consigliato per te

  • in

    Agnelli Tipiesse, parte la campagna abbonamenti “Per vincere insieme”

    Di Redazione Al via la campagna abbonamenti della Agnelli Tipiesse Bergamo per la stagione 2021-2022, abbinata al claim “Per vincere insieme“. I posti disponibili al PalaPozzoni di Cisano Bergamasco saranno inizialmente 180, anche se il numero è destinato ad aumentare con le previste nuove norme sull’aumento della capienza. L’abbonamento è valido per 12 partite casalinghe più l’eventuale prima partita casalinga di Coppa Italia e ha un costo di 150 euro. Gli Under 18 avranno diritto a una riduzione del costo a 120 euro. Le vendite saranno aperte da lunedì 27 settembre fino alla prima partita casalinga del 31 ottobre e fino a esaurimento posti. I biglietti per le singole partite avranno un costo di 15 euro. Gli abbonamenti, in attesa dell’apertura delle vendite online, potranno essere acquistati contattando il numero 345-8641807 o inviando una mail all’indirizzo segreteria@olimpiapallavolo.it. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    La Agnelli Tipiesse passa in 4 set sul campo di Cantù

    Di Redazione Un altro test positivo per l’Agnelli Tipiesse Bergamo, che batte il Pool Libertas Cantù per 3-1 (22-25, 18-25, 28-26, 18-25) dimostrando un gioco ancor più fluido e frizzante rispetto al test di andata. I rossoblù si distinguono ancora una volta a muro con 9 muri punto ed un’ottima prestazione corale, dimostrata dal fatto che tutti gli attaccanti di palla alta hanno avuto una prestazione molto simile ed equilibrata. Anche al centro il gioco è stato distribuito equamente e il regista Finoli ha trovato ottime risposte: gli 11 punti di capitan Cargioli, presente anche a muro hanno posto il sigillo del bel gioco che si va pian piano delineando sugli standard della scorsa stagione. Efficaci anche dai 9 metri, i bergamaschi hanno inoltre brillato in ricezione, con un 67% di positività e un attacco totale del 52%. Dall’altra parte della rete il rientro di Hanzic ha dato filo da torcere con una buona prestazione di 13 punti, e il solito ottimo Motzo con 20 punti si è mantenuto top scorer dell’incontro. Il muro, che era stato il fondamentale di punta nell’ultima settimana, è risultato un po’ carente (7 a terra, 3 a testa per Copelli e Mazza), mentre la battuta si è confermata su buoni livelli (5 ace, due cadauno per Motzo e Coscione, a fronte di 15 errori). Ottima la ricezione con ben il 49% di perfetta, mentre l’attacco non ai livelli usuali (41% di efficacia). La cronaca:Primo set con Agnelli Tipiesse che prova a scappare (6-9), ma che viene recuperata a quota 15. Strappo del Pool Libertas, con Bergamo che recupera e sorpassa (21-23) per chiudere 22-25. A inizio secondo set Agnelli Tipiesse si porta avanti 5-8, ma viene riagguantata a quota 10. Lo strappo decisivo, però, avviene nel finale: complici alcuni errori di troppo dei canturini, Bergamo allunga e chiude 18-25. Nel terzo set è il Pool Libertas a provare la fuga (8-5) con Agnelli Tipiesse che pareggia a quota 10. Altro strappo canturino (21-18), ma parità bergamasca a quota 22. Il punto a punto finale premia Cantù (28-26). Nel quarto set Agnelli Tipiesse parte subito forte (4-11), resiste ai tentativi di recupero del Pool Libertas, e gestisce il vantaggio fino al 18-25 finale. Le dichiarazioni del libero Francesco D’Amico: “È stata una partita difficile, siamo stati bravi a vincere la partita. Loro sono una squadra molto forte e in casa loro non è facile giocare: nonostante le loro tante difese siamo stati bravi a mantenere la calma e a imporre il nostro gioco su di loro.Peccato per il terzo set perso ai vantaggi per qualche imprecisione nel finale, ma comunque siamo stati cattivi subito all’inizio del quarto, vincendo il set che ha chiuso la partita. Abbiamo ancora da migliorare ma comunque lavoriamo ogni giorno in palestra per questo“. “Sicuramente si è fatto sentire il lavoro in sala pesi di questa mattina – dice il coach canturino Matteo Battocchio – l’abbiamo indubbiamente pagato un po’. In difesa, però, abbiamo fatto molto bene. Abbiamo commesso tanti errori, e non è da noi, dato che in questo periodo eravamo riusciti ad evitarli: credo che questa cosa un po’ ci abbia danneggiato. È chiaro che, contro una squadra così forte, devi fare qualcosa di diverso quando quello che stai facendo non sta pagando“. Prossimo appuntamento per Bergamo sabato pomeriggio in casa contro la BAM Acqua S.Bernardo Cuneo per il test match di ritorno con i piemontesi. Pool Libertas Cantù-Agnelli Tipiesse Bergamo 1-3 (25-22, 18-25, 26-28, 18-25)POOL LIBERTAS CANTU’: Copelli 7, Coscione 3, Motzo 20, Sette 6, Mazza 6, Hanzic 13, Rota 3, Salvador 1, Princi 2, Pellegrinelli, Libero Butti, Bortolini, all. BattocchioAGNELLI TIPIESSE: Padura 13, Mancin 5, Cargioli 11, Cioffi, D’Amico Libereo, Finoli 2, Baldi 2, Terpin 13, Pierotti 11, De LUca, Larizza 7, N.E Abosinetti, Ceccato all. Graziosi (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Buona prova del Pool Libertas Cantù nel secondo allenamento congiunto contro Agnelli Tipiesse

    Secondo allenamento congiunto del Pool Libertas Cantù contro la Agnelli Tipiesse Bergamo. Questa volta si gioca al PalaFrancescucci di Casnate con Bernate, e ad uscirne vincitori sono i bergamaschi. Il punteggio finale dice 3-1 per gli ospiti, ma i parziali sono stati lottati fino alla fine.
    Coach Matteo Battocchio parte con Manuel Coscione al palleggio, Matheus Motzo opposto, Felice Sette e Tino Hanžić schiacciatori, con inserimenti di Riccardo Bortolini sul croato in seconda linea, Riccardo Copelli e Federico Mazza centrali, e Luca Butti libero. Nel quarto set spazio a chi ha giocato meno nei precedenti parziali.
    Primo set con Agnelli Tipiesse che prova a scappare (6-9), ma che viene recuperata a quota 15. Strappo del Pool Libertas, con Bergamo che recupera e sorpassa (21-23) per chiudere 22-25. A inizio secondo set Agnelli Tipiesse prova a scappare (5-8), ma viene riagguantata a quota 10. Lo strappo decisivo, però, avviene nel finale: complici alcuni errori di troppo dei canturini, Bergamo allunga e chiude 18-25. Nel terzo set è il Pool Libertas a provare a scappare (8-5) con Agnelli Tipiesse che pareggia a quota 10. Altro strappo canturino (21-18), ma parità bergamasca a quota 22. Il punto a punto finale premia Cantù (28-26). Nel quarto set Agnelli Tipiesse parte subito forte (4-11), resiste ai tentativi di recupero del Pool Libertas, e gestisce il vantaggio fino al 18-25 finale.
    Il muro, che è stato il fondamentale di punta nell’ultima settimana, risulta un po’ carente (7 a terra, 3 a testa per Copelli e Mazza), mentre la battuta si conferma su buoni livelli (5 ace, due cadauno per Motzo e Coscione, a fronte di 15 errori). Ottima la ricezione con ben il 49% di perfetta, mentre l’attacco non ai livelli usuali (41% di perfette). Top scorer è Matheus Motzo a quota 20, mentre Tino Hanžić è fermo a 13.
    “Sicuramente si è fatto sentire il lavoro in sala pesi di questa mattina – dice Coach Matteo Battocchio –, l’abbiamo indubbiamente pagato un po’. In difesa, però, abbiamo fatto molto bene; abbiamo fatto tanti errori, e non è da noi dato che in questo periodo eravamo riusciti ad evitarli. Credo che questa cosa un po’ ci abbia danneggiato. E’ chiaro che, contro una squadra così forte, devi fare qualcosa di diverso quando quello che stai facendo non sta pagando”. LEGGI TUTTO

  • in

    Agnelli Tipiesse, a Cuneo un altro test chiuso in bellezza

    Di Redazione A Cuneo va in archivio un altro test positivo per l’Agnelli Tipiesse, che porta a casa una vittoria rotonda per 3-0 (25-19, 25-15, 25-19) disputando poi un altro set con le seconde linee vinto però da Cuneo 20-25. Percentuali di attacco del 44% in entrambi i campi, ma evidente il divario a muro (11 verso 6 di Cuneo), in cui soprattutto Larizza riesce a trovare la giusta lettura con 8 muri punto e 15 punti totali. Buone anche la prestazioni di Terpin e Pierotti che hanno attaccato con costanza. Efficace anche il servizio, con 8 aces rossoblù distribuiti equamente tra gli atleti orobici. Proprio in ricezione infatti, Cuneo ha subito maggiormente con solo il 26% di ricezione perfetta, Bergamo è riuscita così a esprimere al meglio il proprio gioco e gli schemi impostati. Le impressioni a caldo di Jacopo Larizza, 15 punti e top scorer del match: “Sono soddisfatto della prestazione di squadra, abbiamo espresso una buona pallavolo, siamo partiti subito bene nonostante le tre ore e mezza di viaggio, non abbiamo accusato la stanchezza più di tanto, abbiamo giocato fluidi e sbagliato poco stasera. Ovviamente per loro era il primo test match e quindi è normale che fossero un po’ indietro come livello di gioco, noi abbiamo già disputato tre allenamenti congiunti con la nazionale e con Cantù. Cuneo  quest’ anno è una formazione molto forte e sarà tra le favorite. Il resoconto della giornata è positivo, da domani si torna in palestra e si resetta perchè vero che abbiamo giocato bene, ma possiamo ancora migliorare tantissimo”. Marco Pierotti, 9 punti per lui: “Sono molto contento di come abbiamo giocato oggi. Vincere contro una squadra così ben attrezzata non è per niente facile e abbiamo dovuto esprimere un buon gioco per farlo. Siamo stati bravi soprattutto in battuta a mettere pressione per tutta l’intera partita, cosa che non eravamo riusciti a fare nelle altre amichevoli. Questo periodo ci deve servire per capire su cosa dobbiamo lavorare e per trovare le certezze che ci serviranno per affrontare l’intero campionato. Da lunedì torneremo in palestra con l’obbiettivo di migliorarci giorno per giorno per continuare a crescere in questa pre season”. BANCA ALPI MARITTIME ACQUA SAN BERNARDO CUNEO: Codarin 12, Tallone 6, Vergnaghi 2, Pedron 1, Wagner 6, Botto 11, Preti 12, D’Amato 5, Sighinolfi 6, Bisotto Libero, Rainiero, Filippi n.e Lilli, Giordano all Serniotti AGNELLI TIPIESSE: Padura 11, Mancin 3, Cioffi, Ceccato, Abosinetti, D’Amico libero, Cargioli 7, Finoli 1, Baldi, Terpin 12, Pierotti 9, all. Graziosi (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Bergamo-Cantù, è subito maratona: la Agnelli Tipiesse vince al quinto

    Di Redazione Ancora una vittoria in precampionato per la Agnelli Tipiesse Bergamo, che si impone per 3-2 sul Pool Libertas Cantù dopo una vera e propria maratona (a cominciare dal 32-34 del primo set). Per gli orobici ottime risposte dal punto a punto, nonostante gli errori ancora numerosi e i tanti dettagli da sistemare. I rossoblù sono stati superiori in attacco con il 52% contro il 48% canturino e nella ricezione positiva con il 59% contro il 49%. A muro, meglio i canturini con 10 muri punto rispetto ai padroni di casa con 9. Padura Diaz ancora il top scorer con 22 punti, ottima prestazione di Pierotti con 19 punti. In campo canturino costanti l’opposto Motzo con 20 punti e l’ex Felice Sette con 14. Gianluca Graziosi: “Un test utile, in questo periodo mettere a posto i meccanismi di squadra e gruppo è fondamentale. Queste partite servono a capire cosa fare, servono anche per dare spazio a ragazzi che giocano meno, ben venga dunque riuscire a fare cinque set. Il gruppo è quello della passata stagione con due innesti che sono puri agonisti, quindi questa caratteristica non ci manca. Il carico è ancora molto elevato, ma lo è per noi così come per le altre squadre e la stessa Cantù, dobbiamo essere bravi nella gestione di questo lavoro“. Matteo Battocchio: “Abbiamo ancora molte cose su cui dobbiamo crescere e stasera avevamo anche delle assenze importanti che a livello caratteriale ci possono dare qualcosa in più. Trovo molto emozionante tornare qui, sono rimasto innamorato di questi posti, anche perché ho passato un anno superlativo. È stata una bella gara dal punto di vista dell’intensità, tutte e due le squadre tenevano a fare bene come è caratteristica di un derby“. La cronaca:Graziosi schiera nel primo set la formazione tipo con Finoli e Padura Diaz in diagonale, Terpin e Pierotti in 4, Larizza e Cargioli al centro, D’Amico libero. Dall’altra parte della rete coach Battocchio manda subito in campo Coscione e Motzo in diagonale, Sette e Rota in banda, al centro Mazza e Copelli, libero Butti. Padura fa subito la voce grossa, ma risponde bene Cantù con Motzo. Ottime battute ficcanti di Bergamo con Finoli e Terpin che mettono a segno diversi aces. Terpin mette a terra molti palloni difficili. Ancora un po’ di ruggine per i bergamaschi in ricezione che si lasciano sfuggire il primo set ai vantaggi 32-34. Nel secondo parziale Bergamo riesce a riprendere il ritmo giusto imponendosi 25-23. Cresce anche il servizio di Larizza che mette a terra ottime flottanti, e Padura ritrova continuità in attacco. Buona anche la prestazione di Cioffi che trova spazio e mette a terra il punto del 25-22 nel terzo parziale. Nel quarto set Graziosi butta nella mischia Mancin che si distingue per punti preziosi e molto tecnici. Il set però se lo aggiudica Cantù 18-25. Nel quinto parziale spazio a tutte le seconde linee, buone prestazioni di Mancin (3) e Baldi (3). Agnelli Tipiesse Bergamo-Pool Libertas Cantù 3-2 (32-34, 25-23, 25-22, 19-25, 15-11)AGNELLI TIPIESSE: Padura 22, Mancin 3 Cioffi 2, Abosinetti, D’Amico Libero, Cargioli 7, Finoli 4, Baldi 3, Terpin 13, Pierotti 19, Larizza 11, De Luca, De Stefani all. Graziosi.POOL LIBERTAS CANTU’: Copelli 19, Coscione 1, Butti libero, Motzo 20, Bortolini, Sette 14, Mazza 12, Rota 7, Salvador 1, Pietroni, Princi, Rizzi Pellegrinelli, all. Battocchio. (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO

  • in

    Il Pool Libertas Cantù esce a testa alta dalla “maratona” contro Agnelli Tipiesse

    Allenamento Congiunto Agnelli Tipiesse Cantù
    Allenamento congiunto molto combattuto, quello appena concluso tra il Pool Libertas Cantù e Agnelli Tipiesse al PalaPozzoni di Cisano Bergamasco. I cinque set disputati hanno visto le due squadre lottare palla su palla, e a prevalere al quinto set sono stati i padroni di casa.
    Coach Matteo Battocchio parte con Manuel Coscione al palleggio, Matheus Motzo opposto, Felice Sette e Giacomo Rota schiacciatori, Riccardo Copelli e Federico Mazza centrali, e Luca Butti libero, con ingressi di Bortolini e Salvador su Rota. Nel quinto set, invece, spazio a chi ha giocato meno nei precedenti parziali.
    Primo set a strappi, con Agnelli Tipiesse che prova a scappare (11-8) e il Pool Libertas a riportarsi sotto (13-12). A quello che sembra l’allungo decisivo di Bergamo (21-17), Cantù reagisce immediatamente e porta il parziale ai vantaggi, chiusi poi con un ace di Copelli (32-34). Anche il secondo set vive di strappi e controstrappi (0-4, 8-5), la parità arriva a quota 11 per poi proseguire punto a punto fino all’allungo decisivo di Agnelli Tipiesse, che chiude 25-23. Terzo set giocato punto a punto, con Agnelli Tipiesse che prova a scappare (15-12) e il Pool Libertas ad impattare a quota 16. Altro strappo targato Bergamo (19-17), che sarà poi decisivo per la vittoria del parziale (25-22). A inizio quarto set Agnelli Tipiesse scappa subito via (5-1) ma il Pool Libertas rimonta, sorpassa e pareggia il conto set (12-14, 13-17, 15-21, 19-25). Quinto e decisivo set che parte con le squadre appaiate nel punteggio, ma lo strappo di Agnelli Tipiesse non viene ricucito, e i bergamaschi portano a casa parziale e incontro (15-11).
    Top scorer a pari merito Motzo e Copelli a quota 20 punti a testa con percentuali di attacco pari o superiori al 50%. Ulteriore progresso nel muro, con 11 punti a terra in questo fondamentale (5 per Copelli, 3 per Mazza). Stabile la ricezione, con il 32% di perfetta, e bene la battuta, con 5 ace a fronte di 17 errori.
    “Chiaramente in questo momento entrano in campo molto fattori – dice Coach Matteo Battocchio –, l’importante è che contro una squadra che per me è la più forte del campionato noi abbiamo giocato bene per quanto riguarda il nostro campo. Loro hanno ricevuto molto bene, e Finoli con palla in mano fa quello che vuole e per noi non è semplice. Noi abbiamo fatto bene per quello che riguarda quello su cui stiamo lavorando, e quindi sono molto contento. Abbiamo sofferto, e oggi era importante anche allenare l’aspetto emotivo, non mollare e rimanere attaccati alla partita”. LEGGI TUTTO

  • in

    Jacopo Larizza riparte da Bergamo: “Adesso voglio giocarmela fino in fondo”

    Di Roberto Zucca Il suo arrivederci a Civitanova è figlio di una volontà di avviare un percorso di maturazione professionale che nel campo e nell’esperienza vede la sua massima espressione. Jacopo Larizza ha chiesto proprio questo all’Agnelli Tipiesse Bergamo, l’ambiziosa formazione di Serie A2 che ha deciso di avvalersi delle prestazioni del centrale marchigiano: “I presupposti per fare una buona stagione ci sono tutti. Bergamo è una bellissima società, nella quale già da questi primi giorni ho percepito una grande professionalità e un forte entusiasmo per il campionato che ci accingiamo a disputare“. Lo scorso anno Bergamo ha vinto tanto. Quest’anno? “Troppo presto per sbilanciarsi, ma una società così ambiziosa ha puntato su nomi come Padura Diaz come opposto e Finoli al palleggio solo per fare un esempio. È inoltre una squadra che lo scorso ha ottenuto la Coppa Italia e la Supercoppa. Quindi proveremo sicuramente a fare ancora meglio“. Foto Ufficio Stampa Cucine Lube Civitanova Lei arriva a Bergamo da campione d’Italia. “Lo scudetto cucito sulla maglia di Civitanova è una bella responsabilità, ma sogno di poter arrivare a un traguardo del genere giocandomelo in campo. È per questo che ho scelto Bergamo, perché voglio iniziare a fare il mio percorso in campo e giocarmela fino in fondo“. Le mancherà più Civitanova o casa? “Civitanova era praticamente a pochi passi da casa. Ed è stata casa per tanti anni, perché pallavolisticamente sono nato alla Lube. Ma sono davvero felice di essere qui, anche perché ho lasciato la società con un arrivederci e con la promessa di portare il buon nome della Lube nel mio gioco e nella mia persona. Poi certo, casa mi mancherà molto“. Foto Ufficio Stampa Cucine Lube Civitanova È stato un anno molto particolare per lei. Come si sente? “Ho trascorso l’estate a casa perché sapevo di dover mancare per molti mesi. Tornerò quando posso, ma la scomparsa di papà a marzo ha portato con sé delle responsabilità da assumersi e alcune cose da sistemare. In più volevo stare vicino alla mia famiglia e godermi gli amici. Era giusto così. Ora sono pronto per un nuovo inizio“. LEGGI TUTTO

  • in

    Agnelli Tipiesse, Padura Diaz già carico: “Lavoriamo alla grande e il gruppo è fantastico”

    Di Redazione La preparazione procede senza intoppi in casa Agnelli Tipiesse, che sta aumentando sempre più il carico fisico dopo i due già soddisfacenti test match con la Nazionale Juniores che hanno dato risposte e diversi spunti di lavoro a mister Graziosi e al suo staff. La conferma arriva anche da Padura Diaz, già autore di 22 e 18 punti nei primi due test match: “Stiamo lavorando tanto, tanto tanto ma veramente…tanto! Quindi magari con il primo allenamento congiunto non siamo riusciti subito a esprimere tutto quello che potevamo, perché stiamo facendo proprio un lavoro mirato sui pesi, stiamo caricando fisicamente. Eravamo un pelino più contratti, a causa proprio del lavoro, nulla di nascosto senza scuse. Dal secondo allenamento congiunto abbiamo trovato più amalgama, soprattutto dal secondo set, non mi aspettavo che riuscissimo già a trovare un gioco così buono. Coi ragazzi ho trovato un’alchimia molto intensa fin da subito, mi hanno fatto sorridere dal primo momento in cui sono arrivato, c’è il giusto mix di allegria e serietà”. I prossimi appuntamenti saranno il 15 settembre al Pala Pozzoni di Cisano Bergamasco contro il Pool Libertas Cantù di coach Battocchio, (inizio riscaldamento ore 18.30, rigorosamente a porte chiuse) e il 18 settembre al Pala Ubi Banca di Cuneo, contro Banca Alpi Marittime Acqua San Bernardo Cuneo di coach Serniotti (ore 17, ingresso contingentato a porte aperte con green pass). (fonte: Comunicato stampa) LEGGI TUTTO