in

Chromavis Abo pronta al derby con Ostiano. Rettani: “Avversario ostico”

Di Redazione

Un’attesa lunga quasi un anno, spezzata dal debutto vincente di due domeniche fa contro Lemen; la voglia di continuare finalmente questa avventura interrotta forzatamente dal rinvio di sabato scorso del match di Trescore e ora un nuovo appuntamento, sempre al PalaCoim, in una sfida suggestiva anche per la pallavolo provinciale. Domenica alle 17,30 a Offanengo la Chromavis Abo sfiderà la Csv-Ra.Ma. Ostiano nel derby di B1 femminile (girone B2) valido come terza giornata di campionato.  

Una partita (sempre a porte chiuse) attesa dagli addetti ai lavori, con la formazione di Dino Guadalupi che proverà a ritrovare il ritmo-gara dopo il week end di sosta forzata. A fare il punto della situazione in casa cremasca è la centrale Monica Rettani, classe 1997 e ormai una “veterana” del sodalizio in termini di militanza.

La sua analisi parte dal debutto vincente contro le giovani del Chorus Lemen Almenno. “È stato un buon esordio – commenta – è arrivato il risultato positivo ed era importante ricominciare dopo tanto tempo. Ovviamente non potevamo essere al massimo, abbiamo margini di miglioramento ma queste tappe servono per accrescere l’amalgama di squadra. In campo c’era tantissima voglia di giocare, anche se era un po’ strano farlo senza il pubblico, a cui siamo abituati e che ci ha sempre spinto nel corso degli anni“.

La seconda tappa sarebbe stata la trasferta di sabato scorso a Trescore Balneario contro il Don Colleoni, ma è arrivato lo stop per un caso-Covid 19 nelle fila bergamasche. “È stato un peccato – prosegue Rettani – stavamo prendendo un po’ il ritmo gara, ma del resto sapevamo e sappiamo che anche questa stagione è un po’ particolare e intoppi di questo genere possono capitare“.

Domenica, invece, si torna in campo al PalaCoim per la sfida contro Ostiano. “Sono derby sentiti – le parole della centrale della Chromavis Abo – come del resto anche quelli con l’Esperia Cremona. Rispetto all’anno scorso, Ostiano ha cambiato molto, è un avversario ostico e da non sottovalutare, che gioca veloce e difende tanto. La sconfitta netta contro l’Esperia non rispecchia il loro valore, che abbiamo visto invece nell’ultimo allenamento congiunto che abbiamo disputato con loro. Dovremo cercare di essere decise e imporre il nostro gioco“.

Infine, il focus sulla Chromavis Abo: “Pian piano esce la nostra identità di squadra, a partire dall’allenamento. Come dicevo prima, abbiamo ampi margini di miglioramento; in palestra ci alleniamo tanto e sono contenta del lavoro quotidiano svolto“.

(fonte: Comunicato stampa)


Fonte: http://www.volleynews.it/feed/


Tagcloud:

Modena: A Verona senza Rinaldi

Polonia: lo Zaksa si vendica dell’Asseco. Arriva lo schiacciatore Depowski