consigliato per te

  • in

    Fano affida la cabina di regia ancora a Nicola Zonta: “Non ho esitato, è l’ambiente giusto”

    Di Redazione Conferma importante in casa Vigilar Fano con Nicola Zonta che ricoprirà ancora il ruolo di palleggiatore titolare del sodalizio virtussino. Il regista friulano, uno dei grandi protagonisti della rimonta fanese nel finale di stagione culminata con la conquista dei play off, dirigerà ancora le operazioni virtussine in cabina di regia, una conferma fortemente voluta sia da mister Castellano che dal ds Mattia Brunetti. “Ho sempre girato tutta Italia non fermandomi mai più di un anno nella stessa società – afferma il ragazzo di Tolmezzo – a Fano è diverso. Il mister e la società mi hanno voluto fortemente anche per la prossima stagione e non ho mai avuto dubbi sulla mia permanenza nelle Marche”. Zonta, classe 2000, ha le idee già molto chiare per la prossima stagione: “A livello personale voglio sicuramente migliorare e crescere ancora – continua Zonta – a livello di squadra vorrei disputare un campionato più lineare, senza alti e bassi come quest’anno e soprattutto provare ad avere un approccio a livello di risultati alla nuova stagione molto diverso”. La conferma di coach Castellano e il giocare in un ambiente pallavolisticamente molto importante hanno contribuito enormemente alla conferma per il secondo anno consecutivo del palleggiatore friulano: “Sicuramente mister Castellano, che ha potuto lavorare con noi solo un paio di mesi, avrà tutto il tempo di trasmetterci la sua mentalità e modo di giocare. Poi non nascondo il fatto – conclude Zonta – che Fano è l’ambiente giusto per giocare sia dal punto di vista del seguito di pubblico che dal punto di vista della cura dei giovani”. (Fonte: comuunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Coach Castellano ancora alla guida della Vigilar

    Fano – La Vigilar Fano riparte da Maurizio Castellano. Dopo l’entusiasmante finale di stagione, caratterizzato da sette vittorie nelle ultime nove gare e dal raggiungimento della zona play off, il sodalizio virtussino mette già un punto fermo sulla prossima stagione confermando la guida tecnica di Maurizio Castellano. Il coach campano, che ha preso la squadra in una situazione di classifica difficile, ha meritato sul campo il rinnovo dopo aver rivoltato la squadra come un calzino:
    “Qui a Fano si sta molto bene – afferma Castellano – perché c’è una progettualità e per me questo è importante. Si vuole crescere e migliorare, non ci ho messo tanto a decidere. Penso che in questi due mesi si sia lavorato bene e con intensità, mi avevano chiamato per tornare a vincere ed ho fatto il possibile”.
    Fin dall’inizio della sua avventura Maurizio Castellano aveva promesso che avrebbe fatto il possibile per salvare la squadra e lui ha fatto di più, con la conquista dei play off e contribuendo al ritorno del grande pubblico al Palas Allende. Risulta chiaro che l’ex Castellana Grotte non è riuscito ad impostare ed imporre la sua mentalità dall’inizio della stagione ma dal prossimo anno potrà ricominciare il lavoro da zero, magari con alcuni degli atleti che hanno vestito la casacca virtussina nella stagione appena vissuta.
    “Sono in costante contatto con il ds Mattia Brunetti – afferma Castellano – per allestire una rosa con la quale si possa lavorare bene. E’ vero, avevo altre proposte e situazioni in sospeso, ma Fano mi ha subito convinto”.
    Un altro aspetto ha impressionato il confermato coach virtussino: “L’organizzazione societaria – conclude Castellano – è di livello. C’è gente seria e preparata, ognuno sa fare il proprio lavoro, il prossimo anno miglioreremo ulteriormente anche questo aspetto”.
    Ufficio Stampa Virtus Volley Fano LEGGI TUTTO

  • in

    Fano, Alessia Pongetti insignita del Premio Stracca per il miglior ufficio stampa di A3

    Di Redazione È Alessia Pongetti, della Virtus Volley Fano, la vincitrice del Premio Roberto Stracca per il miglior ufficio stampa della serie A3 Credem Banca. Il premio, ricevuto per mano del Vice Direttore della Lega Pallavolo Serie A Fabrizio Rossini, “è il giusto riconoscimento per lo splendido lavoro che tutto lo staff dell’ufficio comunicazione di casa Virtus ha fatto per tutta la stagione. A partire dalla voce del responsabile Roberto “Bobo” Bevilacqua, passando per la penna di Alessia e arrivando fino agli scatti di Paolo Magnanelli. Questo premio rende tutta la società orgogliosa per il lavoro svolto sul piano della comunicazione e la sprona a continuare ad investire su un settore fondamentale per lo sviluppo futuro della società” commenta orgogliosa la società di Fano. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Verso Vigilar-Grottazzolina, gara2. Brunetti: “Dobbiamo essere più cinici”

    Fano – È mancato davvero poco alla Vigilar Fano per compiere una vera e propria impresa in quel di Grottazzolina, con i fanesi che devono farsi un bel mea culpa per non aver sfruttato appieno le numerose occasioni avute per portare a casa gara 1 dei play off. Ora Fano deve resettare e presentarsi a gara 2 con l’obiettivo di allungare la serie e far bella figura davanti al proprio pubblico (Palas Allende, domenica ore 19), consapevole dei propri mezzi e vogliosa di dare del filo da torcere alla forte Videx. Non tutto, quindi, è perduto a patto che i virtussini non cadano negli stessi errori di mercoledì e che abbiano quel giusto coraggio e lucidità nei momenti cruciali della sfida.
    “Ricordiamoci che abbiamo tenuto testa alla prima della regular season – afferma il direttore sportivo Mattia Brunetti – siamo riusciti a continuare la buona striscia di prestazioni che ha caratterizzato la parte finale della stagione, dispiace solo il modo con il quale abbiamo chiuso la gara di mercoledì, per questo sono un po’ rammaricato”.
    Al momento la Videx di mister Ortenzi appare superiore ai virtussini, negli scontri diretti ha fino ad ora sempre vinto anche se nelle ultime due gare ha rischiato grosso di capitolare: “Vediamo cosa succede in gara 2 – continua Brunetti – dobbiamo ripetere la prestazione dimercoledì ma essere più cinici nei momenti che contano”.
    Stellare sarà la sfida tra Stabrawa (34 punti e 60% in attacco in gara 1) ed il danese Breuning Nielsen mentre al centro non sarà semplice il compito di Bartolucci e Ferraro che dovranno confrontarsi con il duo Cubito-Focosi, avversari scomodi. Il “fattore” Palas Allende sarà poi molto importante: i tifosi fanesi sono chiamati ad incoraggiare la squadra che è chiamata ad un vero proprio miracolo con la sfida che appare apertissima e dall’esito incerto.
    Ufficio Stampa Virtus Volley Fano LEGGI TUTTO

  • in

    Gara1 dalle mille emozioni, la spunta Grottazzolina

    Grottazzolina (FM) – Derby dalle mille emozioni tra Vigilar Fano e Videx Grottazzolina: due ore e mezzo di gara che premiano la squadra più lucida nei momenti chiave. Dopo essere stati avanti 2-0 (20-25, 24-26), i fanesi subiscono il rientro dei padroni di casa, che conquistano il terzo set 25-10 e il quarto 29-27, dopo un lungo testa a testa. Succede di tutto nel tie-break, tra l’infortunio di Vecchi per Grottazzolina e due cartellini per la panchina di Fano: il punteggio finale è 15-13 in favore della Videx, che conquista una gara1 di altissima intensità.
    Si tornerà in campo domenica al Palasport Allende di Fano per gara2, e la Vigilar sarà pronta a dare battaglia.
    Coach Castellano si affida alla regia di Zonta, opposto a Stabrawa, in banda ci  sono Gozzo e Nasari, al centro Ferraro e Bartolucci, il libero è Cesarini. Dall’altra parte della rete, coach Ortenzi schiera la diagonale palleggiatore-opposto composta da Marchiani e Nielsen, gli schiacciatori sono Vecchi e Mandolini, i centrali Cubito e Focosi, il libero Romiti.
    È buono l’avvio della capolista, che si porta subito avanti 6-3, con muro di Marchiani su Stabrawa, ma la Vigilar mantiene la concentrazione e Nasari capovolge il punteggio sul 6-7 direttamente dai 9 metri. Si procede quindi in sostanziale equilibrio, con le due squadre che mettono a turno la testa avanti, fino al break di 0-5 propiziato da Gozzo, che serve e attacca bene, e da Ferraro, decisivo a muro: 17-21 Vigilar. Bartolucci firma il set point dal centro (18-24) e la Vigilar chiude alla terza occasione sul punteggio di 20-25.
    Fano recupera il 3-1 iniziale e si porta a condurre 5-7 con muro di Nasari su Nielsen, ma i padroni di casa impattano a quota 9 e sorpassano 11-9 con Focosi. L’attacco out di Vecchi regala l’immediata parità a Fano (11-11), che aziona la freccia e sorpassa 14-16 grazie a due attacchi vincenti di Nasari. Si procede a colpi di break, e questa volta è la Videx a trovare il guizzo vincente e a capovolgere il punteggio 18-17. Il primo set point è per i grottesi (24-23), ma la Vigilar lo annulla e si va ai vantaggi, dove Fano chiude alla prima occasione con Stabrawa: 24-26, 0-2 Vigilar.
    Grottazzolina riparte con grinta e si porta avanti 9-3 con due servizi vincenti di Vecchi. La Vigilar non riesce a trovare il bandolo della matassa e insegue 14-4, commettendo troppi errori e consentendo ai grottesi di restare padroni del campo. Si chiude 25-10 un parziale in cui Fano non ha effettivamente giocato.
    Cambiano completamente le carte in tavola nel quarto set, dove la Vigilar parte a razzo, volando sullo 0-6, complice un ottimo turno al servizio di Stabrawa. La Videx accorcia le distanze con un break di 5-0 che vale il 9-7 (attacco vincente di Nielsen) e aggancia a quota 10, complice un’invasione di Stabrawa. L’ace di Focosi vale il sorpasso (12-11), si procede quindi punto a punto fino al controsorpasso Vigilar sul 16-18 (invasione di Marchiani), seguito dall’immediato controbreak della Videx, che ristabilisce le distanze e torna a condurre 19-18. Focosi al servizio allunga 21-19, ma Stabrawa risponde con due aces che riportano la Vigilar avanti proprio sul finale: 21-23. Si va ancora ai vantaggi, dove nonostante quattro match ball per Fano, a spuntarla è Grottazzolina alla prima occasione: 29-27, match di nuovo in parità.
    Altissima tensione nel quinto set, giocato sul filo dell’equilibrio dalle due squadre, fino al 7-8 Vigilar, causato da un’invasione sotto rete di Vecchi, che si fa male nell’azione ed è costretto a lasciare il campo. La Videx conquista comunque il doppio vantaggio (10-8) e allunga 13-10, facendo gruppo nel momento più difficile e approfittando di un calo di attenzione dei fanesi. La Vigilar impatta sul 13 pari, ma il finale ha dell’incredibile: sul 14-13 in favore della Videx, arriva un cartellino rosso per ritardo di gioco per i fanesi, che perdono il set 15-13 senza nemmeno giocare l’ultima palla. La Videx Grottazzolina conquista così il match 3-2, e domenica a Fano avrà la prima occasione di chiudere la serie.

    Il tabellino
    Videx Grottazzolina – Vigilar Fano: 3-2
    Videx Grottazzolina: Vecchi 15, Focosi 8, Nielsen 23, Mandolini 15, Cubito 7, Marchiani 3, Romiti (L1), Cascio 1, Lanciani 1. N.e.: Giacomini, Pison, Perini, Romiti, Mercuri (L2). All. Ortenzi-Minnoni
    Vigilar Fano: Stabrawa 34, Gozzo 9, Ferraro 9, Zonta 3, Nasari 6, Bartolucci 5,Cesarini (L1), Carburi, Chiapello 1, Galdenzi, Gori. N.e.: Roberti, Bernardi (L2). All. Castellano-Roscini
    Parziali: 20-25 (26’), 24-26 (28’), 25-10 (18’), 29-27 (31’), 15-13 (21’)
    Arbitri: Capolongo-Pasciari
    Note: Grottazzolina bs 21, ace 9, muri 12, ricezione 52% (prf 28%), attacco 50%, errori 34. Vigilar bs 22, ace 7, muri 8, ricezione 60% (prf 34%), attacco 49%, errori 40.

    Ufficio Stampa Virtus Volley Fano LEGGI TUTTO

  • in

    Verso Grottazzolina-Vigilar, gara1. Nasari: “Una gara alla volta”

    Fano – Per la Vigilar Fano arrivano le partite che contano. Dopo un finale di stagione incoraggiante che ha permesso a Fano di agguantare i play off, ora per capitano Ferraro e compagni arriva la sfida con la Videx Grottazzolina, valevole per la prima gara dei play off (mercoledi ore 20.30 a Grottazzolina), per poi giocare di nuovo contro al Palas Allende domenica prossima. La formazione di Ortenzi, reduce dal successo in Supercoppa, parte con i favori del pronostico dopo aver disputato una regular season ai limiti della perfezione ed aver ottenuto alla fine il primo posto. I virtussini, ottavi in stagione, avranno il compito di rovinare la festa ai cugini in un derby che si preannuncia spettacolare.
    “Loro partono certamente favoriti – afferma lo schiacciatore Andrea Nasari – ma la Virtus vista nella parte finale del girone di ritorno fa ben sperare, daremo sicuramente del filo da torcere ai nostri avversari”.
    Grottazzolina, oltre ad aver disputato un campionato sempre di vertice, è riuscita ad andare in finale in Coppa Italia (sconfitta 2-3 con Prata) e in Supercoppa (successo 3-2 sempre su Prata), mentre i precedenti con Fano vedono sorridere sempre i grottesi (2-0 con un 3-1 e combattuto 3-2).
    “Dovremo pensare gara dopo gara – continua lo schiacciatore piemontese – e giocare con il coltello fra i denti. La Videx è forte in tutti i reparti e possiede tre schiacciatori di livello (Nielsen, Vecchi e Mandolini). La Vigilar deve però pensare solo a se stessa, entrare in campo determinata e provare con la battuta a mettere in difficoltà il palleggiatore Marchiani”.
    Sfida pertanto dai grandi contenuti tecnici ed agonistici quella che si giocherà a Grottazzolina. Sicuramente chi riuscirà a spuntarla in gara 1 partirà favorito in gara 2 che si giocherà domenica (ore 19) al Palas Allende.
    Ufficio Stampa Virtus Volley Fano LEGGI TUTTO

  • in

    Macerata-Vigilar. Le dichiarazioni dei protagonisti

    Fano – Non sono bastati alla Vigilar Fano tre buoni set per portare a casa punti dalla trasferta di Macerata, una sconfitta quella dei fanesi che non pregiudica la qualificazione ai play off ma che interrompe la striscia di vittorie. Contro la quotata Med Store, i virtussini giocano una partita generosa e dopo aver perso ai vantaggi il terzo set (26/24), crollano nella quarta frazione.
    “Complimenti a Macerata che ha giocato una gara di livello in fase punto e al servizio – afferma coach Castellano – noi abbiamo peccato un po’ di furbizia nonostante ritengo si sia giocato bene per tre set, due dei quali persi per dettagli”. Il coach campano rimprovera un po’ la squadra per l’atteggiamento avuto nella quarta frazione: “Non va bene l’atteggiamento tenuto nel quarto set – continua Castellano – se ci presentiamo ai play off cosi, contro la Videx non abbiamo alcuna speranza”. Videx che sarà la sfidante dei fanesi al primo turno dei play off promozione: “Loro partono certamente favoriti – conclude il coach virtussino – ma sono sicuro che noi faremo del nostro, abbiamo tutte le potenzialità per fare bene”.
    Dunque ottavo posto finale per la Vigilar Fano al termine della regular season, con un finale di stagione che ha permesso ai fanesi di recuperare posizioni importanti ed agguantare la zona play off. Ricordiamo che Fano, fino a nove partite fa, era invischiata nelle zone basse della classifica dopo aver perso una serie di partite abbordabili. Da Montecchio in poi i fanesi hanno esaltato le proprie qualità e l’arrivo di Maurizio Castellano in panchina ha dato maggior forza e convinzione ad un gruppo che, piano piano, ha cominciato a credere in se stesso. Poi vincere aiuta a ……..vincere e così i virtussini in un batter d’occhio sono riusciti a conquistare 20 punti dei 27 disponibili, meritando di giocarsi una chance promozione.
    Ufficio Stampa Virtus Volley Fano LEGGI TUTTO

  • in

    La Vigilar cade a Macerata, nei play-off incontrerà Grottazzolina

    Fano – Nell’ultima giornata di Regular Season, si interrompe la striscia positiva della Vigilar Fano, che viene sconfitta dalla Med Store Tunit Macerata per 3-1. Match giocato sul filo dell’equilibrio per tre set su quattro: il primo parziale va ai padroni di casa con il punteggio di 25-23; nel finale del secondo, grande recupero della Vigilar, che fa suo il parziale 21-25 e riapre i giochi; punto a punto nel terzo, conquistato da Macerata ai vantaggi 26-24. La Vigilar molla gli ormeggi nel quarto set, inseguendo una Med Store più combattiva: il 25-17 finale assegna i 3 punti a Macerata e delinea la classifica.
    La Vigilar si piazza all’ottavo posto e nei play-off incontrerà la capolista del Girone Bianco, la Videx Grottazzolina.
    Coach Castellano si affida alla regia di Zonta, opposto a Stabrawa, in banda ci  sono Gozzo e Nasari, al centro Ferraro e Bartolucci, il libero è Cesarini. Macerata schiera in diagonale il duo Scrollavezza-Giannotti, gli schiacciatori sono Ferri e Lazzaretto, i centrali Sanfilippo e Pasquali, il libero Gabbanelli.
    Equilibrio in campo nelle prime fasi, con la Vigilar che cerca a più riprese di staccarsi e Macerata sempre pronta a riprenderla. Il sorpasso dei padroni di casa arriva sul 13-11, ma Nasari, l’ex di turno, impatta a quota 14 direttamente dai 9 metri e Zonta trova il muro vincente che vale il 17-18 Vigilar. L’attacco out di Giannotti regala alla Vigilar il +2 (19-21), ma un attimo dopo è di nuovo parità (21-21). Macerata insiste nel finale e trova il set point sul 24-22: la Vigilar ne annulla uno, ma la Med Store chiude alla seconda occasione 25-23.
    Nel secondo set Macerata guadagna subito il mini break di vantaggio, ma ancora una volta arriva il muro di Zonta su Ferri, che regala la parità alla Vigilar. Il controbreak dei maceratesi è immediato, e Fano si trova costretta ad inseguire 12-9, ma non demorde e Stabrawa può impattare sul 15-15. L’ace di Gozzo vale il +2 Vigilar (17-19), Macerata però insiste e capovolge ancora il punteggio 20-19. Fano trova il guizzo vincente proprio sul finale, con un break di 0-5 propiziato dal servizio sicuro di Zonta e due muri di Nasari: 21-25 Vigilar, si torna in parità.
    Doppio vantaggio Vigilar sul 4-6 nel terzo parziale, con Zonta che continua a spingere in battuta, ma ancora una volta Macerata capovolge il punteggio (8-7) e allunga 10-8, complice un fallo in attacco di Gozzo. Macerata restituisce il favore con l’invasione da seconda linea di Margutti ed è ancora parità (11-11), si procede quindi punto a punto, con le due squadre che mettono a turno la testa avanti fino al fotofinish. Il primo set point è in favore di Macerata (24-23), la Vigilar lo annulla, ma i padroni di casa chiudono alla seconda occasione sul punteggio di 26-24.
    Nel quarto set parte bene Macerata, che vola sull’8-4, costringendo coach Castellano al time-out. Poco cambia al rientro in campo, con i maceratesi che allungano 11-5. Dalla panchina Chiapello e Galdenzi subentrano a Nasari e Bartolucci, ma la Vigilar non riesce a trovare il piglio per capovolgere il punteggio e insegue per tutto il parziale. Macerata conquista il set con il punteggio di 25-17 e fa sua l’intera posta in palio.
    La Vigilar tornerà in campo mercoledì 20 aprile a Grottazzolina per gara1 dei quarti di finale play-off. Sarà una battaglia da non perdere.

    Il tabellino
    Med Store Tunit Macerata – Vigilar Fano: 1-3
    Med Store Tunit Macerata: Lazzaretto 18, Sanfilippo 11, Scrollavezza 1, Ferri 6, Pasquali 4, Giannotti 27, Gabbanelli (L1), Scita, Margutti 4. N.e.: Longo, Paolucci, Facchi, Robbiati, Ravellino (L2). All. Domizioli-Caldarola
    Vigilar Fano: Bartolucci 5, Stabrawa 22, Gozzo 8, Ferraro 6, Zonta 6, Nasari 9, Cesarini (L1), Sorcinelli, Carburi, Chiapello 4, Galdenzi 1. N.e.: Roberti, Bernardi, Gori (L2). All. Castellano-Roscini
    Parziali: 25-23 (27’), 21-25 (26’), 26-24 (29’), 25-17 (24’)
    Arbitri: Chiaritti-Somansino
    Note: Macerata bs 18, ace 4, muri 13, ricezione 60% (prf 28%), attacco 56%, errori 28. Vigilar bs 14, ace 5, muri 10, ricezione 49% (prf 25%), attacco 52%, errori 26.

    Ufficio Stampa Virtus Volley Fano LEGGI TUTTO