consigliato per te

  • in

    B maschile, Grassobbio fa suo al tie-break il derby con Valtrompia

    Di Redazione Si chiude con la vittoria di Grassobbio nel derby per 3-2 (25-20, 20-25, 15-25, 26 -24, 15-9) il quarto campionato dei Lupi in serie B, con un’ottima prestazione di squadra seppur a ranghi ridotti (con Signorelli fuori gioco e Burbello impiegato solo nel primo parziale), con l’innesto di Marchetti che convince con 23 punti totali e la continuità di Paracchini al centro (7 punti).Dopo un inizio sottotono, i Lupi riescono a registrare muro e difesa sulle bocche di fuoco bergamasche Bonetti (23) Musitano e Gamba, e dominano i parziali successivi. Il match è caratterizzato da lunghi scambi e grande determinazione da entrambe le squadre, ma il valore dei valtrumplini esce già dal secondo parziale con un gioco brillante ben orchestrato da Spagnuolo, i bergamaschi commettono qualche errore di troppo soprattutto in attacco e permettono ai Lupi di insinuarsi con traiettorie molto particolari dell’opposto Marchetti e con il vigore di un ottimo Montanari. Il finale però è bergamasco, con l’ottima reazione paziente della difesa orobica e i Lupi cedono il passo a Bonetti e compagni. GRASSOBBIO – VALTROMPIA 3-2 (25-20, 20-25, 15-25, 26 GRASSOBBIO: Vavassori 2, Maffeis 6, Bonetti 23 Gamba 14, Cornaro 10 -Beretta 7, libero Gherardi Musitano 16, Armanni 1VALTROMPIA: Spagnuolo 4-Burbello 4, Agnellini 12 Paracchini 7, bande Sorlini 14- Montanari 14, libero Rosati, Marchetti 23, ne Gamba, Gnutti, Signorelli  (fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    B maschile: Valtrompia chiude la stagione con il derby contro Grassobbio

    Di Redazione L’ultimo match del Valtrompia Volley corrisponde al sentito derby con Grassobbio, dove milita l’ex Pessina, che nelle ultime due stagioni ha vestito la maglia dei “Lupi”. I bergamaschi si trovano al sesto posto in classifica con 34 punti, mentre Valtrompia vorrà chiudere con una vittoria per poter blindare il quarto posto finale, obiettivo dignitoso di un campionato condotto al meglio sin dalle prime battute. A presentare la gara è il regista Luca Spagnuolo: “Sabato sarà l’ultima partita di campionato, ultima ma importantissima per poter concludere al meglio questa bella stagione. Sarà fondamentale anche perché potrà permetterci di ottenere il quarto posto, che ci siamo tanto sudati durante l’anno! Oltre, ovviamente, alla soddisfazione di vincere un’altra partita“. “Gli avversari che affronteremo sabato – ricorda Spagnuolo – ci avevano messo sotto all’andata, con gli attacchi di Bonetti e Gamba e con una bella distribuzione del palleggiatore. Noi siamo stati bravi poi a recuperare e chiudere con un 3-1; questa volta però siamo fuori casa e saranno loro quelli avvantaggiati. In ogni caso dobbiamo tenere bene a mente il focus che abbiamo, anche se sarà sicuramente dura perché Grassobbio viene da una grande prestazione contro Ongina che li ha visti vittoriosi, il che dà indubbiamente carica e spinta. Anche noi siamo in una fase positiva e manca quell’ultimo passetto per concludere al meglio e per portare il Valtrompia Volley al quarto posto in classifica“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Serie B, la Canottieri Ongina cade sul campo della MGR Grassobbio

    Di Redazione Un ko che complica la corsa verso la post-season. In serie B maschile, la Canottieri Ongina cade sul campo bergamasco di Grassobbio, cedendo 3-1 alla Mgr nella penultima giornata di regular season del girone C e mettendo a rischio la qualificazione ai play off (riservate alle prime due squadre della classifica). I gialloneri piacentini, infatti, rischiano il sorpasso da parte dell’Unitrento, che domani (martedì) recupera il match a domicilio della capolista Gabbiano Mantova. I giovani trentini sono a -1 dalla Canottieri e in caso di vittoria opererebbero un pesante sorpasso a una giornata dal termine. I conti, comunque, si regoleranno sabato 30 aprile, con la Canottieri Ongina che giocherà alle 20,30 a Monticelli contro i veronesi del Volley Cavaion, mentre Unitrento affronterà in casa il derby trentino contro l’Acv Miners. Contro una formazione, Grassobbio, tranquilla in classifica ma grintosa e determinata in campo dall’inizio alla fine, la formazione giallonera (guidata in panchina dal vice Fausto Perodi, complice l’indisposizione di coach Gabriele Bruni)  ha pagato una prestazione negativa in una partita cruciale. Una prima parte di gara scialba, poi la reazione d’orgoglio nel terzo set vanificata nella quarta frazione da qualche errore di troppo. “Nei primi due set – commenta Perodi – abbiamo giocato senza mordente, rimanendo in balia dell’avversario, commettendo tanti errori in attacco e mostrando poco carattere, mentre Grassobbio ha avuto ordine. Nel terzo abbiamo reagito di carattere, spuntandola ai vantaggi, ma nel quarto ben presto sono arrivati ancora errori in attacco e non abbiamo più recuperato l’avversario, che viceversa ha preso entusiasmo. Cosa non ha funzionato? Direi una battuta non incisiva e il muro-difesa”. MGR GRASSOBBIO-CANOTTIERI ONGINA 3-1 (25-22, 25-15, 25-27, 25-20) MGR GRASSOBBIO: Vavassori  2, Gamba 18, Bonetti 27, Cornaro 8, Beretta 2, Maffeis 9, Gherardi (L), Festa, Gurioni (L). N.e.: Musitano, Armanni, Brambilla. All.: Incitti CANOTTIERI ONGINA: Bacca 21, De Biasi B. 8, Miranda 17, Piazzi 1, Fall 12, Ramberti 1, Cereda (L), De Biasi M., Zorzella, Ousse, Paratici. N.e.: Caci. All.: Perodi ARBITRI: Di Dio Perna e Di Bari (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    B maschile: Grassobbio fa valere il fattore campo e batte l’Ongina 3-1

    Di Redazione La MGR dà prova di una buona gestione del campo casalingo e porta a casa la partita contro la COV chiudendo con un buon 3-1. La squadra piacentina aveva necessità di chiudere vittoriosa, per potersi giocare la promozione; i bergamaschi invece partono consapevoli di non aver nulla da perdere e sicuri di poter dare il meglio di sé. Il primo set ha visto la squadra estremamente concentrata su tutte le palle, con un’ottima percentuale di palle positive in ricezione sia grazie a Gamba, spesso cercato nella costruzione del fondamentale, sia grazie a Gherardi, quest’ultimo schierato in ricezione ed alternato in difesa dal libero Gurioni (che ha fatto una buona gara, N.d.A.). Questa gestione del gioco ha permesso a Vavassori, particolarmente ispirato, di giostrare bene le azioni e a Bonetti (MVP con 27 punti a fine partita) di far volgere il gioco sempre a favore della MGR, per chiudere sul 25-22. Anche Maffeis ha dato prova di ottime prestazioni ogni volta che è stato chiamato in causa e i centrali, sebbene non tanto impegnati in attacco, hanno toccato parecchi palloni a muro. Il secondo set ha visto una MGR estremamente convinta, con il risultato finale di 25-15 che ne è la prova provata. Benissimo gli scudi di Gamba e Bonetti, coadiuvati dal buon gioco degli altri. Nel terzo set era ovvio che la COV reagisse, e infatti la MGR ha risentito del rialzo degli avversari. Due errori di troppo sono costati il parziale, chiusosi sul 25 a 27. Si va al quarto set, in cui i bergamaschi continuano a macinare il gioco costringendo gli emiliani a stare a uno o massimo due break di distanza e, un affondo finale permette di chiudere con 25-20. MGR Grassobbio – Canottieri Ongina Volley 3-1 (25-22, 25-15, 25-27, 25-20) (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    B maschile, la Canottieri Ongina vuole difendere il secondo posto a Grassobbio

    Di Redazione Un punto, che assomiglia tanto a una medaglia con due facce contrastanti: da un lato, un’entità che non ipoteca il futuro, dall’altro un “tesoretto” prezioso da difendere. Sarà soprattutto quest’ultimo versante ad animare la corsa play off della Canottieri Ongina in serie B maschile, con la squadra di Gabriele Bruni attesa domani (sabato) alle 20.30 dalla trasferta bergamasca di Grassobbio. Contro una Mgr già salva, i gialloneri piacentini cercheranno il bottino pieno per difendere il secondo posto e il +1 su Unitrento Volley (giustiziera sabato scorso di De Biasi e compagni), fondamentale per accedere ai play off in compagnia della capolista Gabbiano Mantova. Per la squadra del presidente Fausto Colombi, si tratta del penultimo appuntamento di regular season prima del match casalingo di sabato 30 aprile contro Cavaion. “Abbiamo un punto in più di Unitrento Volley in chiave play off – commenta coach Bruni –  e cercheremo di difendere questo piccolo vantaggio. Andremo a Grassobbio per cercare di conquistare i tre punti, non ci sono alternative. Troveremo una squadra già ampiamente salva ma che non farà la vittima sacrificale. Sarà partita vera e questo è interessante, perché metterà alla prova le nostre potenzialità. La Mgr non ha mai rischiato di essere risucchiata nella zona retrocessione, può ancora migliorare ulteriormente la propria classifica ed è una squadra che si basa soprattutto sui laterali Gamba e Bonetti, esprimendo un gioco concreto”.  Quindi aggiunge. “Ci sarà da giocare con molta determinazione; in posto quattro ritroviamo Daniel Bacca, mentre Sandro Caci non sarà utilizzabile, avendo appena ripreso a lavorare in campo”. Coach Bruni sarà indisponibile nell’occasione, con la squadra che sarà guidata in panchina dal vice Fausto Perodi. L’AVVERSARIO –  La Mgr Grassobbio è allenata da Fabrizio Incitti e in classifica occupa il sesto posto con 31 punti. “Sabato – commenta il tecnico bergamasco – affronteremo la Canottieri Ongina seconda in classifica, squadra di alto livello e fortemente motivata. Già questo è uno stimolo grandissimo per impegnarsi al massimo, oltretutto giocando in casa”. “Siamo – fa eco il vice Flavio Rota – in una buona condizione fisica e mentale, abbiamo disputato un buon girone di ritorno e puntiamo al miglior piazzamento possibile in classifica provando a vincere le ultime due partite. Speriamo sia un bel match e che la nostra squadra non si tiri indietro alle prime difficoltà che sicuramente ci saranno contro squadre di questo tipo”. GLI ARBITRI – A dirigere l’incontro tra Mgr Grassobbio e Canottieri Ongina saranno il primo arbitro Davide Di Dio Perna e il secondo arbitro Angela Di Bari. COPERTURA MEDIA DEL MATCH – La partita sarà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook Volley Canottieri Ongina. (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    B maschile, vittoria da bottino pieno per Grassobbio a Rovereto

    Di Redazione La Lagaris Volley, squadra di Rovereto, dà del filo da torcere ai grassobbiesi anche al ritorno, nella partita del 10 aprile arbitrata a Rovereto da Corrado Fascina ed Elena Gambato. Nonostante il piazzamento in classifica sia inferiore rispetto al nostro, sono riusciti a far emergere tutto il loro agonismo e la loro competitività specialmente in battuta. La partita è stata portata a casa dai bergamaschi con un 3-0. Il primo set permette alla MGR di guadagnarsi 5 punti di vantaggio sui trentini e chiudere così in sicurezza sul 25-20. Il secondo set va punto a punto fino al 20esimo, momento in cui inizia qualche errore in attacco che non ci dovrebbe essere, ma si consolida il parziale con un 25-21. Più preoccupante il terzo set, che ci vede andare sotto di tre punti sul 15-18, quando però una buona reazione e il buon agonismo ci portano a recuperare quanto serve per chiudere a 25-23. La tenacia dimostrata dalla MGR è sicuramente notevole e degna di nota, si vede una squadra combattiva e volenterosa nella vittoria. L’imperativo, ora, è quello di mantenere il trend per garantirsi la posizione in classifica. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    B maschile: Mgr Grassobbio sconfitta al tie break dall’UniTrento

    Di Redazione Lotta fino all’ultimo punto la Mgr Grassobbio, che mette in difficoltà una UniTrento Volley arrivata da seconda in classifica e con l’intento di recuperare punti preziosi per avvicinarsi alle prime due squadre in classifica. Guidati dall’ottimo Matteo Ravasio, premiato come MVP, i bergamaschi si dimostrano motivati a non lasciare andare nessun pallone e alla fine cedono soltanto al tie break. La cronaca:Lo starting six di Grassobbio vede scendere in campo la diagonale Enrico-Gamba, gli schiacciatori Bonetti e Musitano, i centrali Cornaro e Beretta e il libero Gherardi. Il set inizia con un ace di Vavassori, poi qualche sbavatura da parte della squadra di casa consente agli avversari di allungare prima sul 6-10 e, successivamente, sul 7-13. Nonostante ciò, la Mgr non molla e accorcia le distanze riuscendo a ridurre lo svantaggio. La fine del set vede un ritmo elevato, ma un errore di Beretta a rete regala il parziale ai trentini con il punteggio di 23-25. Nel secondo set coach Incitti ripropone lo stesso sestetto, ma sostituisce Beretta, dando spazio a Ravasio. L’avvio vede una maggiore concentrazione dei trentini che si portano sull’1-4 e poi sul 4-7. I ragazzi della Mgr non lasciano andare neanche un punto e rimangono sempre in partita, riuscendo a recuperare ancora una volta lo svantaggio, e si aggiudicano il parziale 25-23. Nel terzo set entra Maffeis come opposto, esce Musitano e Gamba torna a fare lo schiacciatore laterale. Ancora una volta il set vede un alto ritmo di gioco e procede punto a punto, fino al 20-20. Tre errori portano in vantaggio gli ospiti che chiudono il set 23-25. Il quarto set vede la stessa formazione del parziale precedente, che si presenta molto più motivata e concreta. La Mgr passa subito in vantaggio e si assicura qualche punto di distanza dagli avversari, fino al 14-9. I trentini reagiscono e accorciano le distanze, arrivando a 19-17, però la fine del set vede la squadra di casa motivata a non sprecare il vantaggio precedentemente conquistato (25-19). Il quinto set vede i trentini partire in grinta con tre punti di vantaggio, prima 2-5 e poi 3-6. Dopo il cambio campo (5-8), grazie all’errore in battuta avversario, al muro di Ravasio ed a un attacco slash di Bonetti su un’ottima battuta di Gamba, la Mgr si porta in parità, costringendo il coach trentino a chiamare time-out. Il set vede ancora un vantaggio trentino di tre lunghezze (8-11), recuperato ancora dalla squadra di casa con un primo tempo di Ravasio, un muro di Cornaro e un ace di Tasca, entrato in battuta al posto di Ravasio. Dopo un primo tempo del centrale trentino, coach Incitti chiama time out e subito dopo Grassobbio si riporta in parità sul 12-12. Due attacchi avversari non difesi portano il risultato sul 12-14. Il primo tempo di Cornaro accorcia le distanze, ma il primo tempo del centrale trentino chiude il set 13-15. Mgr Grassobbio-Unitrento Volley 2-3 (23-25, 25-23, 23-25, 25-19, 13-15) (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    B maschile: la MGR Grassobbio passa ancora al tie-break, questa volta contro Cavaion

    Di Redazione Dopo i 5 set della partita di martedì 22 contro la Imecon Crema, i ragazzi della MGR potevano dirsi, con ogni buona ragione, stanchi. Pronti ad affrontare il Cavaion al ritorno nella giornata di sabato, non immaginavano di dover mettere in campo nuovamente sforzi e concentrazione per altri 5 lunghi set. La situazione complessiva depone a favore della MGR, come chiarisce Enrico Vavassori dichiarando che la partita è stata preparata in ogni dettaglio e che i giocatori acciaccati sono finalmente rientrati operativi (martedì era fuori uso Bonetti per problemi alla schiena, N.d.A.). Comincia il primo set, e comincia in maniera difficoltosa, permettendo agli avversari di godere di troppi regali frutto della scarsa concentrazione in campo e dell’ansia da prestazione che assale sul campo non casalingo. Il risultato è un 25/15 per il Cavaion, che si porta a casa il primo match. Il secondo set auspicherebbe un cambio di gioco, che arriva con fatica: la MGR adotta la strategia della fatica, costringendo i veronesi a spendere sforzi per poter essere vincenti, e dell’incisività in attacco. Il risultato del 18/25 chiude il parziale. Purtroppo, la terza fase del match è una fotocopia del primo set, e non decolla: coach Incitti non può fare altro che riassortire i giocatori in campo, ma la concentrazione e il focus non riescono ad arrivare. Si chiude il set sul 25/15. Al quarto set, Incitti spariglia le carte e schiera Bonetti in banda insieme a Musitano, quest’ultimo reduce da un’ottima partita lo scorso martedì, Gamba come opposto sostituendo Maffeis (che lamenta problemi al ginocchio), Vavassori al posto di regia, Cornaro e Beretta al centro. Il gioco prende tutta un’altra piega, e decolla per davvero portando la MGR sul 20/11 e permettendo al set di chiudersi sul 18/25, con gli animi e i fisici che si devono preparare per un quinto set. Quest’ultimo si riconferma buono per i bergamaschi, cambio formazione sul 7/8, poi buoni attacchi e alcuni muri decretano che questo parziale sia l’ultimo, fermandolo sull’11/15. Fabrizio Incitti è contento dei ragazzi e della prestazione di gioco, ma guarda già al futuro: “sabato ci aspetta una partita impegnativa” afferma “quella contro il Gabbiano Mantova, che è la prima in classifica. Sarà necessario difendere le posizioni fin qui conquistate e lavorare duramente in palestra questa settimana”. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO