consigliato per te

  • in

    Canottieri Ongina, il ds De Pascali commenta il calendario: “Formazione più occidentale del girone”

    Di Redazione Nuovi orizzonti geografici per la Canottieri Ongina, formazione piacentina di serie B maschile. Nella giornata di ieri (mercoledì), la Fipav ha reso nota la composizione dei gironi, con i gialloneri inseriti nel girone C con quattro squadre trentine (Argentario, Trentino, Lagaris e Bolghera), due venete (Dossobuono e Volley Veneto), due bresciane (Valtrompia e Cazzago), una bergamasca (Grassobbio), una cremasca (Bco) e il Gabbiano Top Team Mantova. “Faremo tantissimi chilometri – commenta il direttore sportivo della Canottieri Ongina, Donato De Pascali – credo che la nostra sia la formazione più occidentale del girone. Mantova è una rivale attrezzatissima, idem vale per Bolghera, poi ci sono team accreditati come Valtrompia e altri che emergeranno dopo un’analisi più approfondita. Una variabile sarà anche la formazione allestita da Trentino Volley (seconda squadra del team di Superlega). Sicuramente, per noi il girone B era sulla carta ideale per una serie di motivi. Andremo ad affrontare a testa bassa partita per partita”. Il campionato di serie B maschile inizierà nel week end del 16-17 ottobre, con la sosta natalizia tra il 24 dicembre e il 6 gennaio 2022 e quella pasquale il 17 aprile. Saranno promosse in A3 complessivamente sei squadre; le prime due formazioni di ogni girone accederanno ai play off. Retrocedono in serie C le ultime tre classificate di ogni raggruppamento; i play out si disputeranno se il distacco tra la nona e la decima non supera i due punti, mentre viceversa la decima retrocede direttamente. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Canottieri Ongina, dopo tre anni Donato De Pascali è nuovamente il direttore sportivo

    Di Redazione La prima pietra della nuova casa giallonera è alla scrivania, con un ritorno al passato per progettare il futuro prossimo. La Canottieri Ongina inizia a guardare al nuovo campionato di serie B maschile (dopo la finale play off persa contro Garlasco, sfiorando l’A3) partendo dall’annuncio del ritorno del direttore sportivo Donato De Pascali. Dopo tre anni, De Pascali – classe 1965 e con un passato da pallavolista fino alla serie B – fa ritorno a Monticelli dove ha lavorato nel ruolo per ben tredici stagioni tra B2, B1 e B maschile. Nel palmarès in riva al Po, tre promozioni: due dalla B2 alla B1 e quella in A2 nella stagione 2016-2017 (poi seguita da rinuncia) coronata nella magica notte di Cisano Bergamasco. “La passione è sempre tanta – confessa il dirigente piacentino – la pallavolo è un percorso che fa parte della mia vita da 40 anni; fin che gli impegni familiari lo consentono, rimango volentieri in un ambiente che conosco per dare il mio contributo per aiutare Fausto (Colombi, presidente, ndc), i collaboratori di sempre e un gruppo ampio di ragazzi che conosco fin dalla loro post-adolescenza a inseguire nuovi traguardi. E’ vero: la storia ha inciso in questa scelta, sono stati 13 anni ricchi di soddisfazioni, una valigia che idealmente non si riusciva a chiudere da quanto era voluminosa di ricordi e gioie indelebili”. Ora è tempo di progettare il presente. “Non siamo più  – prosegue De Pascali – nell’epoca dove si potevano allestire quasi due sestetti titolari. Il nostro intento è quello di confermare buona parte dell’ossatura della rosa, che varierà solo in due reparti con la coppia di palleggiatori e con tre novità su quattro negli schiacciatori”. Una Canottieri Ongina sempre di alto profilo per la categoria? “Il nostro profilo – conclude –  rimarrà di medio-alto livello in serie B maschile, nel solco della tradizione di questi anni che hanno visto questa realtà lottare quasi sempre per l’alta classifica”. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Si separano le strade tra il CappuVolley 2020 e Gianluca Bisci

    Foto Ufficio Stampa CappuVolley 2020

    Di Redazione
    Il CappuVolley 2020 comunica la rescissione consensuale del contratto con l’atleta Gianluca Bisci. Il libero classe ’83 era arrivato a inizio agosto per portare una dote importante di esperienza ad alto livello e si era subito integrato molto bene nel gruppo. Decisiva è stata l’incertezza sul futuro dei campionati di Serie B e un’offerta da un club di A3 (Aurispa Libellula Alessano) che gli permette di avvicinarsi alla famiglia, rimasta in Puglia.
    “La sovrapposizione di alcune concomitanze correlate alla contingenza attuale, sommate alla proposta ricevuta da team di categoria superiore dove ha già militato in A2 e collocata con logistica ideale per riunirsi con la famiglia (fra l’altro destinata prossimamente ad allargarsi),alla sua fame agonistica e non ultimo, al peso dedicato al rapporto umano che ci unisce da tempo, ha portato alla rescissione – commenta il DS Donato De Pascali –. Siamo ben consci che sostegno e stima reciproca devono in questo momento anteporsi a qualsiasi forma di ego”.
    “Ringrazio la società, lo staff e tutti i giocatori. Purtroppo è durata poco la mia esperienza ai Cappu, ma di sicuro ho conosciuto persone fantastiche con tanta voglia di fare bene – si congeda Bisci –. Faccio a tutti un grande in bocca al lupo x il prosieguo della stagione”.
    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO