’attacco out di Nasari consente a Garlasco di riportarsi a +2 (16-14), quindi Magalini ricambia il favore ed è di nuovo parità (16-16). I padroni di casa non demordono e conquistano il massimo vantaggio sul 20-17, ma il lungolinea di Stabrawa consente a Fano di tornare per l’ennesima volta in parità (20-20). Crusca firma il set point per i padroni di casa (24-24) e Puliti chiude alla prima occasione: 25-22, 1-0 in favore di Garlasco.
    Nel secondo parziale Fano prende subito le redini del gioco, portandosi avanti a più riprese (6-4, 7-9), ma Garlasco la riprende e riporta il parziale in parità. Approfittando di un ottimo momento al servizio, la Vigilar mette sotto pressione l’avversario e vola sul 10-14, allungando poi 12-20 (vincente l’attacco di Gozzo). I lombardi accorciano le distanze fino al 21-22, con un prepotente break di 6-0 (muro di Petrone), poi Stabrawa interrompe il digiuno di punti per la Vigilar e si occupa anche di chiudere il set direttamente dai 9 metri: 22-25 Vigilar, si torna in parità.
    Si procede di pari passo nel terzo parziale, con Garlasco che guadagna il doppio vantaggio (5-3) e la Vigilar che cerca di non farla scappare, agguantando infine la parità a quota 12. Il sorpasso (13-12) porta la firma di Gozzo, quindi i fanesi allungano, beneficiando degli aces di Zonta prima e Gozzo poi (12-14, 13-16). Mellano risponde sempre dai 9 metri e Garlasco torna a contatto (15-16), ma la Vigilar respinge l’assalto e può tornare a +4 (15-19). Stabrawa regala ai suoi il set point e chiude subito dopo: 19-25, la Vigilar si porta in vantaggio nel conto dei set.
    Break Vigilar nel quarto set, grazie a due aces dell’opposto Stabrawa, grande protagonista del match (9-12). Stabrawa show anche pochi scambi dopo, col polacco che difende l’attacco dei padroni di casa e consente a Gozzo di mettere a terra la palla che vale l’11-15. Nel rush finale del set, nuovo momento di black-out per la Vigilar, che, come nel finale del secondo parziale, si distrae e commette qualche errore di troppo: in un attimo Garlasco capovolge il punteggio del 18-22 al 23-22, sfruttando il buon turno in battuta di Puliti. Alla fine Garlasco ha qualcosa in più e fa suo il set con il punteggio di 25-23.
    Garlasco va subito avanti 4-2 in apertura di tie-break, ma ci pensa Bartolucci al servizio a propiziare il break dei virtussini (0-5), che si portano a condurre 5-8 (con ace proprio del giovane centrale). Ancora una volta qualche errore di troppo per Fano e Garlasco può impattare (8-8) e sorpassare 11-9. Garlasco conquista il match ball sul 14-10, Fano ne annulla due, ma non riesce nell’impresa e Garlasco fa suo il set 15-12 e il match 3-2.

    Il tabellino
    Volley 2001 Garlasco – Vigilar Fano: 3-2
    Volley 2001 Garlasco: Coali 6, Petrone 6, Puliti 18, Porcello 7, Magalini 19, Crusca 10, Taramelli (L1), Mellano 4, Moro, Testagrossa. N.e.: Giampietri, Regattieri, Resegotti (L2). All. Maranesi-Malinvieri
    Vigilar Fano: Nasari 13, Bartolucci 11, Zonta 3, Gozzo 15, Ferraro 10, Stabrawa 25, Cesarini (L1), Chiapello. N.e.: Roberti, Carburi, Galdenzi, Bernardi, Gori (L2). All. Pascucci-Roscini
    Parziali: 25-22 (25’), 22-25 (30’), 19-25 (27’), 25-23 (29’), 15-12 (21’)
    Arbitri: Pasin-Scotti
    Note: Garlasco bs 19, ace 6, muri 12, ricezione 54% (prf 33%), attacco 46%, errori 30. Vigilar bs 13, ace 9, muri 9, ricezione 58% (prf 33%), attacco 46%, errori 35. LEGGI TUTTO