consigliato per te

  • in

    Tokyo2020: Tutte le partite del 1° agosto. Pallavolo & Beach Volley. Italia-Venezuela alle 9.25. Ultima giornata maschile

    TOKYO – Tutto il programma delle gare di pallavolo e beach volley di Domenica 1° agosto. Orario italiano, Tokyo +7.  Si chiude la fase a gironi maschile e al termine di Stati Uniti Argentina si terranno i sorteggi per gli abbinamenti dei Quarti di finale maschili tra 2° e 3° qualificate.
    IL PROGRAMMA AZZURRO – 1° agosto(PM) ore 9.25 – Pool A: Italia-Venezuela
    IL PROGRAMMA COMPLETOPallavolo Maschileore 02.00 – Pool A: Polonia – Canadaore 04.05 – Pool B: Brasile – Franciaore 07.20 – Pool B: ROC – Tunisiaore 09.25 – Pool A: Italia – Venezuelaore 12.40 – Pool A: Giappone – Iranore 14.45 – Pool B: USA – Argentina
    BEACH VOLLEY – OTTAVI DI FINALEF – ore 02.00 Bansley-Brandie (CAN) – Claes-Sponcil (USA)F – ore 03.00 Wang/X. Y. Xia (CHI) – Ana Patrícia-Rebecca (BRA)M – ore 06.00 Cherif-Ahmed (QAT) –  Lucena-Dalhausser (USA)F – ore 07.00 Makroguzova-Kholomina (ROC) – Graudina-Kravcenoka (LAT)F – ore 10.00 Ludwig-Kozuch (GER) – Agatha-Duda (BRA)F – ore 11.00 Vergé-Dépré, A.-Heidrich (SUI) – Hüberli-Betschart (SUI)F – ore 14.00 Artacho Del Solar-Clancy (AUS)  – Xue-Wang X. X. (CHI)M – ore 15.00 Mol, A.-Sorum (NOR) – Brouwer-Meeuwsen (NED)

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedenteTokyo2020: Beach volley, il calendario degli Ottavi maschili e femminili. Lupo e Nicolai in campo il 2 agosto LEGGI TUTTO

  • in

    Tokyo2020: Rassegna stampa. Pietrini e c. assalto alla Cina. Italia avanti tutta, Lupo-Nicolai Show

    di Sofia Greggio
    TOKYO – La rassegna stampa del 31 luglio sui giochi di Tokyo 2020. Meglio e peggio della stampa italiana.
    Il Corriere dello Sport dedica un pezzo all’Italvolley femminile: “Pietrini &c. assalto alla Cina, regina a Rio”. Le campionesse olimpiche in carica sono costrette a cedere lo scettro prima dei quarti di finale: Zhu e compagne sono fuori, ma oggi l’Italia si gioca un primo posto importantissimo nel girone, che significa strada relativamente più facile dai quarti in poi. La Cina non lascerà le Olimpiadi senza giocarsi le ultime partite e l’Italia vuole il primo posto, quindi nulla è scontato.
    Il Corriere dello Sport scrive anche sulla bellissima prestazione degli azzurri contro l’Iran: “Juantorena fa la superstar e l’Italia conquista i quarti”. Non era una partita semplice; l’Iran aveva sconfitto la Polonia al tie-break e alla vigilia della partita non era facile fare pronostici. Ma un Juantorena stellare e un giovanissimo Michieletto risoluto hanno portato la squadra a un incredibile 3-1, guadagnandosi l’accesso ai quarti di finale. Paura per Zaytsev che è uscito dal campo in lacrime, ma arriva la conferma che non si tratta di una frattura al dito. 
    Il Corriere della Sera punta il focus sul beach volley: “Nicolai e Lupo battono la Polonia, ma «dagli ottavi si parte da zero»”. L’affiatatissima coppia ha portato a casa un’altra vittoria sudata ma meritata; ora, però, ci sono gli ottavi e non si pensa al passato. La coppia Menegatti-Orsi Toth è stata eliminata dalle cubane, quindi Nicolai e Lupo sono gli ultimi azzurri del beach volley. Grandi speranze, ma da qui è tutta in salita.
    Anche la Gazzetta dello Sport dedica un pezzo al duo del beach volley: “Nicolai-Lupo scatenati dominano il girone e domani gli ottavi”. Sembrano inarrestabili. C’è da difendere l’argento di Rio, ma si sogna ancora più in grande.
    Il Corriere di Torino: Pinerolo riammesso in A2 ma dovrà giocare a Villafranca. L’Union Volley torna nel campionato di A2 dopo che la Lega l’aveva estromessa per l’altezza irregolare del Palasport. La squadra si sposterà al palazzetto omologato di Villafranca Piemonte per le partite casalinghe. LEGGI TUTTO

  • in

    Tokyo2020: La situazione medica di Giannelli e Zaytsev. Sospiro di sollievo per lo “Zar”

    TOKYO – Arrivano precisazioni dallo staff medico della nazionale sulle condizioni di due delle punte di diamante della nazionale azzurra maschile.
    Per il capitano azzurro Ivan Zaytsev, infortunato al quarto dito della mano sinistra nella partita del 26 luglio con la Polonia, è stato immediatamente sottoposto ad esami strumentali che hanno evidenziato un trauma capsulo-legamentoso dell’articolazione metacarpofalangea del quarto dito della mano sinistra escludendo fratture.
    Per quanto riguarda invece Simone Giannelli, le sue condizioni, costantemente monitorate dallo staff sanitario, sono in continuo miglioramento.

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedenteTokyo2020: Beach Volley: Chiuse le Pool. Oggi in campo le “peggiori” terze nei “Lucky Loser”Articolo successivoTrento: Mercato chiuso con l’ingaggio del belga Wout D’Heer LEGGI TUTTO

  • in

    Tokyo2020: Velasco., “Squadra in crescita, ma continuo a pensare che per Zaytsev e Michieletto servirebbero palloni meno veloci”

    Velasco a Best Of, su Rai2

    TOKYO – Nel corso dell’appuntamento pomeridiano con il salotto di Rai2  “Tokyo2020 Best of” condotto da Jacopo Volpi con opinionisti Fiona May e Julio Velasco, miglior trasmissione dedicata alle Olimpiadi di Rai2, l’ex Ct della “Generazione di Fenomeni” ha commentato la gara degli azzurri con l’Iran, partita che il tecnico è andato a seguire personalmente all’Ariake Arena.

    “Juantorena uno dei fenomeni dello sport”

    Partendo da Juantorena, MVP: “Compie in questo periodo 36 anni (il 12 agosto, ndr) è uno dei  fenomeni dello sport. La squadra? Stiamo crescendo un pochettino, tutti, ad ogni partita. Alcuni confermandosi, come Galassi che è tutta l’Olimpiade che gioca molto bene, secondo me il miglior attaccante di primo tempo di tutto il campionato, stranieri compresi; è cresciuto un po’ Ivan (Zaytsev, ndr), Giannelli dopo l’infortunio sta maggiormente entrando nel ritmo di gioco ad ogni partita. Adesso prima dei Quarti di finale c’è la partita con il Venezuela, non so come giocheranno, se con i titolari tutta la partita o meno, però è ai Quarti di finale che inizia un’altra Olimpiade e bisogna vedere chi affronteremo. Bisogna vincere quella partita lì. Dobbiamo fare una ulteriore crescita per battere una delle grandi che troveremo dall’altro gruppo, Pool più difficile sicuramente”.

    “Deve crescere la difesa”

    Volpi chiede poi della difesa, già al centro di riflessioni nei giorni scorsi: “Siamo cresciuti, un po’, sì. Abbiamo preso alcune palle in più, soprattutto alcuni giocatori come Colaci e lo stesso Giannelli che ha preso in paio di palle difficili. Lì dobbiamo crescere ancora. Per me – prosegue Velasco – sarebbe un errore clamoroso dei giocatori – che sono certo che Blengini, che conosco molto bene, non lascerà fare – di fermarsi a pensare troppo di voler fermare attaccanti di primo livello internazionale solo con il muro. Questo non è possibile, bisogna difendere anche le palle che non sono toccate dal muro, anche quelle forti. Non molte, sappiamo che nella pallavolo l’attacco è più forte della difesa, ma è lì dobbiamo fare un salto in avanti”.

    “Palle troppo veloci”

    Poi esamina la distribuzione di Giannelli e l’attacco: “Dobbiamo migliorare anche in attacco, io continuo a pensare che alcuni palloni per Zaytsev, anche per Vettori che è entrato dopo, e anche per Michieletto sono troppo veloci. Sono tre giocatori che hanno bisogno sempre di una palla veloce, però ci sono palle veloci e palle veloci… Hanno bisogno di un pochettino più di tempo per poter scegliere il colpo mentre Osmany Juantorena è un giocatore con un braccio velocissimo che quindi può scegliere anche su una palla velocissima”. LEGGI TUTTO

  • in

    Tokyo2020: I tabellini della 4. giornata maschile

    TOKYO – I tabellini della quarta giornata del torneo di pallavolo maschile. Programma, risultati e classifiche del torneo
    Pool ACanada – Venezuela 3-0 (25-13, 25-22 25-12)

    Giappone – Polonia 0-3 (22-25, 21-25, 24-26)

    Italia – Iran 3-1 (30-28, 25-21, 21-25, 25-21)

    Pool BBrasile – Stati Uniti 3-1 (30-32, 25-23, 25-21, 25-20)

    Argentina – Tunisia 3-2 (23-25, 23-25, 25-19, 25-18 15-8)

    ROC (Russia) – Francia 1-3 (21-25, 25-20, 17-25, 20-25) LEGGI TUTTO

  • in

    Tokyo2020: La Francia si rimette in corsa. 3-1 alla Russia. Che magie Ngapeth e Kliuka

    ROC (Russia) – Francia 1-3 (21-25, 25-20, 17-25, 20-25)In aggiornamento
    di Simone Serafini
    TOKYO – Il match che avrebbe potuto dare delle sentenze nel girone B invece riapre tutti i giochi. Merito della Francia che per la prima volta in quel di Tokyo mostra le sue potenzialità e ingarbuglia la Russia che incappa in una serata opaca e finisce con tutte le riserve in campo. Il pallino del gioco è sempre in mano francese, con Toniutti finalmente stabile in cabina di regia e sembra ispirato come mesi fa allo Zavska. Clevenot oramai fisso nel sestetto transalpino è costante in ogni dove, dall’attacco al muro alla ricezione. Al contrario la formazione di Sammuelvo è stranamente spenta. I primi due set li gioca a marce basse, poi da metà della terza frazione sparisce lentamente dal campo. Il tecnico finlandese piano piano toglie praticamente tutto il sestetto, forse anche per risparmiare i suoi. D’altronde il Cor è sempre davanti a tutti e terminare in testa il girone dipende solo da se stesso.  
    FOCUS 1: I PRESTIGIATORI – Ngapeth e Kliuka a un certo punto hanno fatto a gara di magie, specie nel terzo set. Palle piazzate, attacchi di seconda intenzione in pipe, maniout al millimetro. Da parte francese da segnalare una difesa su una diagonale stretta ai limiti dell’impossibile, menzione speciale da parte russa per un attacco di sinistro forte sul centrale in ritardo a muro. Kliuka è destrimano.
    FOCUS 2: PATRY E VOLKOV DUELLO RUSTICANO – A colpi di muro. Se ne sono dati l’uno all’altro di santa ragione. Partito prima e meglio il russo, ma l’opposto transalpino ne ha piazzati poi alcuni decisivi (tipo apertura di quarto set) e anche parecchio rumorosi.
    LA PARTITA – Russia come detto con i giri del motore al minimo, la Francia invece parte col piglio giusto e guidata da un ottimo Toniutti conduce sempre il set. A impressionare è Clevenot, sempre presente quando le palle scottano, ed entrambi i centrali di Tillie. Il 25-21 è normale conseguenza. Basta un sussulto alla Russia per raddrizzare il match. Dal 10 pari sale in cattedra il centrale Iakovlev, che in sequenza fa due punti in attacco, due ace con battuta salto float e quando torna davanti sporca un attacco francese per il contrattacco di Volkov del 19-16. Mikhaylov ci mette il carico (ace del 20-16) e set in cassaforte. Ma la formazione di Sammuelvo si ferma qui. Patry e Legoff firmano il break a metà set che di fatto lancia la Francia, Ngapeth fa il suo primo muro e ringrazia gli dei (17-12) e la partita praticamente finisce qui. Sammuelvo attinge mano mano dalla panchina ma anche il quarto set ha i colori della Francia. L’ultimo sussulto è dell’inossidabile Mikhaylov (14-13 per la Francia) ma Ngapeth la ricaccia indietro per il 25-20 che rende il girone B incerto in tutte le posizioni. 
      LEGGI TUTTO

  • in

    Tokyo2020: Pallavolo, 4. giornata maschile. Tutti i risultati. Già in cinque ai Quarti di finale

    TOKYO – I risultati della quarta giornata del torneo di pallavolo maschile. Programma, risultati e classifiche del torneo.  Già cinque le squadre qualificate ai Quarti: Polonia, Italia, Canada, ROC (Russia) e Brasile.
    Pool ACanada – Venezuela 3-0 (25-13, 25-22 25-12)Top scorer: Hoag 16, Maar 15; Fayola 9, Rodriguez G. 8.attacchi: 37/64, 25/76muri: 12 a 4ace: 6/72, 2/49errori avversari: 20 a 16Battuta più veloce: Hoagh 118 km/h; Verdi 118 km/h
    Giappone – Polonia 0-3 (22-25, 21-25, 24-26)Top scorer: Ishikawa 16, Nishidas 13; Leon Venero 17, Sliwka 13, Kurek 11, Kochanowski 11.attacchi: 38/78, 48/85muri: 7 a 12ace: 1/67 a 3/76errori avversari: 21 a 13Battuta più veloce: Yamauchi 127 km/h; Leon Venero 126 km/h
    Italia – Iran 3-1 (30-28, 25-21, 21-25, 25-21)Top scorer:  Juantorena 20, Michjieletto 12, Zaytsev 12; Salehi 14, Kazemi 12, Ebadipour 12, GHafour 11.attacchi: 54/113; 52/113muri: 10 a 9ace: 5/100; 5/96errori avversari: 32 a 29Battuta più veloce: Zaystev 118 km/h; Ghafour 118 km/h
    Pool BBrasile – Stati Uniti 3-1 (30-32, 25-23, 25-21, 25-20)Top scorer: Lucarelli 19, Leal 18,  Wallace 17, Lucas 12; Anderson 22, Defalco 21, Sander 18.attacchi: 58/102; 70/128muri: 9 a 7ace: 7/104 a 5/97errori avversari: 31 a 15Battuta più veloce: Lucarelli 120 km/h; Anderson 120 km/h
    Argentina – Tunisia 3-2 (23-25, 23-25, 25-19, 25-18 15-8)Top scorer: Lima 27, Conte 16, Loser 15; Ben Tara 21attacchi: 72/120; 60/115muri: 11 a 9ace: 4/110 a 0/96errori avversari: 24 a 26Battuta più veloce: Conte 116 km/h; Ben tara 119 km/h
    ROC (Russia) – Francia 1-3 (21-25, 25-20, 17-25, 20-25)Top scorer: Mikhaylov 15, Kliuka 11, Iakovlev 10, Volkov 10; Patry 20, Ngapeth 18, Clevenot 17.attacchi: 46/110; 62/109muri: 11 a 9ace: 5/84 a 1/94errori avversari: 21 a 23Battuta più veloce: Kliuka 121 km/h; Toniutto 124 km/h. LEGGI TUTTO

  • in

    Tokyo2020: Le pagelle di Italia-Iran. Juantorena è il faro: 8,5. Anzani 5 e Zaytsev 5,5 doppia giornata no

    TOKYO – Le pagelle di Italia – Iran, 4. giornata del programma maschile di pallavolo.
    GIANNELLI voto 7: Ha un unico momento di appannamento vero intorno alla metà del secondo set, ma non costa caro agli azzurri. Per il resto la condizione non è ancora ottimale mentre la gestione del match sì. Pregevoli un tocco di prima intenzione e soprattutto un attacco da seconda linea da opposto vero.
    Simone Giannelli
    ZAYTSEV voto 5,5: Lotta con caparbietà, si aiuta con muro e battuta quando l’attacco non gli dà man forte, ma alla fine esce dalla contesa, anche per un dolore alla mano. Piccoli passi in avanti, ma sta facendo fatica, è sotto gli occhi di tutti. Consiglio non richiesto: col Venezuela deve giocare e attaccare tra i 100 e i 200 palloni.
    JUANTORENA voto 8,5: Match straordinario di Osmany per pulizia in tutti i fondamentali, per capacità di sapere fare sempre la cosa giusta al momento giusto. Serie chirurgiche in battuta, attacchi da spellarsi le mani, ricezione e difesa solidissime. Lui è entrato in temperatura, gli avversari sono avvisati.
    MICHIELETTO voto 6: In un match nel quale litiga alla grande col pallone in attacco (7 su 25, lontanissimo dalle percentuali dei primi tre match), ha la classe di tenersi su col muro e col servizio, mettendo a terra quello decisivo per l’intero incontro che chiude il primo parziale. È anche da queste cose che si vede come stia nascendo un fuoriclasse. Per non parlare dell’eccellente ricezione.
    ANZANI voto 5: Giornata no per il centrale della Lube, dopo tre partite più che positive.
    GALASSI voto 6,5: Era il meno atteso di tutti i centrali, e invece è quello che gioca con più continuità, senza passaggi a vuoto evidenti. Però in battuta bisogna migliorare: uno come lui può e deve far male senza sbagliare così tanto.
    COLACI voto 8: Nella globale ottima serata della ricezione, che cala solo in occasione di un paio di serie di Kazemi, Colaci è una roccia. In difesa ma soprattutto in copertura è attentissimo ad anticipare il pallone.
    VETTORI voto 7: Ancora una volta il ‘Vetto’ entra e attacca con coraggio e qualità. Se solo entrasse pure la battuta…
    PIANO voto 7,5: Vedi sopra, Piano entra e non delude né in attacco né a muro, prendendosi la sua parte di gloria in una manciata di minuti.
    KOVAR, SBERTOLI e LAVIA sv
    BLENGINI voto 7: Missione compiuta. Non è un’impresa, perché onestamente col girone che si è ritrovata l’Italia, infortuni o no, non poteva pensare di rimanere fuori dalle otto. Però lui gestisce bene cambi e rotazioni, e arriva un quasi sicuro secondo posto. Ora c’è da preparare la sfida più importante degli ultimi cinque anni, i quarti di finale del 3 agosto. LEGGI TUTTO