consigliato per te

  • in

    Luca Spirito: “Ci manca la concentrazione giusta sui palloni decisivi”

    Di Redazione Era una partita particolare, come sempre nelle ultime stagioni, quella che ha visto Radostin Stoytchev tornare al PalaPanini, teatro del dissidio mai sanato con giocatori e dirigenza di Modena. Ma dopo la sconfitta subita dal suo Verona Volley il tecnico bulgaro si concentra sulla prestazione: “Stasera abbiamo tenuto bene il campo, la differenza l’ha fatta la fase di battuta e ricezione. Hanno messo a segno 6 ace con dei giocatori fenomenali che hanno battuto a velocità davvero importanti. Dobbiamo lavorare ancora tanto per migliorare sulla ricostruzione e sulle alzate fatte da giocatori che non siano il palleggiatore“. La prossima settimana i veronesi dovranno affrontare uno scontro diretto da non fallire contro la Consar RCM Ravenna: “La prestazione di stasera ci dà sicuramente una carica in più verso la gara di sabato – dice Stoytchev – ma bisogna sempre tenere presente che è più facile giocare bene contro le squadre di livello superiore. Quindi questa settimana dovremo lavorare tanto sull’aspetto mentale, con il solo obiettivo di esprimere il nostro vero livello di gioco“. “Abbiamo le carte in regola per giocare queste partite – rivendica Luca Spirito – e ne siamo consapevoli. Però ci manca la concentrazione giusta sui palloni finali, quelli che fanno la differenza. La mancanza di esperienza purtroppo si è sentita stasera, soprattutto in fase di battuta e ricezione. Leal e Ngapeth hanno fatto la differenza dai 9 metri. Ravenna? Partita fondamentale. Teniamo buono questo trend di crescita e andiamo a vincerla“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Radostin Stoytchev: “Perugia ha l’organico più forte mai visto”

    Di Redazione “Complimenti a Perugia, che secondo me ha l’organico più forte mai visto“. Non è uomo da mezze misure Radostin Stoytchev, che al termine della sfida casalinga persa per 1-3 dal suo Verona Volley contro la Sir non lesina parole di ammirazione per gli avversari: “Nel primo set siamo partiti timidi, ma loro hanno chiuso col 71% in attacco, erano infermabili. Idem nel secondo set, in cui ci hanno tenuti sotto pressione con la loro qualità individuale. Poi non avevamo niente da perdere, abbiamo corso qualche rischio e siamo riusciti nel terzo set a gestire meglio i colpi, e da lì la partita ci ha dato delle chance“. “Nel quarto set, punto a punto, decisivi alcuni errori – continua Stoytchev – e un contrattacco non sfruttato, ho visto la squadra impegnarsi ma ci manca ancora qualcosa. Dobbiamo avere pazienza, ma dobbiamo anche essere molto esigenti con noi stessi per alzare il livello. Il pubblico? Fa tanta differenza per i giocatori. Ce ne sono alcuni, come Mozic, Jensen, Nikolic, Qafarena, Magalini, che non hanno mai giocato un campionato di livello con gli spettatori, e devono abituarsi. Ringrazio i nostri tifosi che ci aiutano tanto, spero di dimostrare presto che siamo qui per combattere, non dobbiamo mai mollare e contiamo sul loro aiuto per le prossime sfide“. “Dobbiamo essere sempre come negli ultimi due set – dice il palleggiatore Luca Spirito – se vogliamo provare a competere con squadre come Trento e come Perugia. Dobbiamo giocare così, se non meglio, sfruttare tutte le occasioni che ci capitano e vedere come va, magari riuscendo a girare situazioni come il quarto set di oggi dalla nostra parte. Abbiamo cercato di giocare in modo diverso: loro tirano forte in partita, hanno un grande muro e sanno difendere. Abbiamo giocato come nel precampionato e come ci stiamo allenando: dobbiamo continuare su questa strada“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Spirito dopo il primo test con Monza: “Spunti utili su cui lavorare”

    Di Redazione Un test positivo quello disputato da Verona Volley, alla primissima uscita stagionale, contro la Vero Volley Monza. Malgrado la sconfitta per 1-3, la squadra gialloblu ha mostrato segnali positivi, compatibilmente con le assenze di Mozic, Cortesia e Magalini. A sottolinearlo è il palleggiatore Luca Spirito: “Abbiamo avuto spunti utili su cui lavorare nelle prossime settimane. Ci sono stati dei momenti di ottimo gioco e altri di calo, ma è normale all’inizio. Concentriamoci sui meccanismi di gioco e sono certo che potremo crescere davvero tanto“. Soddisfatto anche il tecnico Radostin Stoytchev: “Per noi è stato importante questo primo test, perché siamo ancora molto ‘crudi’ sul piano del gioco. Ci mancano diversi giocatori, quindi abbiamo messo in campo una formazione un po’ strana, cercando diverse soluzioni. Molto bene la ricezione, perché abbiamo chiuso l’allenamento con il 64% di positività, bene in attacco, meno in contrattacco con un’efficienza non eclatante. Ottimi segnali in attacco soprattutto da Asparuhov, ma in generale da tutti i ragazzi. Questo test serve per darci indicazioni molto importanti per instradarci sul percorso migliore nel proseguo della preparazione“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Luca Spirito operato alla mano: non ci sarà agli Europei

    Di Redazione Intervento alla mano per Luca Spirito: il palleggiatore di Verona Volley si è sottoposto alla ricostruzione del legamento collaterale del secondo dito della mano sinistra, resasi necessaria seguito di un trauma subito durante la scorsa stagione sportiva e che, nel lungo periodo, avrebbe potuto limitare la resa sul campo del regista gialloblù. Spirito non farà quindi parte del gruppo della nazionale per i Campionati Europei, ma dovrebbe essere pronto e disponibile per l’inizio della nuova stagione di Superlega. Le parole del dottor Ruggero Testoni, specialista in Chirurgia della Mano: “In seguito alla lesione al tendine della mano sinistra avvenuta diversi mesi fa, che impediva perciò al giocatore lo svolgimento dell’attività sportiva in modo adeguato, specialmente in fase di palleggio, ho proceduto con la mia equipe alla ricostruzione del legamento. L’intervento è andato molto bene, e ora per circa 40 giorni dovrà mantenere una limitazione nel movimento del dito ed eseguire degli specifici esercizi di riabilitazione per preservarne la mobilità. Al termine di questo periodo potrà tornare ad allenarsi come, se non meglio di prima“. “Questo infortunio – spiega Luca Spirito – mi ha creato alcuni problemi durante l’ultimo campionato e purtroppo mi ha impedito di dare il massimo in alcuni frangenti. Perciò in accordo con la società ho deciso di operarmi ora, nonostante questo abbia di fatto comportato l’impossibilità di far parte del gruppo azzurro in vista dei Campionati Europei. L’aspetto positivo è che questo mi permetterà di concentrarmi totalmente sulla nuova stagione con la maglia di Verona“. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Spirito: “Per l’Italia la VNL è andata meglio di quanto ci si aspettava”

    Di Redazione Un mese lunghissimo e pieno di emozioni, con la maglia azzurra addosso e l’orgoglio di rappresentare l’Italia davanti al mondo. La VNL di Luca Spirito finisce con un bilancio più che positivo, per il giovanissimo gruppo italiano e per il palleggiatore che, in questi giorni, si gode qualche meritato giorno di riposo prima di riscaldare i motori per la prossima stagione. Le parole di Luca Spirito: “Com’è andata la VNL? Per l’Italia meglio di quanto ci si aspettava. Ci siamo presentati con squadra giovane, con tanti esordienti in Nazionale, contro squadre che invece avevano tanti titolari di grande esperienza internazionale. Il primo weekend è stato il più difficile contro Polonia, Slovenia e Serbia, abbiamo capito che era un torneo tostissimo e, da lì, si è avviata la macchina. Abbiamo iniziato a giocare bene, abbiamo capito come affrontare queste gare, e alla fine portiamo a casa un bottino di sette vittorie contro delle grandi squadre, più due tie-break con Giappone e Russia. Quindi direi molto bene. Per me, in particolare, è stata una esperienza impegnativa, stare un mese chiusi in hotel non è semplice dopo una stagione così lunga, ma col gruppo e i ragazzi l’abbiamo fatta andare bene, e tutte le volte che mi hanno chiamato in causa ho fatto il mio, mi sono divertito e ho imparato tanto. Soprattutto, mi ha dato visione di gioco, dovendo subentrare dalla panchina”. Spirito si concentra poi su un match in particolare: “La partita più emozionante per me? Quella contro la Francia, vinta 2-3. Innanzitutto perchè, se le altre gare da titolare me le aspettavo, lo si intuiva in allenamento, in quel caso pensavo di andare in panchina, invece sono entrato nel sestetto. Speravo proprio di giocarla contro i tanti ragazzi francesi che conosco, è stata proprio una bella partita, mi sono divertito. Adesso qualche giorno di riposo, ho fatto un po’ di mare a Ravenna con gli amici e ora sono a casa dalla famiglia, ma la testa è già al prossimo campionato con Verona”. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Pallavolo Supervolley, la copertina di giugno dedicata a Raphaela Folie

    Di Redazione Pallavolo Supervolley è in edicola con il numero di giugno. In copertina una sorridente e determinata Raphaela Folie con tutti gli ori al collo di questa straordinaria stagione dell’Imoco: “Lo scorso anno ci siamo promesse che nessuna si sarebbe mossa da Conegliano: prima andiamo a prenderci quello che la pandemia ci ha tolto, poi ognuna fa quello che vuole. La Champions League è stata la vittoria più bella di tutta la mia carriera e direi che abbiamo mantenuto alla grande quella promessa”. Ora la centrale azzurra punta senza mezzi termini alla sua prima Olimpiade e si è aggregata al gruppo che con Mazzanti prepara i Giochi di Tokyo. “Vogliamo questa medaglia, ce la faremo”. Non è l’unico volto azzurro, anche il giovane Mattia Bottolo è impegnato a guadagnarsi un posto nella nazionale del futuro. Per lo schiacciatore che si è messo in mostra a Padova c’è il palcoscenico della Volleyball Nations League adesso. “Vediamo dove riesco ad arrivare e cosa sono in grado di raggiungere”. Al termine della stagione più difficile della storia – che ha regalato il sogno della massima serie a Taranto, nel maschile, e a Roma nel femminile come annunciato, Massimo Righi si dimette da presidente di Lega maschile: “Mi ero impegnato a fare da traghettatore, superato questo momento abbiamo davanti degli anni buoni”. Imperdibili poi le rubriche. Due firme d’eccezione come Simone Giannelli e Miriam Sylla raccontano le vicende di questo 2021 con i loro occhi e le loro parole. E non mancano le rubriche storiche. Se l’intervista doppia mette uno di fronte all’altro due dei giovani palleggiatori che i Ct hanno scelto per affrontare la VNL, Francesca Bosio e Luca Spirito, “Una certa idea di mondo” ci porta a viaggiare nella vita di un altro alzatore che ha ritrovato la maglia azzurra, Davide Saitta. Ad aprire le danze però è sempre l’inviata speciale Rachele Sangiuliano e questa volta tocca all’argento olimpico di canottaggio e oggi nel team di Luna Rossa, Romano Battisti, rispondere alle sue domande. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Luca Spirito convocato per la VNL: “Gruppo giovane ma con tanta qualità ed esperienza”

    Di Redazione Si è tenuta nella mattinata di oggi la conferenza stampa di presentazione della stagione olimpica degli azzurri. Il CT Blengini nel frattempo ha reso noto le sue scelte fino ai Giochi Olimpici. Tra i 16 atleti che scenderanno in campo per rappresentare l’Italia alla Volley Nations League, che si disputerà a Rimini dal 28 maggio al 27 giugno, ci sarà anche il Luca Spirito, palleggiatore della NBV Verona. “Indossare la maglia azzurra è sempre un onore e orgoglio”, commenta il registra gialloblù, “Sono al lavoro con il resto dei ragazzi solo da domenica, ma tutto sta andando per il meglio: siamo un gruppo sicuramente giovane, ma con tanta qualità ed esperienza, e soprattutto con una grande voglia di dare il massimo”. I 16 azzurri per la Volleyball Nations League 2021 N. 15 Riccardo Sbertoli, Palleggiatore (Allianz Milano) – capitano nella manifestazioneN. 21 Luca Spirito, Palleggiatore (NBV Verona)N. 20 Gabriele Nelli, Opposto (Itas Trentino)N. 23 Giulio Pinali, Opposto (Consar Ravenna)N. 18 Alessandro Michieletto, Schiacciatore (Itas Trentino)N. 28 Francesco Recine, Schiacciatore (Consar Ravenna)N. 29 Mattia Bottolo, Schiacciatore (Kioene Padova)N. 24 Oreste Cavuto, Schiacciatore (Top Volley Cisterna)N. 1 Davide Gardini, Schiacciatore (Cucine Lube Civitanova)N. 12 Roberto Russo, Centrale (Sir Safety Conad Perugia)N. 11 Gianluca Galassi, Centrale (Vero Volley Monza)N. 26 Lorenzo Cortesia, Centrale (Itas Trentino)N. 30 Leandro Mosca, Centrale (Allianz Milano)N. 7 Fabio Balaso, Libero (Cucine Lube Civitanova)N. 31 Filippo Federici, Libero (Vero Volley Monza)N. 27 Leonardo Scanferla, Libero (Gas Sales Bluenergy Piacenza) (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Luca Spirito carica Verona: “Non vediamo l’ora di giocarcela”

    Di Redazione
    La carica e la voglia di scendere in campo di Luca Spirito sono la cifra della vigilia di Gara 3 del turno preliminare dei Play Off Scudetto tra NBV Verona e Allianz Milano. Il regista gialloblu esprime così tutto il suo desiderio di regalare altre emozioni ai tifosi: “Era importantissimo arrivare a Gara 3, stiamo lavorando bene, siamo carichi e non vediamo l’ora di giocare. Probabilmente sarà una gara diversa dalle precedenti, dobbiamo essere bravi con quello che abbiamo visto e studiato, poi affidarci ai fondamentali: battuta, muro e difesa, penso che saranno queste le chiavi“.
    Spirito parla poi dell’inserimento di Aidan Zingel, già preziosissimo in Gara 2: “Si è allenato con noi a lungo, facendo sempre il suo, senza mai mollare un attimo, e la prova di settimana scorsa è stata la giusta ricompensa per una persona fantastica, un bravissimo giocatore. Io sto bene, non vedo l’ora di giocare, l’unica cosa che aspetto è la partita, sono sicuro che faremo bene tutti, è una finale per la quale abbiamo lavorato non solo quest’anno ma anche lo scorso, perché non abbiamo disputato i play off“.
    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO