consigliato per te

  • in

    Domani alle 11.30 la presentazione della Del Monte® Supercoppa

    Mercoledì 20 ottobre 2021Del Monte® Supercoppa: domani la conferenza stampaSerie A2 e A3 Credem Banca: pillole statistiche
    Del Monte® Supercoppa 2021Domani la conferenza stampa di presentazione
    Si terrà domani, giovedì 21 ottobre, presso la Sala Conferenze di Palazzo Raffaello, nella sede della Regione Marche ad Ancona, la conferenza stampa di presentazione della 26a del Monte® Supercoppa, il primo evento stagionale attesissimo dagli appassionati di volley di tutto il mondo.Interverranno l’Assessora allo Sport della Regione Marche, Giorgia Latini, il presidente di Lega Pallavolo Serie A, Massimo Righi, e la Presidente di Volley Lube Simona Sileoni.A disposizione dei giornalisti presenti anche l’allenatore biancorosso Gianlorenzo Blengini e il capitano Osmany Juantorena.
    La diretta della conferenza stampa sarà visibile in streaming su Arancia Television (canale 210 del digitale terrestre), ma anche sui social di Lube Volley, Lega Pallavolo Serie A e Radio Arancia.
    Pillole Statistiche dalla Serie A2 e A3 Credem Banca
    Big in A2Francisco Wallyson Bezerra Souza (Kemas Lamipel Santa Croce): 19 punti, 59% in attacco e 3 muri.Paolo Luigi Di Silvestre (Cave Del Sole Lagonegro): 24 punti, 50% in attacco, 2 muri e il 35% di ricezione perfetta.Andrea Argenta (Cave Del Sole Lagonegro): 33 punti, 52% in attacco, 3 muri.Nwachukwu Arinze Kelvin (Synergy Mondovì): 35 punti, 44% in attacco, 2 muri e 2 aces.Matheus Motzo (Pool Libertas Cantù): 22 punti, 58% in attacco e 1 muro.Kristian Gamba (HRK Motta di Livenza): 18 punti, 47% in attacco, 1 muro e 3 aces.Miglior Centrale: Stefano Catena (Synergy Mondovì): 14 punti, 67% in attacco, 2 muri e 2 aces.Miglior Palleggiatore: Marco Izzo (BCC Castellana Grotte): 5 punti, 100% in attacco, 1 muro e 1 ace.Miglior Cambio: Stefano Armenante (Cave Del Sole Lagonegro): 15 punti, 52% in attacco, 4 muri e il 38% di ricezione perfetta.Miglior Libero: Mattia Raffa (Synergy Mondovì): 27 ricezioni perfette (51%).
    Big in A3Pawel Stabrawa (Vigilar Fano): 25 punti, 46% in attacco, 1 muro e 2 aces.Marco Spagnol (Geetit Bologna): 26 punti, 41% in attacco e 3 muri.David Umek (ViViBanca Torino): 26 punti, 56% in attacco, 1 muro e 3 aces.Ulrik Dahl (Sa.Ma. Portomaggiore): 25 punti, 50% in attacco e 2 muri.Manuele Lucconi (Sistemia Aci Castello): 27 punti, 62% in attacco e 2 muri.Miglior Centro: Matteo Pizzichini (Falù Ottaviano): 15 punti, 78% in attacco e 8 muri.Andrea Orlando Boscardini (Gamma Chimica Brugherio): 15 punti, 79% in attacco, 3 muri e 1 ace.Miglior Palleggiatore: Francesco Cottarelli (Sistemia Aci Castello): 9 punti, 75% in attacco e 3 aces.Miglior Cambio: Simone Calarco (Gamma Chimica Brugherio): 10 punti, 60% in attacco e 1 muro.Miglior Libero: Simone Sardanelli (Efficienza Energia Galatina): 17 ricezioni perfette (42%). LEGGI TUTTO

  • in

    Pineto e Macerata in archivio: il campionato dei rinoceronti inizia ora

    Calma e sangue freddo. Si sapeva che il calendario iniziale era al limite del proibitivo per la Da Rold Logistics Belluno. Perché Abba Pineto e Med Store Tunit Macerata lotteranno per il vertice della Serie A3 Credem Banca. E hanno dimostrato di avere una profondità e una qualità d’organico difficili da scalfire. 
    Insomma, all’ombra delle Dolomiti non risuona alcuna sirena d’allarme. Al massimo un campanello, nonostante gli “zero” punti nelle prime due giornate. Ma non è certo questo il momento di guardare la classifica. E tantomeno di preoccuparsi per un ultimo posto in solitaria, figlio più delle coincidenze e degli incastri di calendario, che non di limiti e demeriti bellunesi. 
    Il campionato, di fatto, comincia adesso. O meglio, domenica: il giorno in cui andrà in scena la “rivincita” della finale playoff di serie B. A San Lazzaro di Savena, la Drl ritrova quella Geetit Bologna che è riuscita a strapparle la promozione in A3 sul campo. Ora, a distanza di quattro mesi, le strade dei biancoblù e degli emiliani si incrociano di nuovo. E la posta in palio ha già un peso specifico di un certo rilievo. La Geetit, infatti, ha vinto in trasferta all’esordio (al tie-break, sul parquet di Brugherio), ma non è riuscita a evitare il passivo (1-3) contro Savigliano, di fronte al pubblico amico del Palasavena. 
    Sarà la seconda trasferta consecutiva per la Drl Volley Team Belluno, che tornerà alla Spes Arena nell’ultimo sabato di ottobre, in anticipo, contro la Vigilar Fano. Questo significa che all’orizzonte si profilano due impegni complicati, ma molto più vicini ai valori del gruppo dolomitico. Valori che il collettivo di coach Diego Poletto, finora, è riuscito a esprimere solo a tratti: a Macerata, per esempio, ha destato un’ottima impressione il muro. 
    Uniti, compatti, fiduciosi: i rinoceronti guardano avanti.  LEGGI TUTTO

  • in

    Rompe il ghiaccio Efficienza Energia battendo Marigliano

    Esordio casalingo ben augurante per Olimpia Sbv Galatina, nonostante non sia stata una vittoria piena quella conquistata dalla squadra salentina. La sommatoria di meriti da una parte (Marigliano) ed i cali di concentrazione dall’altra (padroni di casa) ha fatto slittare la gara sino al quinto set, dopo un rassicurante avvio del gruppo di mister Stomeo.
    In poco più di cinquanta minuti, infatti, il sestetto locale ha concretizzato due set vittoriosi con egual punteggio (25-21) e senza alcuna apprensione particolare. Frenata la rincorsa ospite, sia nel primo parziale (14-14) che nel secondo (17-16), l’allungo finale è stato capitanato dall’opposto tedesco Wilmsen con una prova importante. L’approccio al terzo set della squadra di casa ha peccato di convinzione mentale. Una serie di errori e le conclusioni del laterale Mille aprivano un break di +4 per i campani (5-9), prontamente annullato con Wilmsen, Antonaci e Galasso. Si ripetevano i mariglianesi di mister Cirillo (17-20), ma   Lotito e Galasso non mollavano raggiungendo la parità (22-22). Mister Stomeo operava dei cambi mandando in campo Lentini per Galasso e Calò al servizio per Dimitrov. Il vantaggio di una lunghezza per il mani e fuori di Wilmsen e per l’errore di Buongiorno al servizio, veniva annullato da due attacchi ficcanti dello stesso opposto (24-24) a cui rispondevano Antonaci(muro) e Wilmsen(parallela). Lo sprint finale in favore degli ospiti (29-27) lo tirano il bielorusso Krasnevski, Rumiano e Buongiorno che riaprono la gara. Nel quarto set Dimitrov e Galasso alimentano un vantaggio rassicurante (9-2) che si sfalda sotto i colpi di Mille (12-10). Una serie di errori dei galatinesi al servizio ed in attacco (14-17) induce mister Stomeo ad alternare Calò con Latorre e Lentini con Lotito. Svetta Lars Wilmsen che pareggia il conto (17-17) per poi lasciar posto a Buracci. E’ proprio di quest’ultimo il punto della parità (21-21) e di Wilmsen quello del 23-23 che un doppio Buongiorno, però, mette in cassaforte, rimandando l’esito della contesa al tiebreak. Ultima frazione sempre in mano ad Efficienza Energia, sia pure in vantaggio di una sola lunghezza, ma con Rumiano e Buongiorno ultimi a rispondere agli attacchi dei salentini. Latorre sfodera una serie di servizi conditi da due aces mettendo in crisi la ricezione di Krasnesvki e Lotito, dopo aver rifiatato, piazza i colpi della vittoria. Un Galatina certamente in crescita rispetto alla trasferta di Catania. La stabilità delle percentuali ricettive di Sardanelli, Galasso e Lotito nei primi due set (72% di positività e 57% di perfezione) ha messo nelle condizioni Pietro Latorre di distribuire senza forzature e di incanalare la gara verso una vittoria da tre punti. Così non è stato; il gruppo è passato attraverso due blackout nel quarto set, dal 9-2 al 9-6 e dal 12-6 al 12-10, che hanno tagliato energie fisiche e morali rendendo la fase difensiva insufficiente. Senza nulla togliere al Marigliano che ha presentato sul terreno un Cantarella molto lucido, un inossidabile Rumiano e un Conforti vero magnete difensivo, penso che alla fine recriminare sul punto perso sarà costruttivo.

    EFFICIENZA ENERGIA GALATINA-TYA MARIGLIANO ( 25-21,25-21,27-29,23-25,15-7)
    MARIGLIANO:Conforti(L), Barone(L), Krasneviski13, Nappi(ne), Bongiorno 23, Esposito 1, Mille 14, Bianco 4, Rumiano 12, Ciollaro 5, Cantarella 4, Mautone.
    All.Cirillo Costantino vice Di Francesco
    GALATINA:Apollonio(L ne), Sardanelli(L), Galasso 20, Lotito 13, Lentini 1, Wilmsen 29, Buracci 1,Pepe(ne), Dimitrov 6, Antonaci 6, Calò, Latorre 3.
    All. Stomeo Giovanni Vice Antonio Bray
    Piero de Lorentis
    Area Comunicazione LEGGI TUTTO

  • in

    Risultato 2° GIORNATA DI CAMPIONATO SAMA Portomaggiore 1 – 3 Asd Volley Castellana – Sol Lucernari

    Risultato 2° GIORNATA DI CAMPIONATO

    Termina con una sconfitta la prima partita in casa contro ASD Volley Castellana Sol Lucernari. Risultato finale dei set: 1-3, nel dettaglio (24-26)(14-25)(25-15)(21-25).

    Il primo Set viaggia sul filo dell’equilibrio fino al 13 pari, poi Montecchio strappa e si porta a 18-23. Una debole reazione della SAMA fa concludere il primo set (24-26). Analoga situazione per il secondo parziale, che vede Montecchio nettamente superiore e chiudere in vantaggio il 2° set.

    Il 3° set è nelle mani della SAMA che grazie a un fantastico Ulrik Dahl, autore di 27 meravigliosi punti e Roberto Pinali vincono un set importante. Si conclude così il parziale più corto del match.

    Termina con la vittoria del 4° set da parte del Montecchio che con 21 a 25 chiude così definitivamente il match.

    Prima partita amara in casa per la nostra squadra che sta già lavorando per rimettersi in piena forza per la terza partita di campionato in programma Domenica 24 Ottobre contro Gamma Chimica Brugherio. LEGGI TUTTO

  • in

    La Dist&Log Marcianise si arrende alla Sistemia Acicastello

    Niente da fare. La Dist&Log Marcianise si arrende al ‘Pala Napolitano’ 3-1 ad una Sistemia Acicastello superiore nei momenti decisivi e più esperta.
    Avvio shock con i siciliani che volano subito 4-0. Punto su punto e dopo un immediato timeout, i padroni di casa rimontano con Ndrecaj, D’Avanzo e Libraro (9-9). La Sistemia si riorganizza e torna avanti con i punti di Smiriglia, Gradi e Frumuselu. 17-19 con Marcianise che resta in scia ma l’Acicastello controlla e va a chiudere 21-25 nonostante i punti di Libraro e Montò.
    Tartaglione suona la carca e la Dist&Log va subito avanti. I gialloneri sbagliano qualche attacco di troppo e Libraro scrive il 6-3. Carelli è ispirato, i catanesi fanno fatica e Tartaglione fa scappare i suoi sul 12-8. Un lungolinea di Carelli e un muro di D’Avanzo costringono Kantor alla sospensione (14-8). Carelli è ‘on fire’, Marcianise volata sul 19-10 anche grazie ad un muro vincente di Enrico Libraro. A questo punto subentra la paura di vincere e Acicastello rosicchia qualche punto. A chiudere il conto ci pensa capitan Tartaglione che regala il primo storico set a Marcianise.
    La Sistemia non accusa il colpo e torna in campo ancora più determinata. Il match però si gioca punto a punto (6-7) con i locali che non vogliono cedere neppure un centimetro. Zappoli e Smiriglia sono implacabili (10-14) e la Sistemia ha l’inerzia dalla sua. Carelli e Libraro mantengono a galla i bianchi che però sul più bello crollano chiudendo 18-25.
    Anche il quarto segue lo stesso canovaccio del precedente. Acicastello è squadra di categoria e gestisce un paio di punti di vantaggio. La Dist&Log le tenta tutte, ma i siculi mostrano muscoli ed esperienza. 19-25 e seconda sconfitta per Marcianise che ha ancora margini di miglioramento.

    Articolo precedenteColaci, Giannelli e Grbic sulla vittoria di ieri a Verona LEGGI TUTTO

  • in

    Avimecc Volley Modica, sconfitta contro Palmi in quel di Reggio Calabria

    Cade a Reggio Calabria il muro dell’Avimecc Volley Modica, i ragazzi di D’Amico si sono dovuti arrendere davanti alla Omifer Palmi, costruita per crescere e confermarsi ai vertici della classifica. Una lotta che ha emozionato tutti, con un equilibrio che ha visto Palmi far pendere l’ago della bilancia sul fattore casa. 
    Il primo set inizia con Palmi che si trova sopra per 8-4, con Laganà e Rosso che prendono sulle spalle il sestetto di casa fino al punteggio di 16-11. La formazione Modicana cerca di tenere il ritmo con gli attacchi del solito Martinez, ma deve arrendersi al primo set con il finale di 25-21.
    Lo stesso canovaccio si mantiene nel secondo set, Modica prova una reazione d’orgoglio con il punteggio iniziale di 8-7 con l’obiettivo di mettere pressione ai padroni di casa e cercare di raggiungere un pareggio che però non riesce ad arrivare. Gli uomini di Polimeni sfruttano il fattore campo per allungare prima sul 16-12 e chiudere poi sul 25-21.
    Nell’ultimo set la formazione ospite inizia a sentire il peso del parziale e le energie mentali iniziano a mollare, il punteggio iniziale vede Palmi avanti 8-4 sotto le giocate di Marra, formazione che dilaga fino al 16-9 e chiude la gara sul 18-25.
    Adesso è tempo di pensare alla prossima gara casalinga per tornare subito ad alzare il ritmo e l’entusiasmo della squadra che ha comunque raccolto un buon numero di punti in casa di una delle favorite nel girone. La prossima gara avrà bisogno del pubblico come settimo uomo, i biglietti saranno in vendita già a partire da domani sul portare liveticket.it e da “La Terra” agenzia in Corso Umberto I. 
    OmiFer Palmi 3Avimecc Volley Modica 0
    Parziali: 25-21, 25-21, 25-18
    Arbitri: Guarneri Roberto – Stancati Walter
    OmiFer Palmi: Marra 10, Fortunato (L1), Gitto, Amato, Prespov, Russo 9, Rosso 11, Paris 6, Nicolò, Di Carlo (L2), Roberts, Laganà 11, Remo, Soncini. Allenatore: Antonio Polimeni
    Avimecc Volley Modica: Alfieri 1, Raso 4, Martinez 16, Caleca, Turlà 1, Chillemi 8, Nastasi (L1), Gavazzi, Aiello (L2), Loncar 5, Tidona, Garofolo, Saragò. Allenatore: Giancarlo D’Amico.  LEGGI TUTTO

  • in

    Garlasco-Vigilar. Le dichiarazioni dei protagonisti

    Fano – Trasferta amara per la Vigilar Fano che, sul campo della neopromossa Volley 2001 Garlasco, raccoglie solo un punto al termine di una gara infinita durata due ore e trenta minuti. Nota lieta è stata il ritorno in campo nonchè debutto in casacca virtussina dell’opposto polacco Pawel Stabrawa, autore di 25 punti.
    “Partita strana – afferma l’opposto della Virtus – con buon rendimento della squadra nella parte centrale dei set, poi ci siamo un po’ persi. In campo dobbiamo ancora conoscerci meglio, solo lavorando sodo potremo raccogliere dei buoni risultati”. Poi sulla sua condizione: “E’ chiaro che non sono assolutamente ancora al 100% – continua Stabrawa – ma piano piano sono sicuro di tornare a ottimo livello, come tutta la squadra”.
    Nicola Zonta, palleggiatore friulano della Vigilar, mette in guardia su questa serie A3: “Il livello è alto – dice Zonta – e la partita di oggi ne è una dimostrazione. Non dobbiamo mai abbassare il livello delle nostre prestazioni e non cercare alibi. Dobbiamo pian piano capire che la testa deve essere sempre sul pezzo perchè le nostre avversarie non mollano mai”.
    Il direttore sportivo Mattia Brunetti punta il dito sull’aspetto caratteriale: “Nei frangenti decisivi – afferma Brunetti – quando è il momento di chiudere come nel quarto set pecchiamo giocando con poco animo o addirittura smettiamo di giocare. Cosi non va bene perchè basta poco per spegnersi, non possiamo permetterci di abbassare la guardia perchè l’avversario è sempre lì pronto ad approfittarne”.
    Per la Vigilar Fano ora è giunto il momento del primo derby stagionale: domenica prossima al Pala Allende arriverà la fortissima Videx Grottazzolina, reduce da due successi (3-1, 3-2) in altrettante partite.
    Ufficio Stampa Virtus Volley Fano LEGGI TUTTO

  • in

    VTC arriva ad un nulla dalla seconda vittoria

    San Donà di Piave – 18 ottobre 2021
    Un pubblico entusiasta e felice del ritorno della squadra al PalaBarbazza supporta Il Volley Team Club che arriva ad un nulla dalla vittoria contro Grottazzolina, una delle favorite di questo campionato. I ragazzi di coach Tofoli giocano alla pari tutta il match lasciando la vittoria agli avversari solo al tie-break e questo permette alla squadra di coach Tofoli di acquisire 1 punto e portarsi così a quota 4 dopo le prime due partite di questa stagione.
    Tutti i parziali spiegano come la partita sia stata combattuta e che il livello di impegno di tutta la squadra sia stato sicuramente encomiabile e che questo sia certamente un’ottima base per il proseguo della stagione.
    Avanti 2 set a 1 il Volley Team Club subisce il ritorno degli avversari che pareggiano, ai vantaggi, la serie set.
    Sul risultato di 2-2 si inizia il tie-break dove stanchezza dei ragazzi di coach Tofoli ed esperienza degli avversari portano alla vittoria della Vitex con il punteggio di 2-3 (22-25, 26-24, 27-25, 24-26, 5-15).
    Coach Tofoli commenta così il risultato: “Spiace non aver portato a casa questa vittoria che sarebbe stata sicuramente meritata per ambo le squadre e per noi questa è un’occasione persa perché avremmo potuto mettere fieno in cascina battendo una delle favorite del girone. Abbiamo commesso errori evitabili e non sfruttato momenti a noi favorevoli per chiudere la partita. I ragazzi devono essere più attenti e dobbiamo registrare alcuni meccanismi che ci permetteranno di chiudere prima le partite. Ci sta perdere al tie-break…ma al tie-break non dovevamo arrivarci e dovevamo chiudere prima. Abbiamo però delle ottime basi…ma non ci accontentiamo” LEGGI TUTTO