consigliato per te

  • in

    Più di tre positività a Vicenza, salta il match contro Mondovì

    Di Redazione L’Lpm Bam Mondovì non scenderà in campo nel prossimo turno di Serie A2 femminile, la quarta giornata di ritorno. La Lega Pallavolo Serie A Femminile ha infatti comunicato lo spostamento a data da destinarsi della gara Lpm Bam Mondovì -Anthea Vicenza, prevista al Palamanera, causa positività nel gruppo squadra veneta. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Casi di Covid nell’Anthea Vicenza: rinviata la partita con il Club Italia

    Di Redazione Si aggiunge anche l’Anthea Vicenza al lungo elenco di squadre di Serie A2 fermate dal Covid. Alcuni casi di positività emerse nel gruppo squadra biancorosso hanno infatti determinato il rinvio a data da destinarsi del match della terza giornata di ritorno del Girone B contro il Club Italia Crai, originariamente in programma domenica 9 gennaio alle 17 al palazzetto dello sport di Vicenza. La società veneta, che ha sospeso gli allenamenti, fa sapere che le atlete coinvolte sono in buona salute. Dopo i numerosi rinvii, restano ormai soltanto 3 le partite in programma nel prossimo weekend nel secondo campionato nazionale: una nel girone B (Albese-Talmassons) e due nel girone A, Ravenna-Marsala e l’anticipo Aragona-San Giovanni in Marignano. Anche per quest’ultimo, tuttavia, sembra scontata la cancellazione, visti i casi di positività che hanno impedito alla Omag-MT di partecipare alla finale di Coppa Italia. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Vicenza, domenica la prima sfida del 2022. Eze: “Attenzione al Club Italia”

    Di Redazione Prima sfida del 2022 all’orizzonte per l’Anthea Vicenza Volley, che domenica alle 17 al palazzetto dello sport di Vicenza inaugurerà il nuovo anno solare nel campionato di A2 femminile sfidando il Club Italia Crai nella terza giornata di ritorno del girone B. A fare il punto della situazione in casa biancorossa è la palleggiatrice Chidera Eze, regista 18enne di origini nigeriane al suo primo anno in A2 e nel sodalizio del presidente Andrea Ostuzzi. “Conosciamo l’avversario, è una squadra fisicata e dotata di potenza; cercheremo di mettere in campo almeno la pallavolo mostrata all’andata, se non meglio. Avremo il vantaggio di giocare in casa”.  Le azzurrine vengono da uno stop forzato per Covid-19. “Mi aspetto – avverte Eze – una squadra carica, desiderosa di tornare in campo e riscattare la sconfitta dell’andata e anche il passo falso nella prima giornata di ritorno”.  Come sta procedendo la tua maturazione da palleggiatrice?  “Ora mi sento più sicura nel modo di giocare, con più lucidità in campo: mi sento migliorata soprattutto nelle scelte”.  Vicenza punta molto sul gioco corale e non tanto su una singola bocca da fuoco.  “All’inizio ho fatto un po’ fatica, venivo da anni in orbita Imoco dove c’erano punti di riferimenti precisi. Ora comunque la nostra pallavolo è migliorata e anch’io sono più orientata in campo”.  Come ti trovi a Vicenza?  “Con coach Chiappini e lo staff mi sono trovata bene fin da subito e non ci sono mai stati problemi. Lo stesso vale per la società, che apprezzo molto per il lavoro che fa. Anche la città mi ha accolto bene nella mia prima esperienza fuori da casa”.  (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Si separano le strade tra Vicenza e Federica Fiore, scesa in B1

    Di Redazione L’Anthea Vicenza Volley comunica la risoluzione consensuale con Federica Fiore, centrale approdata in questi giorni al Capo d’Orso Palau in serie B1 femminile (girone A). Dopo aver dato il suo fondamentale contributo alla squadra veneta, anche nella passata stagione, la Anthea Vicenza augura alla giocatrice l’in bocca al lupo per il prosieguo di carriera. (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Vicenza, il presidente Ostuzzi: “Un anno da ricordare. Ora evitiamo i play out”

    Di Redazione

    Un 2021 arrivato al countdown che ha regalato nuovamente la pallavolo di serie A alla città, con un’impresa sportiva compiuta nonostante le difficoltà legate al periodo di pandemia. Un nuovo viaggio, quello nel “gotha” del volley rosa, intrapreso con entusiasmo e voglia di ben figurare, in campo e fuori, con un 2022 alle porte che potrà scrivere ancora pagine importanti della storia biancorossa. E’ tempo di bilanci in casa di Anthea Vicenza Volley, con la parola al presidente Andrea Ostuzzi che fa il punto a 360 gradi dell’avventura sotto rete nella città del Palladio.

    Presidente, che giudizio darebbe al 2021 biancorosso? 

    “E’ stato un anno da ricordare, abbiamo raggiunto l’importantissimo obiettivo della promozione in A2 femminile e abbiamo consolidato la nostra presenza sul territorio con il settore giovanile, che vede numeri in crescita. La promozione in serie A ha rappresentato un percorso stupendo e il coronamento di un sogno iniziato quattro anni fa quando è partita questa avventura”. 

    Poi il gran lavoro per farsi trovar pronti nella prima partecipazione all’A2 di questo sodalizio. 

    “Siamo stati promossi il 26 giugno e con entusiasmo abbiamo lavorato per allestire un roster che fosse competitivo anche per la serie A. Se avessi dovuto chiedere un regalo sotto l’albero di Natale, avrei domandato di essere proprio nella posizione attuale di classifica: essendo al primo anno non abbiamo chissà quali ambizioni, ma essere in corsa per i play off, ovviamente senza dimenticarci di guardare alle spalle, è veramente molto positivo”. 

    Come sta andando a suo avviso l’avventura in A2? 

    “Pecchiamo un po’ di inesperienza in categoria, ogni tanto abbiamo risultati altalenanti, ma vedo un bel gruppo e i frutti del lavoro si stanno notando: coach Luca Chiappini sta facendo crescere la squadra, non siamo quelli di inizio campionato, ma siamo ben strutturati: cercheremo di farci valere da qui in avanti, come abbiamo fatto prima di Natale contro Talmassons”.  

    Vicenza a cavallo tra la zona play out e la salvezza diretta. 

    “Evitare i play out è il nostro obiettivo, questo ci permetterebbe di lavorare in anticipo in vista della prossima stagione per porre obiettivi diversi e più ambiziosi. Viceversa, se dovessimo affrontare la seconda fase per inseguire la permanenza in categoria, non sarebbe certo un dramma: per ora abbiamo una buona dote di punti da portarci dietro e la corsa la facciamo su squadre che come noi devono salvare la categoria. Non sono certo i ko contro Talmassons e Montecchio a decretare la nostra stagione”. 

    Qual è stata la vittoria più bella di questa prima metà abbondante di campionato? 

    “Quella contro Soverato: pur andando sotto nel primo set, la squadra ha dimostrato una coralità di gioco molto importante, ribaltando poi la situazione nel punteggio”. 

    E il rammarico maggiore? 

    “La sfida casalinga contro Albese, dove eravamo avanti 2-0 e abbiamo perso al tie break: sono due punti mancanti che pesano tantissimo nel nostro percorso”. 

    Il 2021 si è chiuso con il ko nel derby contro Montecchio: cosa chiede invece al 2022 in arrivo? 

    “Mi aspetto una reazione d’orgoglio per tornare alle prestazioni delle ultime partite. Sono fiducioso per la salvezza, vorrei vedere una squadra concentrata e motivata verso l’obiettivo, senza alibi”. 

    Tanto lavoro in palestra, altrettanto fuori dal campo: ci racconti questi mesi di grande impegno a livello societario. 

    “La promozione in A2 impone un salto societario. Stiamo lavorando bene, nella gestione sportiva abbiamo persone qualificate in primis come Mariella Cavallaro (direttore sportivo) e Luca Chiappini (primo allenatore). A livello gestionale, c’è un forte coinvolgimento degli imprenditori del territorio, che hanno capito l’importanza e la validità del nostro progetto, non solo come comunicazione e marketing, ma anche sotto l’aspetto sociale. Gli sponsor hanno offerto una risposta molto positiva, lavoriamo tantissimo sotto questo punto di vista anche perché le spese sono raddoppiate passando dalla B1 all’A2. Il nostro impegno va nella direzione di coinvolgere il più possibile imprenditori del territorio per dare un percorso virtuoso al nostro progetto”. 

    A livello generale è soddisfatto della risposta della città di Vicenza all’avventura pallavolistica? 

    “Siamo andati in serie A in un periodo difficile, con la pandemia che non permette una partecipazione così attiva di sponsor e tifosi, il palazzetto ha per norme una capienza ridotta. Il calore dei tifosi lo sentiamo soprattutto virtualmente, un qualcosa che manca a tutto il movimento della pallavolo. Ci vorrà ancora del tempo per tornare a vivere il volley pre-Covid. Di certo sento tante persone che si avvicinano e mi incoraggiano ad andar avanti in questa avventura. Gli imprenditori rispondono anche in un periodo difficile come questo e non è un qualcosa di scontato”. 

    (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Montecchio non fa regali all’Anthea: 3-0 nel derby vicentino

    Di Redazione

    Tutto a favore della Ipag Sorelle Ramonda Montecchio il derby vicentino di Santo Stefano: le padrone di casa sconfiggono per 3-0 l’Anthea Vicenza, conquistando i tre punti in palio e bissa il successo ottenuto all’andata. Niente da fare per la squadra di Luca Chiappini, che ha iniziato e finito bene l’incontro, ma in mezzo ha subito la maggior verve delle padrone di casa, abili a tenere in mano il pallino del gioco.

    L’Anthea ha patito la battuta di Montecchio (9 ace), pagando dazio anche in termini di lucidità e commettendo un maggior numero di errori (22 a 15, di cui la metà nel secondo set). A Vicenza non è bastata la clamorosa rimonta del terzo set, dal 20-12 al 23-22, per provare a raddrizzare le sorti della partita. Tra le note positive per le ospiti, un discreto primo set e le prestazioni maiuscole dell’opposta Caterina Errichiello (15 punti e 44% di positività in attacco) e del libero Maria Chiara Norgini. Top scorer per Montecchio Giorgia Mazzon con 14 punti.

    La cronaca:Vicenza conquista il primo minibreak dell’incontro (0-2), ma la squadra di Amadio ribalta presto la situazione grazie a un muro su Piacentini (7-5). L’ace di Jeremic regala il più 3 a Montecchio (10-7), mentre la risposta biancorossa arriva con il muro di Cheli (12-11). La rincorsa dell’Anthea non si ferma, con l’ace di Rossini che vale il sorpasso (12-13). La squadra di Amadio risponde grazie alle laterali Mazzon e Jeremic per il 15-13 che convince Chiappini a fermare il gioco.

    Il tecnico umbro è costretto a ripetere l’operazione dopo due attacchi out consecutivi (18-14). L’Anthea si scuote con l’ace di Eze e il contrattacco di Errichiello (18-17), ma Montecchio non si fa acchiappare (20-17). Il nastro aiuta la nuova entrata Orlandi a trovare l’ace del 22-18, preludio al 24-20. Vicenza annulla due set point (24-22, time out Amadio), poi chiude Fiorio: 25-22.

    Il secondo set si apre con la novità-Lodi in posto quattro per Pavicic. Lucrezia risponde con un muro, poi viene sostituita da Nardelli sul 7-6. Montecchio, però, spinge forte in battuta e trova il più 3 siglato in prima linea da Fiorio (10-7). Time out Chiappini, ma Bartolucci trova un altro ace. Le padrone di casa brillano per potenza in contrattacco e spiccano il volo nel punteggio (15-7), rendendo molto complicata la fase di cambiopalla di Vicenza.

    Sul 15-8 tra le locali rientra dopo un lungo stop l’ex Laura Bortoli, mentre l’Anthea prova a reagire (muro di Piacentini) per il 14-11. Amadio ferma il gioco, Errichiello firma la diagonale del -2 (15-13), ma è un fuoco di paglia, perché l’Ipag Sorelle Ramonda rilancia con immediatezza: 18-13 e time out. Montecchio resta in cattedra (22-14), Nardelli e Rossini alimentano le speranze dell’Anthea (22-17), ma non basta: 25-17 e 2-0.

    Messa alle corde, Vicenza risponde con veemenza, volando sul 5-0 in avvio di terzo set con una parallela della stessa Nardelli. Montecchio, però, non perde tempo per rispondere e infatti trova un parziale di 6-0 sul turno in battuta di Brandi che ribalta subito la situazione (6-5). La squadra di Amadio appare lanciatissima (11-7), anche se l’Anthea prova a stare in carreggiata (11-9).

    Sul 14-10  locale, Chiappini ferma il gioco, ma l’ace della nuova entrata Orlandi manda in orbita l’Ipag Sorelle Ramonda (18-11). Muro di Nardelli per il 20-14, poi arriva anche il più 5 (22-17). L’ace di Cheli aggiunge un mattoncino alla rimonta ospite (22-18, time out Amadio), il muro di Piacentini fa arrivare Vicenza al meno 3. La squadra di Chiappini ci crede con Rossini e un altro block della stessa centrale (23-22). Rossini annulla un match point (24-23), poi chiude Mazzon: 25-23 e 3-0.

    Luca Chiappini: “Nel terzo set abbiamo avuto un picco d’orgoglio e abbiamo provato a riaprire l’incontro. In precedenza ci siamo innervositi senza motivo e abbiamo commesso troppi errori, mentre Montecchio ha offerto una grande prestazione in battuta e ha difeso molto. Con un po’ di tranquillità in più potevamo fare qualcosa di diverso. Ora andiamo avanti a lavorare“.

    Ipag Sorelle Ramonda Montecchio-Anthea Vicenza 3-0 (25-22, 25-17, 25-23)Ipag Sorelle Ramonda Montecchio: Jeremic 8, Brandi 8, Mazzon 14, Fiorio 9, Meli 7, Bartolucci 5, Mistretta (L), Orlandi 2, Bortoli, Muraro. N.e.: Frigerio, Magazza. All.: Amadio.Anthea Vicenza: Pavicic 1, Piacentini 6, Errichiello 15, Rossini 11, Cheli 6, Eze 2, Norgini (L), Nardelli 5, Lodi 1. N.e.: Caimi, Furlan (L), Pegoraro. All.: Chiappini L.Arbitri: Mesiano e Selmi.Note: Durata set: 24’, 22’, 25’, tot. 1h18′. Montecchio: battute sbagliate 6, ace 9, ricezione positiva 64% (perfetta 27%), attacco 39%, muri 5, errori 15. Anthea: battute sbagliate 9, ace 3, ricezione positiva 71% (perfetta 19%), attacco 36%, muri 9, errori 22.

    (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Vicenza, la sfida di Santo Stefano riserva un derby: si gioca a Montecchio

    Di Redazione Santo Stefano di schiacciate per l’Anthea Vicenza Volley, impegnata domenica nel campionato di A2 femminile nella seconda giornata di ritorno del girone B. Alle 17, le biancorosse di Luca Chiappini saranno di scena al PalaCollodi di Montecchio Maggiore contro l’Ipag Sorelle Ramonda nel derby provinciale che chiude anche il 2021 di Cheli e compagne. Vicenza arriva all’appuntamento a distanza di otto giorni dalla bella prestazione casalinga contro la forte Cda Talmassons, che ha espugnato in quattro set il palasport cittadino al termine di un braccio di ferro serrato soprattutto nella seconda parte dell’incontro. Per l’Anthea Vicenza Volley, una bella prestazione che però non ha portato punti, sebbene la consapevolezza di essere sulla strada giusta delle prestazioni. Ora, a distanza di quasi due mesi e mezzo,  un nuovo capitolo contro l’Ipag Sorelle Ramonda, che all’andata si impose 3-1 in una sfida combattuta. “Rispetto all’andata – spiega il tecnico Luca Chiappini –  Montecchio ha inserito nel proprio organico la schiacciatrice Jeremic, che nell’ultimo match ha sbagliato poco e ha messo a segno dodici punti. Nel complesso, l’Ipag Sorelle Ramonda è stata molto brava a mettere pressione a Mondovì, sorprendendola grazie a una buona prova in entrambe le fasi. Ha un gioco molto veloce, le schiacciatrici capitalizzano molto e sbagliano poco, inoltre il rientro dell’opposta Mazzon sposta gli equilibri in attacco. Noi dobbiamo riproporre la pallavolo che abbiamo espresso sabato contro Talmassons, forse mettendoci più attenzione nelle fasi finali dei set. Stiamo giocando bene, sappiamo come l’inizio del calendario del girone di ritorno sia complicato, però non siamo la squadra dell’inizio”. In classifica, Vicenza condivide sempre la settima piazza con Martignacco a quota 13 punti, a -1 da Soverato. L’Ipag Sorelle Ramonda Montecchio è allenata da Daris Amadio, tecnico lo scorso anno a Marsala in A2 dove giocava l’opposta Giorgia Mazzon, in precedenza in A2 a Macerata e Delta Informatica Trentino.  In classifica, Montecchio è quarta con 21 punti ed è reduce dal successo  esterno in quattro set contro Mondovì, che nell’occasione ha perso il primato a scapito di Pinerolo, venendo scavalcata anche da Talmassons. In rosa, l’ex di turno Laura Bortoli (palleggiatrice), mentre rispetto alla sfida d’andata ci sarà la serba Ivana Jeremic, schiacciatrice arrivata a stagione in corso. Domenica scorsa la Jeremic ha avvicendato Bianca Orlandi a partire dal secondo set, giocando in diagonale con Cristina Fiorio. Per il resto, 6+1 con Valentina Bartolucci in palleggio, Giorgia Mazzon opposta, Margherita Brandi e Denise Meli al centro e Alessandra Mistretta libero. “Sarà – commenta coach Amadio– una partita completamente differente rispetto a quella di domenica scorsa contro Mondovì. Vicenza sta giocando bene in quest’ultima fase di campionato e quindi il risultato è tutt’altro che scontato. Loro hanno un buon potenziale in attacco e noi quindi dovremmo essere lucidi e ordinati in difesa, cercando di rimanere tranquilli come lo siamo stati nella scorsa partita. Dovremmo essere poi molto bravi nella palla di secondo tocco e ricostruire il gioco con pazienza”.  A dirigere l’incontro tra Ipag Sorelle Ramonda Montecchio e Anthea Vicenza Volley saranno il primo arbitro Marta Mesiano e il secondo arbitro Matteo Selmi. COPERTURA MEDIA DEL MATCH – La partita tra Ipag Sorelle Ramonda Montecchio e Anthea Vicenza Volley sarà trasmessa in diretta sul canale Youtube di Volleyball World (link: https://www.youtube.com/watch?v=OteMWaZnaeI ). (fonte: Comunicato Stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Vicenza, Norgini: “Anche le sconfitte ci hanno offerto ottimi spunti”

    Di Redazione Un ko che non scalfisce fiducia e consapevolezza di un percorso evidente di crescita. Sotto l’albero di Natale, l’Anthea Vicenza Volley trova una buona dose di ottimismo nonostante la sconfitta di sabato scorso contro la CDA Talmassons (1-3) che ha aperto il girone di ritorno biancorosso. Un passo falso contro la forte compagine friulana dove la squadra di Luca Chiappini ha saputo comunque confermare i progressi nel gioco arrivati anche nell’ultimo periodo pre-sosta costellato anche da tre vittorie consecutive nel girone B di serie A2 femminile. A confermare l’impressione è il libero biancorosso Maria Chiara Norgini. “Contro Talmassons – commenta la Norgini, umbra classe 1998 e nell’occasione ex di turno –  abbiamo offerto una buonissima prestazione dal punto di vista del carattere e del gioco. Dispiace un po’ per il risultato e questo lascia un po’ di amaro in bocca: non avremmo rubato nulla se fossimo riuscite ad andare al tie break, indipendentemente dall’esito dell’eventuale quinto set”.  Un’Anthea Vicenza Volley che si è confermata, nonostante i ko e la sosta, in crescita.  “Sì, siamo cresciute molto rispetto all’inizio della stagione. La sosta non ci ha fermato perché in queste settimane abbiamo tenuto il ritmo di allenamento molto alto e questo ci ha fatto arrivare pronte alla prima partita del girone di ritorno”.  Un set per parte, poi due parziali combattutissimi conquistati da Talmassons a fare la differenza.   “E’ stata una partita decisa da pochi piccoli episodi, contando anche la loro bravura. Anche il quarto set si è deciso per un nulla. Dobbiamo essere soddisfatti: possiamo giocarcela anche contro una squadra come la CDA che ha obiettivi ben diversi dai nostri”.  A Santo Stefano sarà tempo di derby provinciale a Montecchio contro l’Ipag Sorelle Ramonda.  “Prima di vincere nell’ultimo turno contro Mondovì, Montecchio ha vissuto un periodo sportivo non semplice a livello di risultati. E’ una buonissima squadra che sa giocare ad alto livello. Noi, però, sappiamo cosa fare; mi aspetto una partita alla pari sebbene complicata per noi. Giocando come sabato scorso, però, potremo dire la nostra”.  Infine, un focus sulla seconda linea biancorossa.  “Per quanto riguarda la difesa, viaggia sempre collegata al muro e siamo cresciuti molto anche in questo; inoltre, ritengo che una squadra si veda dalla voglia di difendere e di non far cadere i palloni e abbiamo uno spirito positivo sotto questo punto di vista. Anche la ricezione è migliorata e questo ci aiuta molto nel nostro gioco per proporre una pallavolo più varia”.  (Fonte: comunicato stampa) LEGGI TUTTO