in

WTA Tenerife Ladies Open: Il resoconto di giornata. La Giorgi attende una qualificata. Flipkens “Sono a fine carriera ma mi diverto ancora”

Le parole lasciano spazio al campo. All’Abama Tennis Academy sono iniziate le qualificazioni del Tenerife Ladies Open, torneo WTA 250 organizzato da MEF Tennis Events. Durante gli incontri, equilibrati e spettacolari sin dai primi game della giornata, è stato sorteggiato il tabellone principale, il cui primo turno sarà diviso tra lunedì 18 e martedì 19 ottobre.

Le sfide di primo turno del main draw – La testa di serie numero 1, l’ucraina Elina Svitolina, affronterà al debutto la colombiana Maria Camila Osorio Serrano, protagonista sin qui di una splendida stagione culminata nel trionfo nel WTA International di Bogota. Tanta l’attesa per la grande favorita del torneo, che da numero 7 del mondo proverà a conquistare il titolo sull’isola in cui in passato si è più volte allenata durante l’off-season. Dalla stessa parte del tabellone un’altra delle stelle della manifestazione, l’azzurra Camila Giorgi, dominante ad agosto a Montreal: la sua avversaria sarà una delle giocatrici che supereranno le qualificazioni. La numero 2 del seeding, la slovena Tamara Zidansek, se la vedrà con la svedese Rebecca Peterson, mentre la spagnola Sara Sorribes Tormo si troverà di fronte la russa Varvara Gracheva. Le altre due giocatrici di casa hanno ricevuto due wild card: sarà Nuria Parrizas Diaz contro la statunitense Ann Li e Rebeka Masarova (iberica nata a Basilea) contro la cinese Saisai Zheng. Interessanti anche le sfide Tauson-Watson, Golubic-Rus, Begu-Kostyuk, Kovinic-Van Uytvanck e Stefanini-Sherif.

Flipkens e le altre: la prima giornata di qualificazioni – Con esperienza e determinazione supera il primo turno di qualificazioni Kirsten Flipkens. La belga ha battuto l’azzurra Cristiana Ferrando 4-6 7-5 6-3 annullando tre palle del 2-5 nel secondo set: “Sono contenta. Dopo sei mesi di stop a causa di un infortunio ho giocato solo a Chicago e Indian Wells prima di volare a Tenerife, non è stato facile per me prendere il ritmo ed entrare in partita. Quando l’incontro sembrava perso ho tentato il serve and volley, sono diventata più aggressiva e ho pensato solo a lottare. È andata bene”. Ex numero 13 del mondo e semifinalista a Wimbledon nel 2013, a 35 anni l’atleta di Geel ha ancora la grinta dei tempi d’oro: “La mia esperienza può fare la differenza in match come questo contro Cristiana Ferrando, ma devo dare il massimo ogni giorno per essere ancora competitiva nel circuito WTA. So di essere vicina alla fine della mia carriera, ma la verità è che in campo mi diverto ancora troppo per pensare di ritirarmi”. Buona la prima nelle qualificazioni anche per Donna Vekic, Ysaline Bonaventure, Mandy Minella, Anna Bondar, Xinyu Wang e Stefanie Voegele.

I risultati di sabato 16 ottobre

Primo turno qualificazioni
Donna Vekic b. Jessica Bouzas Maneiro 6-0 6-2
Ysaline Bonaventure b. Marina Bassols Ribera 6-3 1-6 6-4
Mandy Minella b. Ankita Raina 6-3 6-2
Anna Bondar b. Jana Fett 6-2 6-3
Xinyu Wang b. Ivana Jorovic 6-0 6-1
Stefanie Voegele b. Tereza Mrdeza 7-6(3) 6-1
Kirsten Flipkens b. Cristiana Ferrando 4-6 7-5 6-3
Lesley Pattinama Kerkhove b. Urszula Radwanska 6-4 6-4
Jaqueline Cristian b. Mona Barthel 6-1 6-1


Fonte: http://feed.livetennis.it/livetennis/


Tagcloud:

Verona: Sarà “La Prima”… Il debutto casalingo del nuovo club scaligero

Debutto casalingo amaro per la Consar RCM