consigliato per te

  • in

    Cev & Challenge Cup 2021/22: Tutte le squadre iscritte alle due coppe

    LUSSEMBURGO – Se cresce l’interesse per la Champions League è altrettanto importante il seguito che hanno CEV Cup e Challenge Cup al punto che la CEV Cup maschile inizierà con i 32esimi di finale con le squadre perdenti nei primi turni della Champions League. Nella CEV Cup maschile squadre dell’élite del volley europeo come i turchi del Galatasaray HDI Istanbul e dell’Arkas Izmir, i brianzoli del Vero Volley Monza e i russi del Kuzbass Kemerovo, così come le tre promosse dalla Challenge Cup Zenit Kazan, PGE Skra Belchatow e Modena Volley.
    La turca Eczacibasi Dynavit Istanbul è il nome di spicco della CEV Cup femminile insieme all’italiana Unet e-work Busto Arsizio e alla russa Uralochka-NTMK Ekaterinburg.
    In Challenge Cup ci sarà la partecipazione di una serie di squadre al loro debutto internazionale, oltre a quelle più affermate come ACH Volley Ljubljana e Savino Del Bene Scandicci. Dopo una pausa di un anno, le Coppe Europee 2022 coincidono anche con il ritorno delle squadre greche, compresi club con una storia davvero ricca come il PAOK Saloncco, Olympiacos Pireo e Panathinaikos Atene.
    L’elenco completo delle squadre partecipanti alla CEV Volleyball Cup e alla Challenge Cup 2022. LEGGI TUTTO

  • in

    Champions League 2021/22: Tutte le squadre iscritte, sei italiane al via. Monza al debutto

    LUSSEMBURGO – Ben 197 squadre provenienti da 36 federazioni nazionali si sono iscritte all’edizione 2022 delle Coppe Europee. Ciò rappresenta un enorme aumento rispetto alle 164 iscritte lo scorso anno.Sorteggi in calendario il 25 giugno alle 12.30, trasmessa in diretta su YouTube dal modernissimo European Broadcasting Centre di Lussemburgo.
    In Champions League al via 35 squadre maschili e 28 femminili. Nel trofeo maschile 26 le  federazioni nazionali rappresentate con diverse debuttanti come gli estoni del Bigbank Tartu, gli spagnoli del CDV Guaguas Las Palmas, gli sloveni dell’OK Merkur Maribor, l’austriaca UVC Holding Graz, la bulgara Hebar Pazardzhik e la slovacca Rieker UJS Komarno.L’alto numero di partecipanti ha portato la Cev ad aggiungere un turno preliminare al programma.

    In Champions League femminile sono iscritte squadre rappresentanti 20 Paesi europei.  Tra le debuttanti la formazione turca del THY Istanbul, l’italiana Vero Volley Monza, l’ungherese Fatum Nyiregyhaza, la svizzera Viteos Neuchatel UC, la serba Zok Ub UB, la spagnola CV Gran Canaria e la greca Olympiacos Pireo.
    Il sorteggio per la fase a gironi della Champions League si svolgerà in concomitanza con l’European Volleyball Gala in programma il 24 settembre 2021 nella capitale slovena, Lubiana.

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedenteA2, Reggio Emilia: Confermato il centrale Scopelliti LEGGI TUTTO

  • in

    Cev: Tutte le date delle tre coppe Europee. Champions: Superfinals a fine maggio 2022

    Europa, si riparte da qui… Conegliano, Monza, Milano

    MODENA – La CEV ha ufficializzato tutte le date delle Coppe Europee 2021/22. Il cammino ufficiale si aprirà il 25 di giugno con i sorteggi dei tabelloni di Cev Cup e Challenge Cup e gli abbinamenti dei primi tre turni di qualificazione di Champions League dove l’Italia non avrà squadre in lizza, essendo tornate a 3 le squadre in lizza, per genere, tutte già qualificate alla 4. fase, quella a pool con 5 gironi da 4 squadre.
    Di seguito il dettaglio completo di tutte le date delle coppe 2001/22.Champions League Femminile21-23 Settembre 2021 – andata del primo turno preliminare24 Settembre Galà Cev e Sorteggi Gironi Champions League – Lubiana (Slovenia)28-30 Settembre 2021 – ritorno del primo turno preliminare5-7 Ottobre 2021 – andata del secondo turno preliminare12-14 Ottobre 2021 – ritorno del secondo turno preliminare26-28 Ottobre 2021 – andata del terzo turno preliminare2-4 Novembre 2021 – ritorno del terzo turno preliminare23-25 Novembre 2021 – 1. giornata Pool7-9 Dicembre 2021 – 2. giornata Pool21-23 Dicembre 2021 – 3. giornata Pool18-20 Gennaio 2022 – 4. giornata Pool1-3 Febbraio 2022 – 5. giornata Pool15 Febbraio 2022 – 6. giornata Pool17 Febbraio 2022 – Sorteggi play off8-10 Marzo 2022 – andata 4i di finale15-17 Marzo 2022 – ritorno 4i di finale29-31 Marzo 2022 – andata Semifinali5-7 Aprile 2022 – ritorno Semifinali21 o 22 Maggio 2022 – Superfinals
    Cev Cup Femminile24 Settembre Galà Cev e Sorteggi Coppe Europee26-28 Ottobre 2021 – andata 32esimi di finale2-4 Novembre 2021 – ritorno 32esimi di finale16-19 Novembre 2021 – andata 16esimi di finale23-25 Novembre 2021 – ritorno 16esimi di finale7-9 Dicembre 2021 –  andata 8i di finale14-16 Dicembre 2021 – ritorno 8i di finale24-26 Gennaio 2022 – andata 4i di finale1-3 Febbraio 2022 – ritorno 4i di finale23 Febbraio 2022 – andata Semifinali1 Marzo 2022 – ritorno Semifinali15 Marzo 2022 – andata Finale22 Marzo 2022 – ritorno Finale
    Challenge Cup Femminile24 Settembre Galà Cev e Sorteggi Coppe Europee26-28 Ottobre 2021 – andata 32esimi di finale2-4 Novembre 2021 – ritorno 32esimi di finale16-19 Novembre 2021 – andata 16esimi di finale23-25 Novembre 2021 – ritorno 16esimi di finale7-9 Dicembre 2021 –  andata 8i di finale14-16 Dicembre 2021 – ritorno 8i di finale24-26 Gennaio 2022 – andata 4i di finale1-3 Febbraio 2022 – ritorno 4i di finale22 Febbraio 2022 – andata Semifinali2 Marzo 2022 – ritorno Semifinali16 Marzo 2022 – andata Finale23 Marzo 2022 – ritorno Finale
    Champions League Maschile24 Settembre Galà Cev e Sorteggi Gironi Champions League – Lubiana (Slovenia)5-7 Ottobre 2021 – andata del primo turno preliminare12-14 Ottobre 2021: ritorno del primo turno preliminare19-21 Ottobre 2021 – andata del secondo turno preliminare26-28 Ottobre 2021 – ritorno del secondo turno preliminare2-4 Novembre 2021 – andata del terzo turno preliminare9-11 Novembre 2021 – andata del terzo turno preliminare30 Novembre/- Dicembre 2021 – 1. giornata Pool14-16 Dicembre 2021 – 2. giornata Pool11-13 Gennaio 2022 – 3. giornata Pool25-27 Gennaio 2022 – 4. giornata Pool8-10 Febbraio 2022 – 5. giornata Pool16 Febbraio 2022 – 6. giornata Pool17 Febbraio 2022 – Sorteggi play off8-10 Marzo 2022 – andata 4i di finale15-17 Marzo 2022 – ritorno 4i di finale29-31 Marzo 2022 – andata Semifinali5-7 Aprile 2022 – ritorno Semifinali21 o 22 Maggio 2022 – Superfinals
    Cev Cup Maschile24 Settembre Galà Cev e Sorteggi Coppe Europee9-11 Novembre 2021 – ritorno 32esimi di finale16-19 Novembre 2021 – ritorno 32esimi di finale30 Novembre/- Dicembre 2021 – andata 16esimi di finale7-9 Dicembre 2021 –  ritorno 16esimi di finale11-13 Gennaio 2022 – andata 8i di finale18-20 Gennaio 2022 – ritorno 8i di finale1-3 Febbraio 2022 – andata 4i di finale8-10 Febbraio 2022 – ritorno 4i di finale24 Febbraio 2022 – andata Semifinali2 Marzo 2022 – ritorno Semifinali16 Marzo 2022 – andata Finale23 Marzo 2022 – ritorno Finale
    Challenge Cup Maschile24 Settembre Galà Cev e Sorteggi Coppe Europee9-11 Novembre 2021 – Andata 32esimi di finale16-19 Novembre 2021 – ritorno 32esimi di finale30 Novembre/- Dicembre 2021 – andata 16esimi di finale7-9 Dicembre 2021 –  ritorno 16esimi di finale11-13 Gennaio 2022 – andata 8i di finale18-20 Gennaio 2022 – ritorno 8i di finale1-3 Febbraio 2022 – andata 4i di finale8-10 Febbraio 2022 – ritorno 4i di finale23 Febbraio 2022 – andata Semifinali1 Marzo 2022 – ritorno Semifinali15 Marzo 2022 – andata Finale22 Marzo 2022 – ritorno Finale LEGGI TUTTO

  • in

    Champions League: Conegliano e Zaksa, “Paperon de’ Paperoni” d’Europa

    Imoco campione

    MODENA  – E’ una coppa che vale la nuova Champions League voluta e organizzata da qualche stagione dalla CEV. Ad iniziare da premi che questa, in maniera uguale tra generi, mette in palio. Un trofeo che per lo Zaksa campione è valso 607.000 € di premi (500.000€ per il solo successo finale). Trento, con i 250.000 € del secondo posto, è seconda nella classifica con 378.000€ grazie a due turni preliminari in più ma, soprattutto, ai 60.000€ della fase a Pool in cui il club di Lorenzetti, anche nonostante il covid19 e le tre gare con Abdel Aziz in palleggio per l’assenza di Giannelli, ha vinto tutte e sei le gare (come Kazan e lo stesso Zaksa).Il montepremi di Champions League più cospicuo è però quello di Conegliano che forte del suo cammino netto ha incassato il massimo da ogni singolo turno del torneo: 60.000€ dalla fase a girone, 24.000€ dalle due vittorie nei Quarti di finale, 40.000€ per i successi delle due semifinali e, infine, i 500.000€  per la vittoria finale, per un totale di 624.000€. Al secondo posto il Vakifbank distanziato a 364.000€. Oltre quota 100.000€ Novara e Busto Arsizio.A fine del trofeo questa è la classifica sulla base del montepremi delle principali squadre.

    CHAMPIONS LEAGUE MASCHILE
    PREMI TOTALI

    Grupa Azoty KEDZIERZYN KOZLE
    607.000€

    Trentino Itas TRENTO
    378.000€

    Zenit KAZAN
    239.000€

    Sir Sicoma Monini PERUGIA
    227.000€

    Cucine Lube CIVITANOVA
    72.000€

    Leo Shoes MODENA
    67.000€

    CHAMPIONS LEAGUE FEMMINILE
    PREMI TOTALI

    A.Carraro Imoco CONEGLIANO
    624.000€

    Vakifbank ISTANBUL
    364.000€

    Unet e-work BUSTO ARSIZIO
    104.000€

    Igor Gorgonzola NOVARA
    104.000€

    Savino del Bene SCANDICCI
    74.000€

    Eczacibasi ISTANBUL
    70.000€

    Grupa Azoty Chemik POLICE
    60.000€

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedente#LaNazionale: Azzurre a Cavalese. Dal 14 maggio anche le campionesse di tutto Fahr, Gennari e Omoruyi LEGGI TUTTO

  • in

    Trento, Mosna: “Squadra costruita per vincere. Nello sport arrivare secondi non conta nulla”

    Di Redazione Delusione e rammarico in casa dell’Itas Trentino dopo la sconfitta nella Finale di Champions League contro lo Zaksa di Nikola Grbic. La formazione polacca ha alzato il trofeo più ambito per la prima volta nella storia, mentre Giannelli e compagni si sono dovuti “accontentare” del secondo posto. Un ko che brucia e tanto.. lo stesso Presidente Diego Mosna, nelle dichiarazioni rilasciate al quotidiano L’Adige, ha espresso tutta la propria delusione. «È una sconfitta davvero difficile da digerire perché non nego che ci contavo particolarmente. Certo oggi c’è ben poco altro da aggiungere. Credo che i pensieri debbano sedimentare un po’, raffreddare per metabolizzare questo colpo. Poi penseremo al da farsi per il futuro». Un futuro che vedrà certamente cambiare qualcosa in seno alla squadra. Come diceva anche nei giorni scorsi il general manager Bruno Da Re, la finale di Champions rappresentava uno spartiacque. «Come ho già detto, non è il momento di parlarne – ripete il presidente Mosna -. Di sicuro qualcosa che non va in questa squadra c’è: dire che siamo arrivati secondi e che abbiamo giocato quasi alla pari con gli avversari significa poco: nello sport arrivare secondi conta nulla e questa era una squadra costruita per vincere. Da questo punto di vista è evidente che dovremo tutti affrontare la situazione e fare una serie di considerazioni». Ripensando per un attimo alla partita, Mosna ne analizza la scansione: «In ogni set siamo partiti meglio dello Zaksa ma poi ci siamo sempre sgonfiati, oppure loro sono saliti, non lo so. Quello che si vedeva con chiarezza era però un approccio diverso alla gara, gli occhi dei giocatori polacchi trasmettevano grinta e fame di vittoria. Anche dalla panchina gli incitamenti erano più rabbiosi. Ora, non sto certo dicendo che chi grida di più in panchina vince, ma l’impressione era che ci fosse una diversa cattiveria agonistica. Credo che loro abbiano approcciato meglio la partita e l’abbiano vinta anche tatticamente». A dire la verità, nel quarto set, sul 16-13 sembrava che il ritmo preso dalla squadra trentina fosse quello giusto e che l’epilogo sarebbe stato al tiebreak… «Lo pensavo anch’io. Invece ancora siamo calati. Abbiamo sbagliato tanto e ai vantaggi sono venuti fuori loro. Come dicevo: la grinta, la fame in quelle circostanze fanno la differenza». LEGGI TUTTO

  • in

    Superfinals: Tutti i dati auditel della giornata di ieri

    VERONA – Buon successo di pubblico per le Superfinals di Champions League che hanno goduto di ampia copertura televisiva.La finale femminile con il successo di Conegliano trasmessa in diretta su Rai 2 ha fatto registrare 545.000 spettatori con il 3.3% di share con un picco di 818.000 spettatori e il 4.1% di share nel tie-break. A questi numeri vanno aggiunti i 131.000 spettatori che hanno visto il match su Sky (0.8% di share).A seguire la finale maschile con la sconfitta di Trento ha raccolto 234.000 spettatori con la diretta su Rai Sport (0.9% di share) ed altri 90.000 (0.35% di share) su Sky.

    Sostieni Volleyball.it

    Articolo precedenteA2 Credem Banca: ore 18.00, semifinale, gara 3. Siena vs. BresciaArticolo successivoTokyo Challenge 2021: Amichevole, Giappone – Cina 3-1. Rivediamola LEGGI TUTTO

  • in

    Superfinals: Egonu “Orgogliosa di noi, fiera anche di me stessa. Estate lunga, mica è finita qui… “

    MODENA – Su Instagram il pensiero di Paola Egonu il giorno dopo la vittoria in Coppa. Gioia, emozione, orgoglio e un messaggio positivo per la stagione azzurra.
    Paola EgonuÈ finita così…ed adesso sì che possiamo davvero festeggiare!In questi sorrisi ed in questi occhi pieni di emozione ci sono mesi di fatiche e di sacrifici. Perché sì, la vittoria ha il potere di rendere tutto un po’ più semplice, tanto da riuscire anche per qualche istante a far dimenticare la difficoltà del percorso che ci ha condotte fin qui.Che partita, che stagione, che gruppo! Sono davvero orgogliosa di noi ed oggi mi concedo il privilegio di essere fiera anche di me stessa.Ieri sognavo di poter chiudere in bellezza quest’anno.Oggi mi godo ogni momento di questa realtà.Grazie a chi c’è stato ed a chi non smetterà di esserci…abbiamo ancora un’estate lunga da vivere insieme!🍀Mica è finita qui…  LEGGI TUTTO